INFORMATIVA PRIVACY
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicita' in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetto
Sei un nuovo utente? Registrati!

Portfolio


Santa Barbara


di Antonio Ulzega
15 immagini - 1.84 mb
data di pubblicazione: 19 Agosto 2010

luogo: Iglesias, Sardegna


tags: barbara, grotta, iglesias, miniera, sardegna, ulzega

visualizza come slideshow

255 preferenze  vota

(5 commenti)
visto 3146 volte

Share
Torna ai Portfolio




Pochi chilometri a sud di Iglesias, nel cuore del distretto minerario più importante della Sardegna, si trova la Grotta Santa Barbara.

La cavità carsica si sviluppa all’interno del complesso metallifero calcareo-dolomitico del Cambiano, circa 450 milioni di anni, ricchissimo di solfuri misti di piombo, zinco, bario, ecc.

Per centinaia di milioni di anni la cavità non ha avuto alcun contatto con l’esterno finchè, nel 1952, una galleria di avanzamento della Miniera di San Giovanni ha aperto casualmente un passaggio ed i minatori per primi hanno potuto ammirare la ricchezza spettacolare di questa grotta.
Oggi la miniera è inattiva, ma alcuni tratti di galleria sono aperti ai visitatori e la Grotta Santa Barbara si può raggiungere, nelle viscere della montagna, con un trenino “decouville”.



>> Guarda in modalità SLIDESHOW



reportage

La stazione della “decouville”



reportage

In velocità dentro la galleria



reportage

La rete ferroviaria interna



reportage

finalmente dentro la grotta naturale: le stalattiti, le stalagmiti, le colonne, le cortine, le eccentriche, gli organi…..tutte le forme del carsismo ipogeo con i vari colori dati dai diversi ossidi che circolano con le acque e precipitano con i sali.



reportage





reportage

Cristallo tabulari di solfato di bario purissimo. Uno dei rarissimi casi al mondo di cristallizzazione della barite all’interno di una grotta.



reportage





reportage




reportage





reportage




reportage




reportage





reportage




reportage





reportage

Il distretto minerario di Iglesias dalla Miniera di San Giovanni

 

>> Guarda in modalità SLIDESHOW

Fotocamera Nikon D80 con Nikkor 20/135, senza flash.



IMPORTANTE Le immagini e i testi sono proprietà intellettuale dell'autore e ogni uso improprio come la vendita non autorizzata è vietato e perseguibile legalmente. Si prega di contattare l'autore nel caso si desideri acquistare gli originali o per eventuali pubblicazioni su altri supporti.



segnala questo reportage ad un amico
email: testo:





commenti
  Rosa  [7 Settembre 2010 - 23:51]
Bellissimo, un luogo incantato. Sono rimasta a bocca aperta dalla prima all'ultima fotografia. 
  Ricky  [27 Agosto 2010 - 14:36]
la difficoltà delle foto in grotta sta proprio che non puoi usare un'unica luce, dimensioni e profondità vengono persi.
nonostante questo sei riuscito a portare a casa delle belle foto, complimenti.
l'impresa non era per nulla facile!
  SAndro  [25 Agosto 2010 - 11:36]
Quante grotte in Sardegna!
Sono appena tornato dall'isola rocciosa e mi rendo conto che c'è proprio un altro mondo, sotterraneo, ricco di particolarità e "storia".
Invito tutti a lasciare ogni tanto le spiagge, seppure molto belle, e di addentrarsi in una delle numerose e spettacolari grotte che la Sardegna conserva gelosamente. E' un'esperienza unica, come ci mostra Antonio e le sue sempre precise fotografie.
  Sanminiato77  [24 Agosto 2010 - 23:53]
Grazie Antonio per questo tuo bel reportage!
Al prossimo passaggio nei dintorni di Iglesias cercherò di non farmi sfuggire un giro in trenino in questa bella grotta! Così potro aggiungerla alla lista delle grotte sarde da me visitate: Nettuno, Su Marmuri, Bue Marino.. una più bella dell'altra!! Viva la Sardegna!!! :-)
  Monyca  [24 Agosto 2010 - 11:22]
Nella fotografia 9, sembra proprio di essere al centro della terra, queste grotte sono spettacolari e molto suggestive, la seconda, come avevo scritto quando era in concorso, da' proprio la sensazione del movimento verso le profondita' "oscure"... belle belle ^^



Se vuoi aggiungere un commento riempi il modulo qui sotto:

nome *:
testo *:
codice *:
  <- inserisci il codice di sicurezza
  



I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.
Leggi con attenzione i termini di servizio.



Because the light

portale di cultura fotografica, concorsi online, mostre, reportage, portfolio articoli, libri, forum e community. Per divertirsi e imparare con la fotografia.
progetto, design e codice di Sandro Rafanelli
in redazione: Simone Scortecci, Marco Sanna, Jacopo Salvi e Alessandro Garda
l'approfondimento fotografico è su BecauseTheLight - becausethelight.blogspot.com

per info: info@photocompetition.it - [ termini di servizio ] - [ privacy ] - [ diventa socio ]