INFORMATIVA PRIVACY
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicita' in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetto
Sei un nuovo utente? Registrati!

Portfolio


Lu Pizza


di Oriano Ciarpella
15 immagini - 1.01 mb
data di pubblicazione: 9 Luglio 2010



tags: artigiano, ciarpella, pizza, scarpe, tagliatore

visualizza come slideshow

249 preferenze  vota

(5 commenti)
visto 2796 volte

Share
Torna ai Portfolio




Il tagliatore di scarpe è un lavoro che va scomparendo, colpa delle grandi industrie e artigiani evoluti. Lui è rimasto cosi come lo vedete, taglia le scarpe per quelli che gli portano il lavoro, la sua è una vita da artigiano, tagliatore di tomaie.
E' soprannominato LU PIZZA'.



>> Guarda in modalità SLIDESHOW



reportage


reportage


reportage


reportage


reportage


reportage


reportage


reportage


reportage


reportage


reportage


reportage


reportage


reportage


reportage


 

>> Guarda in modalità SLIDESHOW



IMPORTANTE Le immagini e i testi sono proprietà intellettuale dell'autore e ogni uso improprio come la vendita non autorizzata è vietato e perseguibile legalmente. Si prega di contattare l'autore nel caso si desideri acquistare gli originali o per eventuali pubblicazioni su altri supporti.



segnala questo reportage ad un amico
email: testo:





commenti
  melisendo  [5 Agosto 2010 - 19:41]
Prima il ciabattino, ora il tagliatore di scarpe, artigiani e mestieri ad esaurimento! Questi sono documenti importanti e il tuo modo di presentarli è esemplare. Seguiranno altri?
  Sanminiato77  [13 Luglio 2010 - 22:11]
Ho notato subito anch'io la ripetitività delle foto.. ma credo essa possa essere funzionale al racconto.. a ricreare l'effettiva ripetizione dei gesti di quest'uomo che sono sempre gli stessi.. da una vita...
Le foto scorrono in sequenza quasi come fotogrammi di un video al rallentatore.. questa cosa mi piace.. però potevi essere, secondo me, un po' più "curioso".. per esempio, con dei semplici zoom.. senza cambiare il punto di ripresa.. ma andando a mostrarci più nel dettaglio dei particolari come le mani, gli occhi, gli attrezzi.. il quadro appeso al muro.. etc..
Comunque sia, bravo!!
  SAndro  [13 Luglio 2010 - 13:00]
A me piace questa ripetitività che diventa racconto. Piccolissime variazioni tra le diverse foto costruiscono un discorso lento, invitano a guardare con maggiore attenzione per scoprire i movimenti, le differenze, i passaggi della lavorazione.
Trovo questa scelta originale e sicuramente difficile.
Ricordo un portfolio con lo stesso sobrio e semplice stile di raccontare, si intitolava "Pizza", guarda le coincidenze, sebbene l'argomento fosse in quel caso proprio la pizza ;-)
  Monyca  [10 Luglio 2010 - 23:55]
Un piccolo mondo che va oramai scomparendo, la solitudine cercata per concentrarsi sul lavoro, che portato cosi' avanti negli anni, oltre che per la ovvia necessita', fa capire anche la passione
  kruger  [9 Luglio 2010 - 13:47]
Ciao Oriano. L'idea di partenza è potenzialmente inesauribile. Mi piace la scelta del b&w, ma ritengo che ci sia una ripetitività nei fotogrammi che penalizza la serie. Avrei scelto anche altri angoli di ripresa e soggetti,magari soffermandomi sulle mani, sugli attrezzi o sul laboratorio ,ripreso anche dall'esterno. Ho voluto dirti questo non solo come critica ma essenzialmente come stimolo a fare qualche cosa di diverso che magari al momento non si riesce a vedere ,ma che c'è ,basta scovarlo. Quando si ravvisano potenzialità ,è meglio dare giudizi costruttivi che ignorare questo settore dei portfolio che tanto offre ma che viene spesso visitato frettolosamente e senza lasciare traccia. Facci vedere altri lavori.



Se vuoi aggiungere un commento riempi il modulo qui sotto:

nome *:
testo *:
codice *:
  <- inserisci il codice di sicurezza
  



I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.
Leggi con attenzione i termini di servizio.



Because the light

portale di cultura fotografica, concorsi online, mostre, reportage, portfolio articoli, libri, forum e community. Per divertirsi e imparare con la fotografia.
progetto, design e codice di Sandro Rafanelli
in redazione: Simone Scortecci, Marco Sanna, Jacopo Salvi e Alessandro Garda
l'approfondimento fotografico è su BecauseTheLight - becausethelight.blogspot.com

per info: info@photocompetition.it - [ termini di servizio ] - [ privacy ] - [ diventa socio ]