INFORMATIVA PRIVACY
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicita' in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetto
Sei un nuovo utente? Registrati!

Portfolio


Tepidarium


di Lucilla Bellini
18 immagini - 1.03 mb
data di pubblicazione: 13 Marzo 2008



tags: pensieri, ragazza, tepidarium

visualizza come slideshow

350 preferenze  vota

(6 commenti)
visto 3332 volte

Share
Torna ai Portfolio




Nel tepidarium seguendo il ritmo di passi solitari, ogni raggio di sole, ogni riflesso di luce bianca diventava ricordo di un amore appena trascorso. Quasi senza vita, cioè senza esistenza nel presente, la ragazza vestita in verde passeggiava con uno sguardo d'acqua mista a malinconia.

Ma alla rottura dello specchio, sparso in frammenti tagliati nel corso del pavimento, ogni movimento avrebbe rischiato di darle ancora un'immagine di sé, e quindi dolore.
Scelse, per evitarlo, di stendersi e non ricomporsi. Rapita dal pensiero della fine, scavò in cerca dei motivi o delle ragioni ultime che conducevano ad estinguersi un amore, ma non poté trovare niente. Nessun processo posteriore o eventualità ripetibile avrebbero potuto riportarla a quanto erano stati. A quando erano stati. Perché come era cominciato, naturalmente era finito.

Non rimaneva che strascicare quel senso forte, quasi di morte o di come la si immagina, dentro il cuore, per il tempo necessario. Il Tempo grande guaritore, un giorno qualunque scevra dell'ossessione della sofferenza sarebbe tornata ad essere Altro.

Forse ancora lì dentro, si sarebbe scaldata come alla foce dai vetri pieni oro, circondandosi poi di una pianta generosa, edera. Ed avrebbe ringraziato la natura. Le mani foderate da guanti a striscia rosa toccando senza sentirla la consistenza del fiore, ne avrebbero rimediato una sensazione di pelle sfiorata, sì, del corpo di un nuovo amante. Allora tutto sarebbe tornato con la grandiosa nuova ripetitività della vita; un'altra occasione per battiti incontrollati dal cuore, brividi passeggeri nel giorno e nella notte; confessione d'amore riparata da finestre socchiuse, amplificata da parole preziose dette pianissimo, così per gioco così per promessa.

Sedette infine, sorridendo felice e stanca, la gioia era salita alla gola tanto forte da suggerirle di esserci sempre stata, anche quando il freddo pareva averla sepolta. In verità non era mai accaduto niente e lei stava già rinascendo.

La ragazza in verde comprese che il divenire, serena come la corrente, sarebbe stata la strada migliore per vivere.

Matteo Innocenti



reportage
reportage




reportage


reportage


reportage
reportage




reportage
reportage




reportage
reportage




reportage




POLAROID

reportage
reportage



reportage
reportage
reportage



reportage
reportage






Lucilla Bellini
Ritaglio ritagli.
Frammento e riunisco in nuove realtà attimi di tempo congelato nelle mie fantasie.

www.autresyeux.net
www.flickr.com/photos/reflexreflux



IMPORTANTE Le immagini e i testi sono proprietà intellettuale dell'autore e ogni uso improprio come la vendita non autorizzata è vietato e perseguibile legalmente. Si prega di contattare l'autore nel caso si desideri acquistare gli originali o per eventuali pubblicazioni su altri supporti.



segnala questo reportage ad un amico
email: testo:





commenti
  Sanminiato77  [4 Ottobre 2009 - 19:41]
Bellissime foto!! Complimenti Lucilla!
 lucilla [14 Aprile 2008 - 18:56]
Ciao Jack
grazie per il commento ^.^
si le foto l'ho scattate lì, bravo!
byee
  Jack  [18 Marzo 2008 - 23:56]
Splendidi scatti con una cura notevole per le inquadrature e i contrasti dei colori. Il verde acceso con il rosso fuoco dei capelli della modella e i guanti si sposano a meraviglia con i colori dell'autunno tema dell'interno della scena.
Un set fotografico di notevole impatto scenografico dal quale si nota una notevole padronanza della tecnica e del gusto.


Domanda per Lucilla: le foto le hai scattate all'interno del Giardino dell'Orticultura a Firenze? Ne sono più che certo visto che li fuori si sono svolte molte battaglie a guardia e ladri della mia lontana gioventù...
  Melanarni  [14 Marzo 2008 - 15:02]
http://profile.myspace.com/...


Quest'uomo ti dovrebbe piacere e tu a lui.
Baci.
Mela
 Lucilla [13 Marzo 2008 - 16:41]
Grazie Melissa, si la moda mi piace moltoooo ^.^
  Melanarni  [13 Marzo 2008 - 11:42]
Complimenti.
(Ti piacciono i cataloghi di moda?)
Complimenti per vari motivi,
hai fatto la tua scelta, sai dare, descrivere e rappresentare E RACCONTARE..






Se vuoi aggiungere un commento riempi il modulo qui sotto:

nome *:
testo *:
codice *:
  <- inserisci il codice di sicurezza
  



I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.
Leggi con attenzione i termini di servizio.



Because the light

portale di cultura fotografica, concorsi online, mostre, reportage, portfolio articoli, libri, forum e community. Per divertirsi e imparare con la fotografia.
progetto, design e codice di Sandro Rafanelli
in redazione: Simone Scortecci, Marco Sanna, Jacopo Salvi e Alessandro Garda
l'approfondimento fotografico è su BecauseTheLight - becausethelight.blogspot.com

per info: info@photocompetition.it - [ termini di servizio ] - [ privacy ] - [ diventa socio ]