INFORMATIVA PRIVACY
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicita' in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetto
Sei un nuovo utente? Registrati!

Portfolio


La luce del Poetto


di Antonio Ulzega
15 immagini - 2.58 mb
data di pubblicazione: 7 Dicembre 2011

luogo: Poetto, Cagliari


tags: cagliari, poetto, sardegna, ulzega

visualizza come slideshow

260 preferenze  vota

(13 commenti)
visto 3755 volte

Share
Torna ai Portfolio




La luce del Poetto

Un giorno qualsiasi di un anno qualsiasi, in tutte le stagioni i dieci chilometri della spiaggia del Poetto accolgono i loro frequentatori.
Un elemento in particolare accomuna le giornate di sole: lo splendore della luce.
Con il maestrale o con la bonaccia l’acqua diventa cristallina e il sole, che illumina dal mare l’arco di spiaggia esposto a sud, accentua la sua luminosità con il gioco dei riflessi.

Cagliari, Spiaggia del Poetto, anni vari
 

>> Guarda in modalità SLIDESHOW



reportage


reportage


reportage


reportage


reportage


reportage


reportage


reportage


reportage


reportage


reportage


reportage


reportage


reportage


reportage



>> Guarda in modalità SLIDESHOW



IMPORTANTE Le immagini e i testi sono proprietà intellettuale dell'autore e ogni uso improprio come la vendita non autorizzata è vietato e perseguibile legalmente. Si prega di contattare l'autore nel caso si desideri acquistare gli originali o per eventuali pubblicazioni su altri supporti.



segnala questo reportage ad un amico
email: testo:





commenti
  gibso  [4 Aprile 2012 - 09:38]
Ottimo il B/N e il forte contrasto. Molto espressive e narrative. La mia preferita quella della donna che cammina sola nell'acqua. Mi piace il contrasto col riflesso abbagliante del sole sul mare e il suo profilo, quasi una silouette.
  Rosa  [23 Gennaio 2012 - 19:22]
Alcune foto di questa serie avevamo avuto modo di vederele in qualche concorso....tutte insieme fanno un ancor più bell'effetto. Bravo come sempre
  Andreanix  [25 Dicembre 2011 - 22:11]
splendida sequenza di una  splendida spiaggia.  apprezzata la  scelta del  BN
  melisendo  [22 Dicembre 2011 - 08:17]
Seguo l'evoluzione della spiaggia del Poetto di Cagliari e Quartu da vari decenni, prima da ragazzino come bagnante estivo e poi da geomorfologo come palestra di studio sulla dinamica litorale sia dal punto di vista strettamente scientifico sia nell'ambito della didattica della mia cattedra universitaria. Generazioni di studenti di Geologia hanno imparato a misurare i parametri di questa spiaggia nelle diverse condizioni meteomarine ed i rilevamenti topografici, sedimentologici e geomorfologici, accompagnati dalla documentazione fotografica, abbracciano questo ampio arco di tempo.

Detto questo, vengo alla "luce", motivo guida del reportage.

Griccio, ho lavorato molto su queste immagini, sia a colori sia in bianco/nero, per dare per quanto possibile il senso compiuto di come in questa spiaggia l'interazione sabbia-mare-sole produca una luminosità che avvolge tutto e che allo stesso tempo non disturba la gente, anzi la rende gradevolmente partecipe.
In questa sperimentazione ho usato "Aperture" di Apple e la scelta finale è caduta sul bianco/nero.

Ringrazio tutti per i commenti positivi; a quanto pare ogni tanto fa bene distogliersi (come dice Griccio) dalla "pellicolare" purezza ed integrità e (come dice EnneKappa) dal solito stile :-)



  Griccio  [21 Dicembre 2011 - 22:44]
Uno dei tuoi reportages che preferisco, molto bello! hai sperimentato un trattamento in photoshop nuovo? Com'è che ti sei distolto dalla "pellicolare" purezza e dall'integrità dei tuoi lavori per sperimentare con le alte luci e i contrasti accesi in bianco e nero? In ogni caso molto ben riuscito!
  SAndro  [20 Dicembre 2011 - 09:43]
Per conoscere meglio la questione, Melisendo ha riportato in questo thread del forum, quello che è stato scritto, la disputa giudiziaria e le immagini del prima e del dopo.

