INFORMATIVA PRIVACY
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicita' in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetto
Sei un nuovo utente? Registrati!

Portfolio


Burn & Cut


di Sergio Sbardellati
15 immagini - 2.36 mb
data di pubblicazione: 21 Aprile 2014



tags: burn, cut, musei capitolini, rolleiflex, sbardellati

visualizzazione normale

347 preferenze  vota

(5 commenti)
visto 3280 volte

Share
Torna ai Portfolio



This site requires Flash Player 8.0 or greater
Please click here to download.



IMPORTANTE Le immagini e i testi sono proprietà intellettuale dell'autore e ogni uso improprio come la vendita non autorizzata è vietato e perseguibile legalmente. Si prega di contattare l'autore nel caso si desideri acquistare gli originali o per eventuali pubblicazioni su altri supporti.



segnala questo reportage ad un amico
email: testo:




commenti
  Christian  [20 Maggio 2016 - 16:29]
Così trattate queste foto mi danno una sensazione di abbandono, di declino o degrado o qualcosa del genere....
Ma soprattutto, mi fanno venire in mente un fotografo, più o meno dalle mie parti, che ha sempre sostenuto il valore della sperimentazione, a volte decisamente estrema (e magari anche un po' indecifrabile, a volerci cercare un significato), si chiama Nino Migliori. Lo vidi un paio di anni fa in una interessante serata, e da allora penso che chi, come me, non ha sperimentato la fotografia analogica e soprattutto lo sviluppo e stampa, si è perso un bel pezzo di questa storia 
  Lionheart  [3 Luglio 2014 - 19:29]
Beh che foto originali...giochi riflessi
  melisendo  [5 Maggio 2014 - 17:49]
Le immagini primigenie nascono da fotogrammi antichi, pellicola 120, 400 ASA, Rolleiflex, sviluppo mirato del negativo, carta morbida, stampa molto curata nei toni, controllo attento del contrasto, figure, particolari suggestivi….poi i tagli, la scomposizione, le bruciature, le bolle, i rabberciamenti… ed entriamo un un'altra dimensione…
 
  paco  [24 Aprile 2014 - 22:50]
belle, belle....belle
complimenti
  Rosa  [24 Aprile 2014 - 15:13]
La fotografia come punto di partenza che si piega all'interpretazione e all'arte. Mi piace il tocco retrò dei provini a contatto perchè mi ricorda la passione mai sopita per la stampa analogica. Come sempre un ottimo lavoro



Se vuoi aggiungere un commento riempi il modulo qui sotto:

nome *:
testo *:
codice *:
  <- inserisci il codice di sicurezza
  



I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.
Leggi con attenzione i termini di servizio.



Because the light

portale di cultura fotografica, concorsi online, mostre, reportage, portfolio articoli, libri, forum e community. Per divertirsi e imparare con la fotografia.
progetto, design e codice di Sandro Rafanelli
in redazione: Simone Scortecci, Marco Sanna, Jacopo Salvi e Alessandro Garda
l'approfondimento fotografico è su BecauseTheLight - becausethelight.blogspot.com

per info: info@photocompetition.it - [ termini di servizio ] - [ privacy ] - [ diventa socio ]