INFORMATIVA PRIVACY
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicita' in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetto
Sei un nuovo utente? Registrati!

Portfolio


Arcani maggiori


di Sandro Rafanelli
11 immagini - 1.59 mb
data di pubblicazione: 26 Settembre 2011

luogo: Garavicchio (Grosseto)
periodo: 2010


tags: arcani maggiori, carte, garavicchio, giardino dei tarocchi, portfolio, rafanelli, tarocchi

visualizza come slideshow

231 preferenze  vota

(9 commenti)
visto 3334 volte

Share
Torna ai Portfolio





Gli Arcani maggiori sono simboli universali, riconducibili ad esperienze di vita particolari.




>>Guarda in modalità SLIDESHOW



reportage

la sacerdotessa



reportage

il drago



reportage

la mano



reportage

il mago


reportage

l'imperatore



reportage




reportage

il mondo



reportage

lo ierofante


reportage

la casa di dio



reportage

la giustizia



reportage

la luna



>>Guarda in modalità SLIDESHOW


Tutti i miei lavori fotografici su www.sandrorafanelli.com



IMPORTANTE Le immagini e i testi sono proprietà intellettuale dell'autore e ogni uso improprio come la vendita non autorizzata è vietato e perseguibile legalmente. Si prega di contattare l'autore nel caso si desideri acquistare gli originali o per eventuali pubblicazioni su altri supporti.



segnala questo reportage ad un amico
email: testo:





commenti
  Rosa  [25 Ottobre 2011 - 21:31]
Onirico ed emozionante. Una serie magnifica e completa in tutto e per tutto che richiama alla mente sensazioni inconsce ed eteree. 
La scelta di convertire in bianco e nero le immagini, lo sfumato che rende i contorni indefiniti e l'atmosfera sognante del parco giochi, risvegliano in me paure infantili e vecchi stupori.
Complimenti veramente 
  SAndro  [17 Ottobre 2011 - 15:02]
Grazie a tutti per quello che avete scritto, lo apprezzo molto.
@il Balla: non ti posso rivelare i segreti del mestiere, ti posso solo dire che si tratta di un'elaborazione da sorgente digitale e che è venuto dopo un lungo studio e molti esperimenti falliti.
  il Balla  [17 Ottobre 2011 - 13:43]
Mi ricorda la serie dei graffiti...in entrambe ci conduci in un mondo parallelo, che sembra nascondersi da quello reale, ma il tuo unico sguardo ce lo mostra attraverso le tue foto...
Bellissime! Bravo!

P.s. mi piacerebbe sapere cosa hai fatto in postproduzione per ottenere questo effetto...fra l'altro molto adatto!
  Il Lele  [11 Ottobre 2011 - 16:17]
Bellissima la serie Sandro! Non so se sia sogno, incubo o sensazione di stato mentale alterato, ma questo è quello che mi comunica. Ottima scelta nella re-interpretazione del luogo e post azzeccatissima. Una visione veramente personale che però riesce ad arrivare diretta senza troppi giri di parole a giustificare le tue scelte/intenzioni (almeno per me ;)).
Complimenti!
  axel  [3 Ottobre 2011 - 20:56]
Una visione personale dell'irreale.
Ottimo bw.
Complimenti
  Monyca  [2 Ottobre 2011 - 00:48]
Molto belle queste foto, sia per i soggetti originali, che per l'interpretazione e la grafica. La piu' bella la 7
  Indriosan  [28 Settembre 2011 - 09:31]
Foto bellissime, suscitano emozioni! Complimenti!
  SAndro  [27 Settembre 2011 - 16:50]
Molto interessante quello che scrivi, Krueger.
La mia è una ricerca per trovare una forma ai pensieri che mi suscitavano queste creature.
In fondo il giardino dei Tarocchi di Garavicchio è un luogo giocoso, colorato eppure quell'atmosfera forzatamente magica mi ha suscitato un senso inquieto di irrisolto. Per questo ho voluto proporre un lavoro in bianco e nero, dai contorni sfumati, asciugando i colori, spengendo l'atmosfera divertente da parco dei divertimenti e concentrandomi sulle figure.
Rimangono creature dai movimenti e forme non chiare, che fanno cose non ben comprensibili, in un paesaggio senza connotati. Come simboli di un'esperienza, come se si appoggiassero sulle foglie, si aggrappassero agli alberi.
Questo lavoro è stato il primo passo nello sviluppo del fortunato progetto che ho realizzato quest'anno, Phantasmagoria, che spero tutti avrete l'occasione di vedere in mostra in una città vicino a voi. Adesso a Torino, poi a Firenze, Roma, Milano, Genova e Trieste.
Son curioso di sapere cosa ne pensate, è stato un lavoro lunghissimo, faticoso e la meta finale di tanto studio, ma non voglio influenzarvi, aspetto.
  kruger  [27 Settembre 2011 - 10:58]
Onirico è la prima parola che mi viene in mente guardando queste foto.Molto ,molto interessante questo portfolio. Sia che tu abbia lavorato in analogico o meno ,la post produzione è ,come potrai ben immaginare ,detto da me che ci sguazzo, di particolare efficacia sia tecnica che artistica.La fotografia ha bisogno di trovare sbocchi paralleli ,non necessariamente alternativi, all'appiattimento che spesso vediamo in giro, in parte dovuto anche dalla ampia disponibilità a costo zero del digitale. Dovremmo usare la fotografia con la consapevolezza di ogni scatto e con la attenzione estetica e tecnica che necessita. Finito il panegirico mi congratulo con te per il risultato che ,ripeto, vedo come immagini proiettate da uno stato di sopore, dove i contorni sono sfumati ,come in un sogno. 



Se vuoi aggiungere un commento riempi il modulo qui sotto:

nome *:
testo *:
codice *:
  <- inserisci il codice di sicurezza
  



I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.
Leggi con attenzione i termini di servizio.



Because the light

portale di cultura fotografica, concorsi online, mostre, reportage, portfolio articoli, libri, forum e community. Per divertirsi e imparare con la fotografia.
progetto, design e codice di Sandro Rafanelli
in redazione: Simone Scortecci, Marco Sanna, Jacopo Salvi e Alessandro Garda
l'approfondimento fotografico è su BecauseTheLight - becausethelight.blogspot.com

per info: info@photocompetition.it - [ termini di servizio ] - [ privacy ] - [ diventa socio ]