Da leggere e guardare con attenzione.
Un doveroso ringraziamento a Melisendo.
  PX - 21.000 GB  [18 Dicembre 2011 - 15:33]
Il Poetto, lunghissima spiaggia di Cagliari, è un'altra bellezza della Sardegna.Ottimo portfolio, complimenti !
  EnneKappa  [15 Dicembre 2011 - 01:04]
Mi piace moltissimo questo reportage. Diverso dal tuo solito stile, ma veramente ben fatto. Complimenti!
  Nicla Sisto  [14 Dicembre 2011 - 20:37]
Lo sai ormai, i tuoi lavori mi piacciono moltissimo...questo poi lo trovo veramente "accattivante" oltre che molto narrativo.
  SAndro  [14 Dicembre 2011 - 10:17]
Devo dire che è molto interessante questa discussione.
Per mia esperienza ho visto la sabbia del Poetto solo da lontano, ahimè, son stato catturato dai retrostanti stagni con i fenicotteri rosa e non mi son più staccato da lì :-)
Non posso dunque valutare personalmente le caratteristiche dell'arenile, però un'amica sarda di Quartu mi aveva detto le stesse cose riportate dai giornali e io stesso avevo creduto a quello che era stato scritto sui giornali, non avendo altro modo per verificare.
Scopro quindi con molto interesse e piacere che non c'è niente di vero.
Quindi l'intervento è riuscito bene, da quello che dice Melisendo. cioè è stata ripristinata la qualità originale dell'arenile, in progressiva perdita.
La domanda a questo punto è: perché i giornali si son buttati in questa polemica deleteria? (diciamo che è una moda di tutta la stampa nazionale quella di dar credito a lamentazioni sovente infondate, quindi non è che mi stupirei più di tanto...)
E ne segue un'altra: perché le cose belle e fatte bene, in Italia, diventano occasioni per conflitti, polemiche e sopratutto strumentalizzate?
(qui a Firenze siamo dei maghi in questa pratica, purtroppo...)
  axel  [13 Dicembre 2011 - 20:23]

Ciao melisendo

non sono di origine sarda ma ho parenti a Cagliari che ogni tanto vengo a trovare e per comodità ovviamente vengo in aereo, quando vado al mare al Poetto vado in autobus…….comodissimo.

Tu ci vivi e quindi puoi dire a ragion veduta quello che effettivamente è!

Un bel reportage comunque, complimenti.

  melisendo  [13 Dicembre 2011 - 19:01]

Axel, ti ringrazio del tuo intervento perché mi da modo di esprimere il mio pensiero su quello che i media da anni stanno chiamando “disastro ambientale” con un accanimento becero che si giustifica solo con un sottofondo di indegni interessi.


Dal tuo profilo si evince solo che sei piemontese, o comunque abiti lì; non c’è nel profilo il tuo cognome, quindi non posso capire se sei di origine sarda, ed allora ti chiedo se sei mai stato a Cagliari, ed in particolare nella spiaggia del Poetto.


Se non sei mai stato al Poetto devo dedurre che quanto scrivi deriva solo dalla lettura dei media, giornali, televisione, internet (leggi: Wikipedia), o da racconti di terze persone. 

In questo caso ti invito caldamente a venire a Cagliari, andare al Poetto, e vedere con i tuoi occhi quanto c’è di vero nella tua prima osservazione.


Se invece sei sardo, o cagliaritano e sei un frequentatore della spiaggia del Poetto devo dire che sono esterrefatto dalla superficialità con cui si continua a dare credito a quanto hanno riportato e continuano a riportare tutti i media.


Le immagini di questo reportage danno senso compiuto a quella “luce” che investe i bagnanti e che viene riflessa in modo straordinario dal mare e dalla sabbia, come ho detto nella presentazione, al contrario di quanto tu affermi. 


Non conosco la fonte di quanto riportato da Wikipedia , ma posso dire con cognizione di causa che nulla di quanto scritto su Wikipedia corrisponde al vero!


E’ triste che a quasi 10 anni dal ripascimento, considerato a livello internazionale un evento esemplare riportato nei trattati di gestione delle spiagge come operazione del tutto positiva, ancora si debbano leggere simili incredibili stupidaggini!


Ovviamente mi assumo in pieno la responsabilità delle mie affermazioni e sono pronto a renderne conto in qualunque sede.

  axel  [13 Dicembre 2011 - 13:41]
Un realistico reportage di quella che era la luce del Poetto, ora la sabbia non è più quella e non può riflettere più quella luce.

Fonte wikipedia:
Per rimediare alla scomparsa della spiaggia del versante cagliaritano si è tentato un ripascimento nel 2002: attraverso un sistema di draghe, è stata prelevata la sabbia a qualche centinaio di metri dalla riva anziché dal luogo precedentemente scelto a varie miglia dalla spiaggia, vanificando così la buona intenzione di riportare il Poetto alle sue originaria bellezza e dimensione. Infatti il risultato si è dimostrato sconvolgente: la sabbia finissima e bianca di una volta è stata sostituita da un miscuglio completamente diverso per colore e granulometria, contenente non solo sabbia ma anche frammenti di conchiglie e concrezioni marine. A distanza di tempo la situazione non è migliorata; inoltre anche che il tratto quartese, in un primo momento rimasto intatto, dopo qualche anno ha cominciato a presentare gli stessi problemi dovuti all'asportazione della sabbia ad opera del vento, degli uomini e naturalmente del mare.
 



Se vuoi aggiungere un commento riempi il modulo qui sotto:

nome *:
testo *:
codice *:
  <- inserisci il codice di sicurezza
  



I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.
Leggi con attenzione i termini di servizio.



Because the light

portale di cultura fotografica, concorsi online, mostre, reportage, portfolio articoli, libri, forum e community. Per divertirsi e imparare con la fotografia.
progetto, design e codice di Sandro Rafanelli
in redazione: Simone Scortecci, Marco Sanna, Jacopo Salvi e Alessandro Garda
l'approfondimento fotografico è su BecauseTheLight - becausethelight.blogspot.com

per info: info@photocompetition.it - [ termini di servizio ] - [ privacy ] - [ diventa socio ]