INFORMATIVA PRIVACY
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicita' in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetto
Sei un nuovo utente? Registrati!

Portfolio


Nei fiordi della Patagonia cilena


di Antonio Ulzega
15 immagini - 2.78 mb
data di pubblicazione: 20 Giugno 2011

luogo: Cile
periodo: ottobre 2010


tags: cile, fiordi, navigazione, patagonia, patagonia cilena, ulzega

visualizza come slideshow

245 preferenze  vota

(11 commenti)
visto 3335 volte

Share
Torna ai Portfolio




Nei fiordi della Patagonia cilena

Il cargo “Puerto Aden” si allontana lentamente dall’ancoraggio sicuro di Puerto Montt e con rotta sud entra nel Golfo di Ancud, tra l’Isla de Chiloè e la regione di  Chaiten, per proseguire nel Golfo Corcovado fino ad entrare, dopo due giorni di navigazione, nel Canale Morelada da dove ha inizio il labirinto dei fiordi.

La navigazione si fa sempre più difficile nelle strette tanto da dover uscire in oceano aperto, ovviamente per nulla pacifico, e rientrare poi ancora più a sud nelle acque calme dei canali.

Il relitto di una nave incagliata fa bella mostra di se ed è un bel monito ai marinai, così sul ponte di comando il comandante e gli ufficiali di coperta, pur con tutti gli strumenti, radar GPS ecografi ecc., controllano a vista la navigazione mentre la nave fila tre due pareti di rocce nere: nell’Angostura Ingles, uno dei passaggi più stretti e pericolosi, la nave sfiora le rive navigando lentamente.

In tanti giorni di navigazione tre brevi soste per la posta e i rifornimenti ai villaggi di Puerto Aguirre, di Chacabuco e di Puerto Eden, completamente isolati dal resto del mondo.

Patagonia cilena, ottobre 2010



>> Guarda in modalità SLIDESHOW



reportage

Il cargo “Puerto Aden” a Puerto Montt


reportage

Nel Golfo Corcovado


reportage



reportage



reportage



reportage



reportage



reportage



reportage



reportage



reportage

La Angostura Ingles, uno dei passaggi più difficili e pericolosi


reportage



reportage



reportage



reportage

Puerto Aden



>> Guarda in modalità SLIDESHOW



IMPORTANTE Le immagini e i testi sono proprietà intellettuale dell'autore e ogni uso improprio come la vendita non autorizzata è vietato e perseguibile legalmente. Si prega di contattare l'autore nel caso si desideri acquistare gli originali o per eventuali pubblicazioni su altri supporti.



segnala questo reportage ad un amico
email: testo:





commenti
  PX - 21.000 GB  [21 Ottobre 2011 - 14:34]
Ottimo reportage, le fotografie sono perfette, il tuo portfolio è un'occasione per farci conoscere il mondo. Complimenti !
  monster2007  [9 Agosto 2011 - 10:23]
Molto molto bello, anche se non sono un amante del contrasto, amo tutte le gradazioni del b/n.
  Nicla Sisto  [9 Luglio 2011 - 19:13]
Uno dei miei sogni.....e tu l'hai alimentato ancora di più....
  tore  [7 Luglio 2011 - 21:12]
Strepitoso reportage...e non solo per i posti stupendi!
  gilius76  [5 Luglio 2011 - 10:00]
che dire... bravissimo!!
  kruger  [3 Luglio 2011 - 11:54]
Posti meravigliosi ai quali anche le migliori foto non rendono mai giustizia.
  Monyca  [1 Luglio 2011 - 09:14]
Per chi ama viaggiare, uno dei posti da vedere... per chi non puo' viaggiare .. grazie di averci portato li comunque, con queste stupende foto (solo un po' troppo scure)
  Chefscatto  [24 Giugno 2011 - 10:32]
che dire? posti assolutamente stupendi
  Rosa  [20 Giugno 2011 - 13:58]
Ahahahah hai perfettamente ragione...troppi non ne fanno per niente!
Grazie come sempre per la puntualità delle tue risposte!
  melisendo  [20 Giugno 2011 - 09:24]
Grazie Rosa, ma al di la della produttività devo dire che mi diverte fare questi reportages! E' un buon esercizio ed è stimolante.

In sardo si dice: ajò, moveissindi puru bos'attrus tottus, chi no esti cosa mala et no est diffizili mera!

Traduzione non letterale: forse io ne faccio troppi (di reportages), ma troppi non ne fanno per niente!

Per le nuvole nessun filtro, il trattamento in pp è con Aperture di Apple normalmente limitato ai livelli e pochissimo contrasto.


  Rosa  [20 Giugno 2011 - 02:55]
Siamo produttivi in questo periodo???? Splendido reportage, mi piace molto il contrasto spinto delle immagini e il bianco e nero impeccabile. Bellissime le immagini con le nuvole. Hai usato un filtro arancione in fase di scatto o hai contrastato in postproduzione?



Se vuoi aggiungere un commento riempi il modulo qui sotto:

nome *:
testo *:
codice *:
  <- inserisci il codice di sicurezza
  



I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.
Leggi con attenzione i termini di servizio.



Because the light

portale di cultura fotografica, concorsi online, mostre, reportage, portfolio articoli, libri, forum e community. Per divertirsi e imparare con la fotografia.
progetto, design e codice di Sandro Rafanelli
in redazione: Simone Scortecci, Marco Sanna, Jacopo Salvi e Alessandro Garda
l'approfondimento fotografico è su BecauseTheLight - becausethelight.blogspot.com

per info: info@photocompetition.it - [ termini di servizio ] - [ privacy ] - [ diventa socio ]