INFORMATIVA PRIVACY
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicita' in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetto
Sei un nuovo utente? Registrati!

Portfolio


Swaziland


di Sergio Sbardellati
15 immagini - 2.05 mb
data di pubblicazione: 31 Ottobre 2011

luogo: Swaziland, Ngwana


tags: africa, cerimonia, ngwana, regina madre, reportage, sbardellati, swaziland

visualizza come slideshow

153 preferenze  vota

(8 commenti)
visto 2487 volte

Share
Torna ai Portfolio




Swaziland

Questo è un reportage nel senso stretto del termine, ovvero piuttosto giornalistico nel taglio fotografico. Racconta una cerimonia per immagini senza concedere altro se non uno spaccato di vita decisamente lontana dalla nostra. Ho avuto l’opportunità di essere tra i pochissimi bianchi invitati e di avere una libertà di movimento pressochè totale, anche nei confronti dei reali.
Si tratta della inaugurazione di un tratto di ferrovia nei pressi della città di Manzini alla presenza del Re, della Regina Madre e delle quattro mogli favorite. Per il Sovrano, amato e divino ma anche recentemente criticato per il rischio default del regno, si sono eseguite danze di giovani vergini tra le quali, ogni anno, sceglie una nuova moglie che va ad unirsi alle altre del  consistente harem, che dovrebbe essere di circa una ventina. A fine cerimonia il Re ha controllato il nostro omaggio di alcuni buoi, oppoltunamente scelti secondo rigidi criteri, che sono stati poi trasferiti nelle fattorie reali.
Forte è il contrasto tra i rituali ancestrali e l’arrivo della corte su lussuose BMW, con servizio di sicurezza in antico costume africano ma con telefonini e mitragliette.



>> Guarda in modalità SLIDESHOW



reportage

La popolazione si sistema sotto tende improvvisate in attesa dell’arrivo della corte



reportage



reportage

Dignitari di vari livelli sono ospitati in appositi palchi



reportage

L'attesa crea qualche momento di stanchezza anche tra i fedelissimi


reportage

Il Re sta arrivando



reportage

I servizi di sicurezza sono attivati



reportage

Arrivano le auto regali precedute da alcuni ministri stranamente in giacca e cravatta



reportage

La meglio gioventù danza ,sperando che qualcuna di loro sia la prossima  prescelta.



reportage



reportage

Le scolaresche a sostegno delle danzatrici



reportage

Dopo le ragazze si esibiscono altri gruppi di danzatori provenienti da altre regioni del paese.



reportage



reportage



reportage

Le cerimonie volgono al termine ed i dignitari cominciano a defluire



reportage

Prima di ripartire Il Re controlla i buoi avuti in dono e dà le disposizioni per il trasporto 



>> Guarda in modalità SLIDESHOW



IMPORTANTE Le immagini e i testi sono proprietà intellettuale dell'autore e ogni uso improprio come la vendita non autorizzata è vietato e perseguibile legalmente. Si prega di contattare l'autore nel caso si desideri acquistare gli originali o per eventuali pubblicazioni su altri supporti.



segnala questo reportage ad un amico
email: testo:





commenti
  spriggan  [26 Agosto 2012 - 17:03]
spettacolare!!
  kruger  [18 Dicembre 2011 - 14:12]
Il servizio è stato realizzato nel 2006. E' stato toccare con mano una situazione sotto moltissimi aspetti anacronistica e che credo dovrà cambiare vista la dipendenza economica, e non solo ,di questo piccolo stato dalla Republica Sud Africana.
  gemadame  [11 Dicembre 2011 - 22:47]
Un reportage interessante, immagini realistiche che trasmettono le vere condizioni attuali in quel paese ma ancorate al passato. Molto, molto bello.
  melisendo  [11 Dicembre 2011 - 14:58]
Più volte ho rivisto questo interessante reportage su un paese dell'Africa poco conosciuto.
Quando è stato realizzato?

  melisendo  [11 Dicembre 2011 - 14:58]
Più volte ho rivisto questo interessante reportage su un paese dell'Africa poco conosciuto.
Quando è stato realizzato?

  Rosa  [4 Dicembre 2011 - 16:46]
Assolutamente diverso dalle serie che ci hai proposto fin ora.
Concordo con Griccio, il contrasto tra tradizione e modernità rende il tuo reportage veramente straordinario. 
Un documento insolito ed affascinante, su un mondo tanto diverso dal nostro.
Complimenti.

  kruger  [10 Novembre 2011 - 11:47]
Ti ringrazio per l'apprezzamento. Ho scelto di non inserire i componenti della famiglia reale (in particolare la Regina Madre ,vera mattatrice della manifestazione) per non togliere spazio all'ambiente che offriva mille occasioni di ripresa. E'stata anche una scelta di correttezza non avendo chiesto alcuna autorizzazione in merito. Il Re appare solo nell'ultima foto ma come vedi è lo sguardo reverente del suddito il vero fuoco dell'immagine.
  Griccio  [8 Novembre 2011 - 12:03]
Un documento di estremo interesse, peccato che non si vede molto la famiglia reale e la cerimonia, ma capisco non fosse facile riprenderla. Penso che tu sia riuscito a catturare benissimo l'azione e i contrasti fra antico e moderno che mi hanno impressionato nei miei safari tanzani, ragazzini masai con l'ipod ecc...complimenti per questo reportage vero e ricco anche di umanità.



Se vuoi aggiungere un commento riempi il modulo qui sotto:

nome *:
testo *:
codice *:
  <- inserisci il codice di sicurezza
  



I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.
Leggi con attenzione i termini di servizio.



Because the light

portale di cultura fotografica, concorsi online, mostre, reportage, portfolio articoli, libri, forum e community. Per divertirsi e imparare con la fotografia.
progetto, design e codice di Sandro Rafanelli
in redazione: Simone Scortecci, Marco Sanna, Jacopo Salvi e Alessandro Garda
l'approfondimento fotografico è su BecauseTheLight - becausethelight.blogspot.com

per info: info@photocompetition.it - [ termini di servizio ] - [ privacy ] - [ diventa socio ]