INFORMATIVA PRIVACY
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicita' in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetto
Sei un nuovo utente? Registrati!

Portfolio


Aguas Calientes. Piccoli trasporti locali


di Christian Taliani
11 immagini - 1.87 mb
data di pubblicazione: 22 Febbraio 2014

luogo: Perù


tags: agua calientes, machi picchu, perù, taliani

visualizza come slideshow

140 preferenze  vota

(3 commenti)
visto 1782 volte

Share
Torna ai Portfolio




Aguas Calientes 
piccoli trasporti locali


Aguas Calientes, nome ufficiale Machu Picchu Pueblo, sorge lungo le sponde del rio Urubamba e basa la sua esistenza sull'industria turistica, essendo l'unico punto di accesso a Machu Picchu, una delle mete più visitate del Sud America. E' un susseguirsi di ristoranti e hotel oltre ad un mercatino costituito da decine di bancarelle che propongono più o meno tutte gli stessi souvenir, alcuni realizzati artigianalmente in loco, ma sempre più spesso anche importati dalla Cina o dal Sud Est asiatico.
Poco interessato a tutto questo ripongo la macchina fotografica nello zaino e mi siedo su una panchina. Mi passano davanti alcuni uomini che portano sulla schiena sacchi enormi, poi noto un altro che regge due bombole di gas, una sulla testa e l'altra in mano; altri due uomini stanno trasportando lunghi pali metallici per costruzioni e faticano a curvare, lungo le strette stradine del paese. Dietro le quinte di questo palcoscenico per turisti è un pullulare di persone dedite a trasportare ogni genere di bene, frutta ed Inka Cola per turisti, laminati e legname per costruzione; una donna porta un figlio sulla schiena e pare chiedersi se ciò non sia anche più faticoso che spingere in salita un carretto di pieno mattoni. In attesa del treno che mi riporterà ad Ollantaytambo, direzione Cuzco, estraggo di nuovo la Nikon...



>> Guarda in modalità SLIDESHOW


reportage

reportage

reportage

reportage

reportage

reportage

reportage

reportage

reportage

reportage

reportage


>> Guarda in modalità SLIDESHOW



IMPORTANTE Le immagini e i testi sono proprietà intellettuale dell'autore e ogni uso improprio come la vendita non autorizzata è vietato e perseguibile legalmente. Si prega di contattare l'autore nel caso si desideri acquistare gli originali o per eventuali pubblicazioni su altri supporti.



segnala questo reportage ad un amico
email: testo:





commenti
  ritabat  [6 Gennaio 2015 - 02:37]
Mreportege veramente interessante, lontano dai turisti si svolge la vita normale bella la scelta delle immagini
  phRAM  [26 Febbraio 2014 - 23:05]
Interessante documento e bello l'accostamento delle foto.
  Andreanix  [24 Febbraio 2014 - 19:52]
i reportage in paesi sud  americani hanno sempre qualcosa in piu'. Saranno i colori o gli sguardi delle persone. Emozionano sempre



Se vuoi aggiungere un commento riempi il modulo qui sotto:

nome *:
testo *:
codice *:
  <- inserisci il codice di sicurezza
  



I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.
Leggi con attenzione i termini di servizio.



Because the light

portale di cultura fotografica, concorsi online, mostre, reportage, portfolio articoli, libri, forum e community. Per divertirsi e imparare con la fotografia.
progetto, design e codice di Sandro Rafanelli
in redazione: Simone Scortecci, Marco Sanna, Jacopo Salvi e Alessandro Garda
l'approfondimento fotografico è su BecauseTheLight - becausethelight.blogspot.com

per info: info@photocompetition.it - [ termini di servizio ] - [ privacy ] - [ diventa socio ]