INFORMATIVA PRIVACY
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicita' in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetto
Sei un nuovo utente? Registrati!

Portfolio


You can't do that on stage anymore


di Sergio Sbardellati
8 immagini - 1.29 mb
data di pubblicazione: 14 Giugno 2012



tags: palcoscenico, sbardellati

visualizzazione normale

181 preferenze  vota

(13 commenti)
visto 2752 volte

Share
Torna ai Portfolio



This site requires Flash Player 8.0 or greater
Please click here to download.



IMPORTANTE Le immagini e i testi sono proprietà intellettuale dell'autore e ogni uso improprio come la vendita non autorizzata è vietato e perseguibile legalmente. Si prega di contattare l'autore nel caso si desideri acquistare gli originali o per eventuali pubblicazioni su altri supporti.



segnala questo reportage ad un amico
email: testo:




commenti
  kruger  [30 Luglio 2012 - 17:22]
Grazie per gli apprezzamenti.Ci ho messo del tempo ma il risultato soddisfa in pieno anche me.
  kruger  [30 Luglio 2012 - 17:22]
Grazie per gli apprezzamenti.Ci ho messo del tempo ma il risultato soddisfa in pieno anche me.
  Rosa  [29 Luglio 2012 - 13:05]
Forse uno dei tuoilavori migliori. Bellissima la scelta del soggetto, coerente l'elaborazione sia a livello tecnico che tematico, affascinante l'atmosfera. Bello, bello, bello
  phRAM  [21 Luglio 2012 - 11:43]
Grande ricerca e fantasia. Ottima elaborazione. Complimenti
  PX - 21.000 GB  [19 Luglio 2012 - 15:49]
Ritengo che queste immagini, come nel precedente portfolio, siano adatte per illustrare i racconti di Edgar Allan Poe.Comunque complimenti, le immagini sono di grande effetto a conferma del grande savoir faire con i programmi fotografici.
  Monyca  [28 Giugno 2012 - 07:26]
Molto forti, molto visionarie. Quella che preferisco e' la 4, le altre sono.."troppo" per me ;)
  murcog  [18 Giugno 2012 - 15:46]
come non essere d'accordo sul "dark magus" ma anche sulla scelta del titolo legata al francesco zappa? il giardino torturato dello zorn comunque mi balza alla mente già per la seconda volta guardando i tuoi lavori... kr. dello zorn se non lo hai ascoltato prova "the circle maker" capolavoro in presa diretta che non  violenta l'orecchio ma anzi...un saluto e complimenti.
  kruger  [18 Giugno 2012 - 13:42]
Grazie murcog per il video del grande Zorn di cui ho proprio  questo disco ,violento e dissacrante ,  ma non di facile digestione. Dopo un paio di brani devi staccare e ricomporti le orecchie con Miles Davis. 
  murcog  [18 Giugno 2012 - 13:00]
sperando di farti cosa gradita..http://www.youtube.com/watch?v=79rHMifBODs
  murcog  [18 Giugno 2012 - 12:20]
oh yeah .....Zomby Woof!
  EnneKappa  [17 Giugno 2012 - 12:51]
Un bellissimo lavoro onirico nel tuo stile.
Complimenti!
  kruger  [14 Giugno 2012 - 18:22]
Melisendo, ti ringrazio per l'attenzione. E' stato come dici tu ispirato o tratto da diverse note , sopratutto musicali e ,visto il titolo del portfolio ,da un particolare tipo di musica che per ogni elaborazione fa corrispondere il titolo alfa numerico del brano che può sembrare criptico ma che conduce facilmente all'ascolto. Come indirizzo fotografico direi Witkin piuttosto che altri.Come soggetti e location ,una moltitudine di disparatissimi intrecci.Alla prossima  per un "inno alla vita" ,anche se queste foto ,per me contengono la vita nel senso più esteso del termine ,quello che vede la morte come  parte integrante e speculare dell'esistenza. Insomma un pò di sano pensiero vedico non guasta.    
  melisendo  [14 Giugno 2012 - 06:24]
Qualche giorno fa mi hai scritto che al tuo prossimo portfolio avrei fatto un salto sulla sedia! Bene, avevi ragione!

In questo importante lavoro in otto immagini hai concentrato una enorme varietà di aspetti del rapporto uomo-morte, spazio reale e spazio-sogno, incubo e realtà...

Sento le note della "Danza Macabra" di Camille Saint-Seans, vedo la "Danza Macabra" dell'affresco dell'Oratorio dei Disciplini a Clusone, l'"Ossario" di San Bernardino a Milano, scorrono le immagini del film "Danza Macabra" di Margheriti, e poi, passando per "Il Trionfo della Morte" di D'Annunzio, vedo le "Cere Anatomiche" di Clemente Susini a Cagliari e su tutto conforta la severa e serena postura di Antonio Gramsci.

A questo punto mi piacerebbe vedere un tuo lavoro che sia un "Inno alla Vita".....




Se vuoi aggiungere un commento riempi il modulo qui sotto:

nome *:
testo *:
codice *:
  <- inserisci il codice di sicurezza
  



I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.
Leggi con attenzione i termini di servizio.



Because the light

portale di cultura fotografica, concorsi online, mostre, reportage, portfolio articoli, libri, forum e community. Per divertirsi e imparare con la fotografia.
progetto, design e codice di Sandro Rafanelli
in redazione: Simone Scortecci, Marco Sanna, Jacopo Salvi e Alessandro Garda
l'approfondimento fotografico è su BecauseTheLight - becausethelight.blogspot.com

per info: info@photocompetition.it - [ termini di servizio ] - [ privacy ] - [ diventa socio ]