INFORMATIVA PRIVACY
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicita' in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetto
Sei un nuovo utente? Registrati!

Il Caravaggio


7° - Il Caravaggio






commento del fotografo
 La sua ostinata deferenza al vero poté anzi confermarlo nella ingenua credenza che fosse "l'occhio della camera" a guardar lui e a suggerirgli tutto. Molte volte dovette incantarsi di fronte a quella "magia naturale"; e ciò che più lo sorprese fu di accorgersi che allo specchio non è punto necessaria la figura umana, se, uscita questa dal suo campo, esso seguita a specchiare il pavimento inclinato, l'ombra sul muro, il nastro caduto a terra. Che altro potesse conseguire a questa risoluzione di procedere dipingendo per specchiatura diretta della realtà, non è troppo difficile intendere. Ne conseguiva la tabula rasa del costume pittorico del tempo che, preparandosi gli argomenti in carta e matita per via di erudizione storica e di astrazione stilizzante, aveva elaborato una complessa classificazione del rappresentabile, dove, per meglio servire alla società di allora, non poteva che preferirsi l'aspetto della classe dominante. Ma il Caravaggio pensa invece alla vita comune, ai sentimenti semplici, all'aspetto feriale delle cose che valgono, nello specchio, come gli uomini. 
Roberto Longhi
autoreinformazioni sulla fotografia
Rosa Perilli

 alias Rosa 
guarda tutte le mie foto!
edizione: 71. Le pagine di una storia
galleria: Le pagine
sorgente: digitale
data:
data di upload: 5 Novembre 2014 - 00:17

immagine EXTRA

clicca per ingrandire
statistichegrafico dei voti
edizionetotale
10
9
8 3
7
6 4
5
4
3
2
1
il tuo voto è indicato in rosso
posizione su 26 730°
punteggio 6.386 6.386
numero voti77
commenti4
visite2841226

segnala questa immagine ad un amico
email: testo:






commenti
    Justinawind  [23 Novembre 2014 - 22:33]
Molto valida idea di copiare il quadro, ottimo esecuzione. Ho apprezzato anche la descrizione in italiano.
    Rosa  [23 Novembre 2014 - 09:51]
l'autore rispondeGrazie ad Antonio e a tutti i photocompetitori.
    paco  [23 Novembre 2014 - 01:26]
the last
    melisendo  [21 Novembre 2014 - 17:28]
Ma quanti "pittori" oggi studiati ed acclamati non hanno fatto altro che "copiare" e quanti "fotografi" ugualmente importanti hanno "copiato"?
Perchè essere vincolati a quello che "dovrebbe sorreggere la fotografia"?
La fotografia è una espressione della "scenografia" che non ammette vincoli o costrizioni.
La disanima dell'Autore mi conforta nella validità della sua scelta.
    Aissela  [16 Novembre 2014 - 14:09]
Mi piace .
    Lorenzo059  [15 Novembre 2014 - 21:11]
Davvero una bella composizione per luci ombre e colori. Indubbiamente un lavoro accurato.
Non avrei messo l'immagine extra perché porta a pensare ad un semplice tentativo di "copiare" il quadro mentre credo che la tua intenzione fosse più rappresentare in foto quanto espresso dal testo.
    Rosa  [8 Novembre 2014 - 15:43]
l'autore rispondeAggiungo che magari lo spirito della fotografia è oggi molto lontano dalla pittura ma non dalle idee del Longhi e dal suo libro, vero soggetto di questo concorso :-)
    Rosa  [8 Novembre 2014 - 15:38]
l'autore risponde

Ciao Kruger, grazie per il tuo commento perché mi permettedi spiegare l’idea di fondo di questa immagine.

Roberto Longhi, autore del libro “il Caravaggio” si impegnò,attraverso i suoi studi, nella rivalutazione internazionale dell’artistabarocco tanto osteggiato e incompreso fino ad allora.

L’idea che il Longhi ci restituisce del Caravaggio è di unapersonalità ingegnosa e al passo con i tempi che fa dei realismo il suo cavallodi battaglia. I suoi personaggi sono popolani con la pelle cotta dal sole e dallavoro nei campi, con i piedi rovinati dalla fatica, gli abiti consunti esporchi. Il modo in cui egli dipingeva, la vividezza e la schiettezza con cuilo faceva, era troppo “umana” per essere accettata come oggetto di devozione evenerazione.

L’uso di specchi o lenti ottiche poi, visto di cattivoocchio in quel clima di piena controriforma cattolica, lo rende oggi affascinantepiù che mai e lo avvicina alla moderna figura del fotografo.

Le opere dell’artista furono più volte rifiutate dai suoicommittenti contemporanei perché scandalose ed inadeguate: nella vocazione diSan Matteo, il santo ha l’aspetto di un contadino analfabeta; nella morte dellavergine usa come modella una prostituta annegata nel fiume destando vero eproprio imbarazzo (mai nessuno aveva osato tanto), nella madonna dei pellegriniquesti si presentano al cospetto della vergine con gli abiti sporchi.

La scelta quindi di una rappresentazione del reale configure tagliate che sforano dal quadro, con quei volti popolari e per nienteidealizzati, fanno di Caravaggio un anticipatore della concezione fotografica;per questo la mia idea di riproporre una sua opera attraverso la modernatecnica della fotografia e attraverso il pensiero del Longhi che tanto hacontribuito a rivalutare il suo ideale artistico.

Se questa idea poi non arriva, vuol dire che seppur benrealizzata questa immagine non riesce a comunicare la mia intensione. Spero nonsia così

    kruger  [8 Novembre 2014 - 14:05]
commentoCerto che di pazienza il nostro autore ne ha avuta molta. non deve essere stato semplice ricreare l'ambientazione, le luci,gli abiti ed altro.Quindi brava/o per il lavoro di scenografo.
Ma mi domando che senso hanno questi esperimenti fotografici. Ricreare fotograficamente un dipinto credo sia lontano mille miglia dallo spirito che dovrebbe sorregge la fotografia. 
    Monyca  [7 Novembre 2014 - 17:49]
Una foto ben fatta e curata, ma non mi suscita particolari emozioni, voto positivo ma per la tecnica
    lozoteva  [5 Novembre 2014 - 00:55]
Bella composizione e belle luci.



VOTA questa immagine:
(l'edizione è conclusa, questo voto non influenzerà il punteggio conquistato dall'immagine durante il concorso)

nome *:
voto *:  
testo :

Solo gli utenti registrati possono inviare commenti. Registrati subito!



I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.
Leggi con attenzione i termini di servizio.



IMPORTANTE L'immagine è proprietà intellettuale dell'autore e ogni uso improprio come la vendita non autorizzata è vietato e perseguibile legalmente. Si prega di contattare l'autore nel caso si desideri aquistare l'originale o per eventuali pubblicazioni su altri supporti.



Because the light

portale di cultura fotografica, concorsi online, mostre, reportage, portfolio articoli, libri, forum e community. Per divertirsi e imparare con la fotografia.
progetto, design e codice di Sandro Rafanelli
in redazione: Simone Scortecci, Marco Sanna, Jacopo Salvi e Alessandro Garda
l'approfondimento fotografico è su BecauseTheLight - becausethelight.blogspot.com

per info: info@photocompetition.it - [ termini di servizio ] - [ privacy ] - [ diventa socio ]