INFORMATIVA PRIVACY
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicita' in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetto
Sei un nuovo utente? Registrati!

Portfolio


Pinguinera Punihuil


di Antonio Ulzega
15 immagini - 2.89 mb
data di pubblicazione: 14 Giugno 2011

luogo: Cile
periodo: Ottobre 2010


tags: ancud, chile, chiloè, cile, isola, leoni marini, magellano, patagonia, pinguinera punihuil, pinguini, ulzega

visualizza come slideshow

226 preferenze  vota

(1 commento)
visto 2665 volte

Share
Torna ai Portfolio




Pinguinera Punihuil

Nel mese di ottobre alle basse latitudini dell’emisfero australe le temperature si fanno più miti, calano i forti venti che hanno spazzato le praterie ed i fiordi della Patagonia cilena, e la vegetazione esplode in una incredibile fantasia di colori e di forme.
L’arrivo della primavera australe segna anche il risveglio di tutto il regno animale, terrestre e marino, così lungo le coste volte all’oceano pacifico si assiste alla migrazione di popolazioni che vanno ad insediarsi nei luoghi prescelti per la riproduzione.
Nell’Isla de Chiloè, la Pinguinera Punihuil è uno dei luoghi preferiti dal Pinguino di Magellano (Sphenicus magellanicus Foster), una specie che vive lungo le coste atlantiche dell’Argentina e pacifiche del Cile.
Nel periodo della riproduzione nelle pinguinere le coppie sono molto riservate, nascoste tra le rocce o sotto i cespugli, solo il maschio esce guardingo per portare il cibo alla compagna con rapidi tuffi e goffe corse verso il nido.
Dalla cittadina di Ancud, all’estremo nord del Chiloè, un unico minibus piuttosto sgangherato serve gli abitanti delle estancias, mentre per raggiungere la pinguinera è da fare un bel percorso a piedi tra la magnificenza dei colori della costa e delle campagne.

Isla de Chiloè, Chile, ottobre 2010



>> Guarda in modalità SLIDESHOW



reportage

Tra Ancud e Punihuil



reportage



reportage



reportage

La spiaggia di Punihuil



reportage



reportage



reportage

Scogli ed isolotti dove nidifica il Pinguino di Magellano



reportage

La roccia King Kong, come la chiamano i locali



reportage

Serissimo il pilota chilote, verso le isole esterne



reportage

In mare aperto il Pacifico si fa sentire



reportage

Negli anfratti delle rocce vulcaniche modellate dal mare e dal vento



reportage

 Anche i Leoni marini (Otaria flavescens Shaw) sentono impellenti le spinte ormonali ed i maschi dominanti radunano e controllano il loro harem


reportage

Il grande Leone nero con le sue femmine



reportage

Finalmente un (sospettoso) Pinguino di Magellano



reportage




>> Guarda in modalità SLIDESHOW



IMPORTANTE Le immagini e i testi sono proprietà intellettuale dell'autore e ogni uso improprio come la vendita non autorizzata è vietato e perseguibile legalmente. Si prega di contattare l'autore nel caso si desideri acquistare gli originali o per eventuali pubblicazioni su altri supporti.



segnala questo reportage ad un amico
email: testo:





commenti
  CniK  [24 Luglio 2011 - 21:57]
Voglio essere uno di quei leoni, ma come hanno fatto a salire fin lassù?



Se vuoi aggiungere un commento riempi il modulo qui sotto:

nome *:
testo *:
codice *:
  <- inserisci il codice di sicurezza
  



I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.
Leggi con attenzione i termini di servizio.



Because the light

portale di cultura fotografica, concorsi online, mostre, reportage, portfolio articoli, libri, forum e community. Per divertirsi e imparare con la fotografia.
progetto, design e codice di Sandro Rafanelli
in redazione: Simone Scortecci, Marco Sanna, Jacopo Salvi e Alessandro Garda
l'approfondimento fotografico è su BecauseTheLight - becausethelight.blogspot.com

per info: info@photocompetition.it - [ termini di servizio ] - [ privacy ] - [ diventa socio ]