INFORMATIVA PRIVACY
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicita' in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetto
Sei un nuovo utente? Registrati!

Portfolio


INCUBO - Oppressioni


di Pasquale Sanseverino
10 immagini - 436 kb
data di pubblicazione: 6 Luglio 2010



tags: combustioni, consapevolezza, fuoco, incubo, lacerazione, oppressioni, sanseverino

visualizza come slideshow

228 preferenze  vota

(10 commenti)
visto 2721 volte

Share
Torna ai Portfolio




Il lavoro che vi sottopongo è tratto dai Cicli dal titolo “Combustioni”, “Consapevolezza”, “Oppressioni” e “Lacerazioni”, è stato estrapolato da un progetto più ampio dal nome “INCUBO”.

Sono sempre rimasto affascinato ed incuriosito da ciò che gli occhi non vedono ma la mente percepisce quando iniziamo ad abbandonarci al buio del sonno.
Ho scelto la fotografia come strumento espressivo per questo mio lavoro perché ritengo che sia quello che maggiormente mi può consentire di fondere l’istante catturato dall’immagine con le sensazioni surreali che scaturiscono dalla nostra mente quando sprofondiamo in un incubo.

Il lavoro è realizzato, nella parte finale, quasi completamente in analogico.



>> Guarda in modalità SLIDESHOW



reportage


reportage


reportage


reportage


reportage


reportage


reportage


reportage


reportage


reportage



 

>> Guarda in modalità SLIDESHOW


Le immagini che vi sottopongo sono state realizzate con una Canon EOS 5D Mk II, con obiettivo Canon EF 70-200 mm. f/4 USM L con successivo passaggio da TIFF su pellicola FujiChrome Daylight.

In post-produzione, sono state realizzate le bruciature della pellicola (utilizzando un comune fiammifero lungo).
Le bruciature hanno il compito di disorientare l’osservatore e portarlo in un mondo surreale. La stampa riduce di molto il risultato, infatti l’idea progettuale è quella di stampare le immagini su “light-pannel” in modo che la luce che filtra dalle parti bianche delle bruciature sia molto forte ed evocatrice di uno spazio che è ben oltre ciò che stiamo vedendo.



IMPORTANTE Le immagini e i testi sono proprietà intellettuale dell'autore e ogni uso improprio come la vendita non autorizzata è vietato e perseguibile legalmente. Si prega di contattare l'autore nel caso si desideri acquistare gli originali o per eventuali pubblicazioni su altri supporti.



segnala questo reportage ad un amico
email: testo:





commenti
  murcog  [21 Marzo 2011 - 15:40]
bellissimo lavoro che mi evoca personalmente anche molto cinema/fotografia sperimentale degli anni 60 americana.
  Sanminiato77  [8 Luglio 2010 - 22:56]
La tua ricerca artistica è approdata qui ad un risultato davvero eccellente.
Immagini fortemente comunicative, coinvolgenti.. che lacerano / bruciano la membrana della consapevolezza per andare a pescare nel nostro subconscio..
Complimenti davvero! Un lavoro di grande spessore e valore. Grazie per averlo condiviso con noi.
  Rosa  [8 Luglio 2010 - 20:35]
Bellissimo, complimenti veramente per questa serie molto emozionante e fotograficamente ineccepibile.
  Pascà  [7 Luglio 2010 - 20:42]
Grazie Ricky.
Sandro, sono emozionato per lo splendido commento.
E' la conferma di essere riuscito a rendere ciò che era nei miei obiettivi.

Concordo a pieno quando definisci la "Fotografia" uno strumento di comunicazione potente. Lo è.

Grazie ancora.
  Ricky  [7 Luglio 2010 - 18:01]
decisamente un lavoro particolarissimo, sono rimasto affascinato. 
avrei un sacco di domande... ma....
ci sarà il tempo per farle.... ora è il momento di godersi questa rassegna.
complimenti davvero, provo solo ad immaginarle montate su i pannelli "lightpanel", spettacolari.

  SAndro  [7 Luglio 2010 - 12:38]
Un lavoro spettacolare, secondo me il più bello e impegnativo che hai pubblicato sino ad oggi. Tutte da godere le stampe su lightpanel, secondo me renderanno al massimo!

Qui siamo oltre la classica fotografia, contaminazione e performance visiva, oserei dire. Una bella lezione per chi continua a fotografare insettini sui fiori o banali scorci urbani.

La fotografia è molto di più. E' uno strumento di comunicazione potente.
  Pascà  [6 Luglio 2010 - 23:19]
Grazie INFINITE.
I vostri commenti sono estremamente importanti. Un progetto comunque complicato da far comprendere.
Sono lieto delle vostre parole.
Spero di riuscire in quest'anno a portare a termine almeno una parte del progetto ed a presentarlo in una mostra in cui Location e immagini interaggiscano per generare nello spettatore quelle sensazioni alla base del progetto.
Grazie ancora.
  kruger  [6 Luglio 2010 - 20:48]
Allargare i confini canonici  della fotografia con estro e fantasia. Risultato stimolante  dove la mano e la mente partecipano in perfetta sincronia. Complimenti per questo eccellente lavoro.
  MacMauro  [6 Luglio 2010 - 20:17]
Ottimo impatto visivo, veramente una grande ricerca bravissimo !
  Il Lele  [6 Luglio 2010 - 10:38]
a proposito di progettualità ;)
ottima idea, ottima ricerca, ottima resa.
gran bel lavoro. ottima anche l'idea del "lightpanel".
Bravo pascà



Se vuoi aggiungere un commento riempi il modulo qui sotto:

nome *:
testo *:
codice *:
  <- inserisci il codice di sicurezza
  



I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.
Leggi con attenzione i termini di servizio.



Because the light

portale di cultura fotografica, concorsi online, mostre, reportage, portfolio articoli, libri, forum e community. Per divertirsi e imparare con la fotografia.
progetto, design e codice di Sandro Rafanelli
in redazione: Simone Scortecci, Marco Sanna, Jacopo Salvi e Alessandro Garda
l'approfondimento fotografico è su BecauseTheLight - becausethelight.blogspot.com

per info: info@photocompetition.it - [ termini di servizio ] - [ privacy ] - [ diventa socio ]