INFORMATIVA PRIVACY
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicita' in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetto
Sei un nuovo utente? Registrati!

un attimo di riposo


12° - un attimo di riposo






commento del fotografo
Nel delirio urlante della festa qualcuno si prende un paio di minuti per sè e si estranea dal contesto.
autoreinformazioni sulla fotografia
Niccolò Galluzzi

 alias Nick 
guarda tutte le mie foto!
edizione: 17. Sguardo interiore
galleria: Ritratti in bianco e nero
macchina: Nikon coolpix 4200
sorgente: digitale
tempo di posa: 1/9 sec
diaframma: f/2.9
focale: 8 mm
ISO: 400
flash: no
bilanciamento del bianco: luce a incandescenza
luogo dello scatto: Firenze
data: 25 Dicembre 2005 - 17:51
data di upload: 6 Gennaio 2006 - 15:06

tags: bianco e nero, ritratto
note tecniche: ritaglio e sfumatura dello sfondo, livelli e crop.
i peletti che si vedono sulla mano in basso sono veri del golf e non un ritaglio.
statistichegrafico dei voti
edizionetotale
10
9
8
7 4
6 2
5 2
4
3
2
1
il tuo voto è indicato in rosso
posizione12° su 18 979°
punteggio 6.184 6.184
numero voti88
commenti0
visite902128

segnala questa immagine ad un amico
email: testo:






