INFORMATIVA PRIVACY
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicita' in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetto
Sei un nuovo utente? Registrati!

Portfolio


Particolari al Molo


di Giuliano Putignano
15 immagini - 1.19 mb
data di pubblicazione: 18 Dicembre 2009

luogo: Fiumicino (Roma)


tags: acqua, fiumicino, mare, molo, putignano, roma

visualizza come slideshow

251 preferenze  vota

(7 commenti)
visto 3048 volte

Share
Torna ai Portfolio




E' uno studio che ho iniziato ed in attuale approfondimento, il raccontare attraverso una sequenza foto come un mosaico dei particolari che compongono un peschereccio e delle cose che gli sono attorno e ne fanno parte.

L’intento è creare immagini che giocano con i colori e con le geometrie di particolari che di per se e nell’insieme ci raccontano della vita sui pescherecci, corde, reti, nodi, ganci, fumaioli, ancore, oggetti scaramantici dei pescatori, gomme antiurto etc.. e dare, ovviamente, un senso grafico interessante e simpatico come posizioni particolari di corde rimandano a tipiche posture di serpenti.


>> Guarda in modalità SLIDESHOW!



reportage





reportage






reportage






reportage






reportage






reportage






reportage





reportage





reportage





reportage





reportage





reportage





reportage





reportage





reportage




>> Guarda in modalità SLIDESHOW!



Attrezzatura: canon eos 400d, obbiettivo sigma 150 mm macro f/2,8 e  Tamron 70-300 mm f/4-5,6 + cavalletto
Luogo degli scatti: molo di Fiumicino (Roma)



IMPORTANTE Le immagini e i testi sono proprietà intellettuale dell'autore e ogni uso improprio come la vendita non autorizzata è vietato e perseguibile legalmente. Si prega di contattare l'autore nel caso si desideri acquistare gli originali o per eventuali pubblicazioni su altri supporti.



segnala questo reportage ad un amico
email: testo:





commenti
  gilius76  [16 Gennaio 2010 - 11:37]
grazie mille chiara!
 Chiara [16 Gennaio 2010 - 08:59]
L'ho guardato soltanto adesso, anche se la segnalazione l'ho avuta da un bel po'! Che dirti se non complimenti? Osservare i dettagli della realtà è una cosa fondamentale secondo me, ci fa scoprire mondi che altrimenti non immagineremmo neppure. Ciao, a presto!
  orobleu  [1 Gennaio 2010 - 20:19]
Bello come piace a me.
  gilius76  [24 Dicembre 2009 - 15:49]
grazie Sandro il tuo commento è prezioso per me perchè come ho detto è un tema in via di studio, difficile ma allo stesso tempo interessante, voglio capire bene come procedere per i prossimi scatti.. per questo la decisione di pubblicare queste foto.. sapere cosa pensano gli altri... grazie ancora! 
  SAndro  [22 Dicembre 2009 - 11:28]
"Alcune sì, alcune proprio no". Volevo partire la mia analisi su questo lavoro sintetizzando al massimo il mio pensiero, ma adesso ti spiego tutto :-)
E' difficile raccontare con dei particolari i mestieri legati al porto e al mare. Devo dire che trovo disomogeneo in alcuni momenti il tuo racconto, sia per le scelte cromatiche, in continuo cambio, sia per le inquadrature. Non capisco ad esempio perché in alcune foto hai optato per il colore, dove tra l'altro di colore ce n'è poco e questo non ne giustifica la scelta. Inoltre alcuni "particolari" sono poco incivisi e raccontano poco.
C'è però una foto secondo me bellissima, ed è la prima! Assolutamente superiore alle altre.
La 8° e la 9° mi piacciono perchè (ma sopratutto la 8°) hanno un certa carica e "si legano" tra loro, ma mi sembra che tutto sia solo accennato e poco sviluppato.
Il testo introduttivo di solito lo leggo solo alla fine della visione, per capire prima per conto mio cosa dicono le immagini e confrontarle col tuo progetto. In questo caso le fotografie mi sembrano a volte un po' deboli, appunto poco coerenti con l'obiettivo. Mi spiego meglio: un particolare può raccontare moltissimo ma può anche non dire niente. E' un simbolo di qualcosa che non vediamo ma che sappiamo che c'è. Ed è lì che devi lavorare... su quello che non si vede.
Questo è il mio personalissimo pensiero. Mi piacerebbe veder evolvere il tuo punto di vista cercando di andare un pochino più in profondità. Dato che si tratta di un lavoro di ricerca, non lasciarsi sopraffare dal soggetto, dominalo! Fallo tuo e plasmalo a tuo piacimento affinchè reciti la parte che hai scritto per lui nella tua storia.
  gilius76  [19 Dicembre 2009 - 11:24]
grazie mi fa molto piacere il tuo commento! infatti il mio lavoro è proprio quello di proporre foto semplici che messe insieme raccontano la vita e il lavoro sui pescherecci...
  melisendo  [19 Dicembre 2009 - 11:03]
Bravo Giuliano, da vecchio marinaio ti posso dire che hai colto, in quelli che sembrano piccoli dettagli, l'essenza del lavoro in mare: i nodi, i ganci, le reti...
sono l'anima del pescatore, del marinaio, e plaudo alla essenzialità delle tue immagini.



Se vuoi aggiungere un commento riempi il modulo qui sotto:

nome *:
testo *:
codice *:
  <- inserisci il codice di sicurezza
  



I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.
Leggi con attenzione i termini di servizio.



Because the light

portale di cultura fotografica, concorsi online, mostre, reportage, portfolio articoli, libri, forum e community. Per divertirsi e imparare con la fotografia.
progetto, design e codice di Sandro Rafanelli
in redazione: Simone Scortecci, Marco Sanna, Jacopo Salvi e Alessandro Garda
l'approfondimento fotografico è su BecauseTheLight - becausethelight.blogspot.com

per info: info@photocompetition.it - [ termini di servizio ] - [ privacy ] - [ diventa socio ]