INFORMATIVA PRIVACY
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicita' in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetto
Sei un nuovo utente? Registrati!

Portfolio


Ex Cartiera di Castelfranco Emilia


di Christian Taliani
15 immagini - 2.84 mb
data di pubblicazione: 29 Ottobre 2015

luogo: Castelfranco Emilia


tags: cartiera, castelfranco emilia, emilia romagna, fabbrica, taliani

visualizza come slideshow

151 preferenze  vota

(5 commenti)
visto 2544 volte

Share
Torna ai Portfolio




Ex Cartiera di Castelfranco Emilia


Vietato l’accesso alle persone non autorizzate: forse chi mette tali avvisi non se ne avvede, eppure sono proprio ciò che attrae, e che immancabilmente induce qualcuno ad entrare dove non è consentito! Alcune domeniche della torrida e umida estate padana del 2015, sono le giornate scelte per l’inconsueta visita, e così Il desiderio di una piccola avventura trova sfogo anche a poca strada da casa. 

La vecchia fabbrica è abbandonata da una ventina di anni e quindi tutta da scoprire. Una volta dentro però, le sensazioni, piano piano, cambiano. Ci si trova immersi in un’atmosfera di degrado, macchine ed impianti non ci sono più, resta l’immagine della distruzione: alcune pareti sfondate forse per estrarre i macchinari, scale metalliche senza più i gradini e vetri rotti, dai quali entrano i piccioni. L’odore dei loro escrementi è ovunque, anche se dopo un po’ ci si fa l’abitudine. Da un capannone all’altro l’ambiente rimane cupo: qua e là alcuni abiti, traccia del passaggio di qualche senzatetto. Uno stivale da lavoro, scritte sui muri e altri segni lasciati forse da chi lavorava qui molti anni fa, sono presenze che aleggiano come fantasmi. Fuori il sole brucia e la pioggia dei giorni precedenti ha riempito alcune vasche; quello che vedo dentro però non è acqua, ma un liquido verde che sembra veleno. Come fosse un girone dantesco dell’inferno, immagino che possa mettersi a ribollire da un momento all’altro… 

La voglia di avventura se ne è andata, lasciando il posto ad altre vaghe ma sgradevoli sensazioni e pensieri bui. Via da qui, meglio lasciare questo luogo!



>> Guarda in modalità SLIDESHOW



reportage

reportage

reportage

reportage

reportage

reportage

reportage

reportage

reportage

reportage

reportage

reportage

reportage

reportage

reportage


>> Guarda in modalità SLIDESHOW



IMPORTANTE Le immagini e i testi sono proprietà intellettuale dell'autore e ogni uso improprio come la vendita non autorizzata è vietato e perseguibile legalmente. Si prega di contattare l'autore nel caso si desideri acquistare gli originali o per eventuali pubblicazioni su altri supporti.



segnala questo reportage ad un amico
email: testo:





commenti
  melisendo  [4 Dicembre 2015 - 00:06]
Il pensiero va ai tempi in cui queste strutture erano in piena attività, e pare di sentire il rumore delle macchine, le voci dei lavoranti, operai e maestranze, le luci delle lampade che non lasciavano angoli bui, un micro mondo scomparso che ha lasciato di se solo rovine e desolazione.
Le tue foto sono un documento importante.
  Aissela  [17 Novembre 2015 - 20:35]
"Vietato l'accesso a persone non autorizzate" come é bello quel cartello come è attraente entrare in un luogo dove non si può . 
Scoprire posti dove tutto rimane incontaminato o dove il passaggio di poche  persone ha lasciato la loro traccia. 
Bel portfolio. 
  Diana Cimino Cocco  [9 Novembre 2015 - 19:16]
Che desolazione e che stadio avanzato di abbandono. Tanta tristezza in queste belle foto
  Monyca  [30 Ottobre 2015 - 11:07]
Vedere le fabbriche abbandonate, mette davvero tanta tristezza e per chi come me ha lavorato tanti anni come operaia, anche un senso di desolazione e sconfitta, ma tralasciando questi pensieri, le foto di questa serie sono molto belle, ben fatte, mi piace la resa dei colori. L'ultima, mi piace particolarmente
  kruger  [29 Ottobre 2015 - 16:12]
Ottimo questo portfolio. Stai decisamente crescendo. 



Se vuoi aggiungere un commento riempi il modulo qui sotto:

nome *:
testo *:
codice *:
  <- inserisci il codice di sicurezza
  



I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.
Leggi con attenzione i termini di servizio.



Because the light

portale di cultura fotografica, concorsi online, mostre, reportage, portfolio articoli, libri, forum e community. Per divertirsi e imparare con la fotografia.
progetto, design e codice di Sandro Rafanelli
in redazione: Simone Scortecci, Marco Sanna, Jacopo Salvi e Alessandro Garda
l'approfondimento fotografico è su BecauseTheLight - becausethelight.blogspot.com

per info: info@photocompetition.it - [ termini di servizio ] - [ privacy ] - [ diventa socio ]