Nuvole Patagoniche
di Antonio Ulzega


Hai già visto questo portfolio?
Ti invitiamo a scoprirlo e lasciare un commento all'autore.
commenti
    Viola  [30 Gennaio 2006 - 17:40]
molto "mistica" peccato il ritaglio...
    Lapo  [29 Gennaio 2006 - 12:30]
Conoscendo i retroscena mi sento di sottoscrivere il commento di Tom, nel senso che la foto mi piace e comunica, ma il peccato sta nel fatto he il soggetto è troppo galleggiante in un niente. La foto è stata fatta di rapina come al solito e poi riadattata alla galleria, ma si vede un pò troppo. Dove ti sei ingegnato, vedi altra galleria, i risultati si vedono. La cosa che trovo molto interessante, e non è la prima volta, è che riesci a dare ai tuoi soggetti un effetto di trasparenza quasi da porcellane retroilluminate, un senso di matericità stranissimo che mi piace.
    Tommy  [28 Gennaio 2006 - 19:55]
Frutto di una falsificazione digitale (ritagliata - in malo modo come evidenzia Sandro! - e applicata su un fondo sfumato), questa foto dimostra una chiarezza d'intenti notevole contrapposta ad una carenza nel materiale fotografico. Condivido tutte le scelte: soggetto spostato in basso, sfumatura verso il nero che evidenzia la figura (e, purtroppo, anche il ritaglio maldestro!), e la scarsezza di sfumature sulla figura (a me il grigio piace molto ed accentua i sentimenti in maniera plateale: avete presente quando nelle pubblicità uno non si sente tanto bene e diventa grigio?). Se però queste intenzioni avessero coinciso anche con lo scatto, limitando il ritocco ad una correzione dei toni senza operare un fotomontaggio, credo che il risultato avrebbe assunto un altro carattere. Così sembra davvero (e mi ripeto) una pubblicità di un analgesico in cui non sfigurerebbe un fumetto o una scritta sulla parte superiore.
Sono molto indeciso sul voto: 6 o 7?
...6 o 7?
...6 o 7? ...
...6.5!
    SAndro  [25 Gennaio 2006 - 23:27]
Con te sono sempre molto buono nei voti, chissà perché?
La tua immagine mi piace molto, è limpida e semplice. Se solo tu non ritagliassi tutte le volte col seghetto!!! Accidenti. Questo sfondo nero è fin troppo nero e i capelli del tipo in alto a destra sembrano letteralmente segati.
Inoltre gli scalini (come dice Simone) sul fondale sono proprio brutti. All'inizio pensavo che lo vedessi solo io perchè il mio portatile non visualizza la gamma completa dei grigi. Sono d'accordo in parte con quanto detto da Sergio (che bello votare dopo gli altri, così leggo prima quello che scrivono.... non mi capita quasi mai...), il gesto e il volto potevano forse essere valorizzati di più. Capisco il senso dell'oppressione del nero in alto, ma ha preso anche fin troppo spazio, relegando in un angolo l'affascinante figura.
Comunque bravo nel cogliere questo gesto e nell'uso perfetto della luce, anche se l'elaborazione che hai operato l'ha resa molto articiale e innaturale. Tuttavia non si discosta dalle sensazioni che hai scelto di voler comunicare, decontestualizzata e avvolta in un'aura atemporale e astratta.
    ILLEZ  [25 Gennaio 2006 - 14:42]
Questa foto mi fa veramente arrabbiare.
Se tutta quell'aria in cima fosse stata eliminata, avrei dato siucuramente un giudizio migliore. Invece così mi pare sia stato preparato uno sfondo con un gradient in grigio e incollato sopra un ritratto. Ritratto che di per se invece poteva aver molto valore considerando la posa, l'espressione, l'uniformità del nero della maglia con lo sfondo. Accidenti, questo volto deve avere più valore, deve risaltare di più.
    Grunter  [25 Gennaio 2006 - 09:44]
Sicuramente il volto della persona è "interessante" ma ci sono alcune note che vorrei fare: la composizione mi sembra troppo sbilanciata con tutto quel vuoto che c'è in alto, così l'attenzione che dovrebbe essere sul volto si perde (mentre mi piace il fatto che in basso la figura emerga dal nero), ma soprattutto perchè manca il bianco vero? Al posto del bianco c'è grigio, si tratta di una scelta voluta? Se si non mi piace, se no bastava aggiustare i livelli.
    ClaudioM  [24 Gennaio 2006 - 00:42]
Concordo con quanto detto da Simone...
aggiungo che è una delle poche foto che mi ha colpito ed emozionato, anche se non perfetta dal punto di vista tecnico
non è la solita foto dell'anziano ed a me fa venire in mente la fatica a cui quell'attimo di riposo dà un minimo di ristoro.
    sisco!  [22 Gennaio 2006 - 14:57]
Scatto molto interessante, bello e profondo, con un forte carico emotivo: la figura è pensierosa, in "pausa", ma al tempo stesso si ritrova, consapevolmente, schiacciata dal peso della vita, rappresentato nella foto dal grande spazio vuoto, a gradiente, sovrastante il ritratto.
Un'immagine che si estranea da qualsiasi contesto, un'immagine che sembra provenire da un altro mondo, che focalizza tutta la sua essenza nella figura anziana, nel suo momento di riflessione interiore.
Peccato per la qualità della foto, un po' troppo grigia e con una gamma tonale troppo stretta, che tende ad uniformare le parti del volto e della mano, con uno scarso dettaglio degli elementi principali della figura (in questo caso la "pelle", elemento di risalto). Manca un bianco puro (vedi il grafico dei livelli) e lo sfondo sarebbe stato più "gradevole" se sfumato (si notano gli scalini delle differenti tonalità di grigio).

In generale uno dei pochi scatti della categoria che si evidenzia per l'indagine interiore, ma che porta con se un po' di superficialità nella qualità fotografica.
Comunque molto bravo, non posso che premiarti per la ricerca di un ritratto affatto scontato (e mi dispiace non poterlo fare in modo più evidente!)



VOTA questa immagine:
(l'edizione è conclusa, questo voto non influenzerà il punteggio conquistato dall'immagine durante il concorso)

nome *:
voto *:  
testo :

Solo gli utenti registrati possono inviare commenti. Registrati subito!



I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.
Leggi con attenzione i termini di servizio.



IMPORTANTE L'immagine è proprietà intellettuale dell'autore e ogni uso improprio come la vendita non autorizzata è vietato e perseguibile legalmente. Si prega di contattare l'autore nel caso si desideri aquistare l'originale o per eventuali pubblicazioni su altri supporti.



Because the light

portale di cultura fotografica, concorsi online, mostre, reportage, portfolio articoli, libri, forum e community. Per divertirsi e imparare con la fotografia.
progetto, design e codice di Sandro Rafanelli
in redazione: Simone Scortecci, Marco Sanna, Jacopo Salvi e Alessandro Garda
l'approfondimento fotografico è su BecauseTheLight - becausethelight.blogspot.com

per info: info@photocompetition.it - [ termini di servizio ] - [ privacy ] - [ diventa socio ]