INFORMATIVA PRIVACY
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicita' in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetto
Sei un nuovo utente? Registrati!

Portfolio


nelle Langhe tra vigneti e architetture


di Christian Taliani
10 immagini - 1.81 mb
data di pubblicazione: 3 Febbraio 2013

luogo: Langhe
periodo: 2011


tags: architettura, langhe, taliani, vigneto

visualizza come slideshow

191 preferenze  vota

(5 commenti)
visto 3022 volte

Share
Torna ai Portfolio




NELLE LANGHE TRA VIGNETI E ARCHITETTURE


Lo scorso autunno ho avuto occasione di visitare le Langhe, dove, tra paesaggi rurali, un'azienda vinicola cerca di coniugare cultura enologica con arte ed architettura in particolare. 
Immersi tra i vigneti si nascondono e si integrano col paesaggio le tre strutture che mostro di seguito. 
La Cappella di Sol LeWitt (USA; 1928-2007) e David Tremlett (GB). L'edificio fu costruito nel 1914 come riparo in caso di maltempo per la gente che lavorava tra i vigneti circostanti, ma poi in disuso e abbandonato, stava andando in rovina.  
L'azienda decise di recuperarla e valorizzarla e ne affidò i lavori agli artisti che li completarono nel 1999. La chiesetta, che in realtà non fu mai consacrata, doveva essere, nelle parole di Tremlett "...qualcosa per far venire la gente, per starci bene: un posto dove sedersi, bere un bicchiere di vino, leggere un libro, conversare... magari anche pregare". E' completamente colorata, anche dentro. Si trova in località Brunate - La Morra ed è raggiungibile da una strada sterrata ma facilmetne percorribile.
Il Cubo è un progetto italiano degli architetti Luca e Marina Deabate e della Polar Glass di Torino, completamente trasparente e sbilanciato verso la valle in posizione panoramica. E' situato in un vigneto di proprietà privata (quindi non è facile trovarlo e per entrare si dovrebbe chiedere il permesso...) sulla sommità della località Bricco Rocche in Castiglione Falletto. 
L'Acino è realizzato dagli architetti Luca e Marina Deabate con materiali innovativi e pensando ad una struttura che permetta di "degustare il vino degustando il panorama". Si affaccia infatti su un vigneto che sembra un dipinto impressionista! L'acino è aperto al pubblico: per accedervi si scende all'interno di un grande salone semi-interrato (500 mq opera dell'architetto Giuseppe Blengini) per l'accoglienza, la degustazione e la vendita dei vini della cantina. Si trova sulla sommità della collina Monsordo in Alba.
--
PS: La foto n° 9A non è mia - E' una vista di 180° all'interno dell'Acino scattata da una amico (Stefano B.) con la funzione panorama (cioè unendo numerose foto) con un iPhone 5.



>> Guarda in modalità SLIDESHOW


reportage

reportage

reportage

reportage

reportage

reportage

reportage

reportage

reportage
fotografia di Stefano B. scattata con iPhone 5 in modalità panorama


reportage


>> Guarda in modalità SLIDESHOW



IMPORTANTE Le immagini e i testi sono proprietà intellettuale dell'autore e ogni uso improprio come la vendita non autorizzata è vietato e perseguibile legalmente. Si prega di contattare l'autore nel caso si desideri acquistare gli originali o per eventuali pubblicazioni su altri supporti.



segnala questo reportage ad un amico
email: testo:





commenti
  PX - 21.000 GB  [25 Luglio 2013 - 12:48]

"Le Langhe", un'area collinare nel sud del Piemonte, terra di vini, tartufi e paesaggi mozzafiato. Molto bella la chiesetta "Naif".

Ottimo suggerimento turistico.

 

  alterego  [25 Aprile 2013 - 01:53]
Molto interessante, mi piace molto queste  espressioni architettoniche in un classico paesaggio, poi anche i colori cosi' vistosi e vivaci rallegrano l'ambiente.
  lozoteva  [15 Marzo 2013 - 11:53]
Trovo interessante l'aspetto documentativo del luogo, tout court  ... mi sarebbe piaciuto trovarci qualcosa di più artistico e singolare fotograficamente (o meglio artisticamente) parlando. 
Mi riferisco a tagli e inquadrature in grado di farmi sorgere domande quali:
- chi è l'autore ?
- cosa vuole aggiungere di intimo e personale al luogo ?
- perché ne vuole parlare ?
- perché ne è affascinato ?
Ecco queste ed altre domande sono il sale della Fotografia. La rendono viva, gustosa, romantica e divertente.
Ad ogni modo grazie di cuore per avermi fatto conoscere un luogo di cui ignoravo l'esistenza.
Grazie !
  phRAM  [14 Febbraio 2013 - 15:36]
Hai saputo presentare bene l'inserimento di un'architettura insolita nel paesaggio. Interessante la penultima anche se ottenuta con il grande aiuto di una modalità automatica ed inflazionata.
  melisendo  [8 Febbraio 2013 - 19:28]
Tre espressioni architettoniche singolari: la cappella dai colori improbabili, il cubo sbilenco e l'acino sul vuoto, con comune denominatore la vigna ed il vino; di sicuro i vari architetti nell'arco di un secolo si siano fatti belle bevute prima e durante la progettazione.
Un documento molto gradevole ed interessante.



Se vuoi aggiungere un commento riempi il modulo qui sotto:

nome *:
testo *:
codice *:
  <- inserisci il codice di sicurezza
  



I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.
Leggi con attenzione i termini di servizio.



Because the light

portale di cultura fotografica, concorsi online, mostre, reportage, portfolio articoli, libri, forum e community. Per divertirsi e imparare con la fotografia.
progetto, design e codice di Sandro Rafanelli
in redazione: Simone Scortecci, Marco Sanna, Jacopo Salvi e Alessandro Garda
l'approfondimento fotografico è su BecauseTheLight - becausethelight.blogspot.com

per info: info@photocompetition.it - [ termini di servizio ] - [ privacy ] - [ diventa socio ]