INFORMATIVA PRIVACY
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicita' in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetto
Sei un nuovo utente? Registrati!

Portfolio


Food Cathering in Post-Industrial America


di Sergio Sbardellati
7 immagini - 1.35 mb
data di pubblicazione: 2 Luglio 2014



tags: america, baia dei porci, central park, food cathering, post industrial, sbardellati

visualizza come slideshow

156 preferenze  vota

(15 commenti)
visto 2104 volte

Share
Torna ai Portfolio




Food Cathering in Post-Industrial America


Qualche anno dopo, tra palazzi e ponti dove crescono erbacce, dove il Central Park giace immoto e vecchie lamiere ci ricordano un diverso epilogo della crisi della Baia dei Porci. 



>> Guarda in modalità SLIDESHOW



reportage

reportage

reportage

reportage

reportage

reportage

reportage


>> Guarda in modalità SLIDESHOW



IMPORTANTE Le immagini e i testi sono proprietà intellettuale dell'autore e ogni uso improprio come la vendita non autorizzata è vietato e perseguibile legalmente. Si prega di contattare l'autore nel caso si desideri acquistare gli originali o per eventuali pubblicazioni su altri supporti.



segnala questo reportage ad un amico
email: testo:





commenti
  Il Lele  [1 Novembre 2014 - 10:29]
Come per l'altro. Ottima idea e gran bel lavoro! nessuna stonatura in queste opere di ricostruzione.
  kruger  [17 Luglio 2014 - 19:45]
Ringrazio per aver apprezzato questi due lavori. 
Voglio ricordare che l'idea e il prodotto visionario vengono prima di ogni tecnicismo.Quello che ho fatto è assolutamente allla portata di chi, come me, si è dilettato in camera oscura.
Uso P.S. "artigianalmente" solo col muose o tavoletta. Ho trovato dei sistemi empirici,  he farebbero inorridire gli specialisti. Ma mi diverto e mi gratifica verificare che il risultato finale è proprio quello che volevo.Grazie a tutti.

  Rosa  [17 Luglio 2014 - 15:21]
Geniale! Grandissimo lavoro e per l'idea coinvolgente e per l'elaborazione in pp che denota una spiccata capacità con i programmi di fotoritocco. Come sempre un lavoro attento ed emozionante.
  Christian  [9 Luglio 2014 - 12:54]
Molto bello! Ho guardato questo portfolio (come il tuo successivo) prima di leggere la descrizione che hai dato: a me ha ricordato le scene di certi film catastrofisti, o anche il pianeta delle scimmie, quando i pochi uomini rimasti ritrovano tracce della loro civiltà perduta. 
  kruger  [8 Luglio 2014 - 19:57]
Devo dire che forse non uso gli strumenti di fotoritocco non nel modo più consono.Il mio sistema è di usare la piattaforma ps come se operassi disegnando a mano. Non sono uno specialista
  PX - 21.000 GB  [8 Luglio 2014 - 17:52]

Non essendoci indicazioni dell'autore ero stato colpito da questa astrusità, una discarica di auto nel Central Park.

Comunque bravo, hai dimostrato di essere espertissimo di fotoritocco.


  kruger  [8 Luglio 2014 - 12:35]
No non sono un fulmine. Quella stima media è solo per lo scontornamento e ricostruzione dei dettagli, come ridisegnare l'erba davanti le ruote o le giuste trasparenze dei vetri. Il tutto al netto della presezione, prove di sovrapposizione , e studi colore.
  SAndro  [8 Luglio 2014 - 09:53]
Solo 3-4 ore per immagine?
Sei un fulmine del fotoritocco, io ci avrei messo giorni.
  kruger  [7 Luglio 2014 - 21:11]
Semplicemente un refuso!
  LightWriter  [7 Luglio 2014 - 20:48]
Food Gathering. 
  kruger  [7 Luglio 2014 - 20:45]
LightWriter.
Ho preferito usare la "baia dei porci" come fonte primaria  della crisi che poi è debordata in quella "missilistica" con i russi. In sostanza è la stessa storia in due filoni conseguenziali. 
Non ho capito il C/G.
  LightWriter  [7 Luglio 2014 - 20:41]
Le parole di Zappa...
  LightWriter  [7 Luglio 2014 - 20:18]
Un'ennesima prova della tua abilità tecnica e della capacità di applicare la creatività a idee immaginifiche e di forte impatto.
Mi sfugge il legame con la Baia dei Porci, lo vedrei meglio invece con l'installazione dei missili russi. 
Se poi lo uniamo al testo del pezzo di Mr.Zappa che citi nel titolo... (l'errore C/G è voluto per meglio legare le immagini alle parole?)

 
  kruger  [7 Luglio 2014 - 19:43]
PX -21.000GB , così mi lusinghi, vuol dire che ho fatto un bel lavoro!! Credevo fosse palese ma voglio chiarire.Questo porfolio come pure il seguente è "costruito" (con un lavoro lungo e paziente) partendo da una idea da Day After e, utilizzando foto diverse ma tutte "americane "e dello stesso periodo, ho voluto ricreare scenari che non esistono ne potrebbero esistere.Quello che si vede è quello che io ho voluto vedere. La scelta di desaturare, di microcontrastare, di ricostruire scenari fantastici ed improbabili è stata tutta finalizzata all'ottenimento di una "visione"legata ad eventi che avrebbero potuto incidere su quell'ambiente.Tecnicamente la ricostruzione di ogni immagine ha richiesto mediamente dalle 3 alle 4 ore. Ho usato lo strumento gomma per selezionare nel dettaglio le immagini sovrapposte , opportunamente precorrette in prospettiva con una attenzione particolare alle ottiche di ripresa delle fonti originali. Non semplice ma di grande soddisfazione.   
  PX - 21.000 GB  [7 Luglio 2014 - 18:44]

Questo sintetico portfolio denuncia un'altra stranezza dell'America, una discarica di auto nel Central Park.

Nel polmone verde di New York, pensavo di scoprire solo civiltà, ordine e giardini curati con pregio architettonico. Complimenti!

        




Se vuoi aggiungere un commento riempi il modulo qui sotto:

nome *:
testo *:
codice *:
  <- inserisci il codice di sicurezza
  



I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.
Leggi con attenzione i termini di servizio.



Because the light

portale di cultura fotografica, concorsi online, mostre, reportage, portfolio articoli, libri, forum e community. Per divertirsi e imparare con la fotografia.
progetto, design e codice di Sandro Rafanelli
in redazione: Simone Scortecci, Marco Sanna, Jacopo Salvi e Alessandro Garda
l'approfondimento fotografico è su BecauseTheLight - becausethelight.blogspot.com

per info: info@photocompetition.it - [ termini di servizio ] - [ privacy ] - [ diventa socio ]