INFORMATIVA PRIVACY
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicita' in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetto
Sei un nuovo utente? Registrati!

Portfolio


Chichen Itza


di Antonio Ulzega
15 immagini - 1.88 mb
data di pubblicazione: 2 Novembre 2010

luogo: Iucatan


tags: chichen, itza, iucatan, maia, messico, offerte, osservatorio astronomico, pelota, piramidi, serpente, ulzega

visualizza come slideshow

211 preferenze  vota

(3 commenti)
visto 2428 volte

Share
Torna ai Portfolio




Le imponenti rovine di una città Maia nella penisola dello Iucatan.
Quello che rimane di una grande civiltà, da noi barbaramente distrutta.



>> Guarda in modalità SLIDESHOW



reportage



reportage



reportage



reportage



reportage



reportage



reportage



reportage



reportage



reportage



reportage



reportage



reportage



reportage



reportage




>> Guarda in modalità SLIDESHOW

Fotocamera Leicaflex SL2 con ottiche Leitz e pellicola Kodachrome 25 ASA.

La cornice nera dei fotogrammi è quella dei telai di cartone delle dia.
La scansione è stata fatta con lo scanner Nikon Super Coolscan 5000 ED a 4000 dpi.
Nessun taglio e nessuna postproduzione.



IMPORTANTE Le immagini e i testi sono proprietà intellettuale dell'autore e ogni uso improprio come la vendita non autorizzata è vietato e perseguibile legalmente. Si prega di contattare l'autore nel caso si desideri acquistare gli originali o per eventuali pubblicazioni su altri supporti.



segnala questo reportage ad un amico
email: testo:





commenti
  Rosa  [12 Novembre 2010 - 18:03]
Ti chiedevo la data di scatto perchè sarebbe anche interessante ripetere l'esperimento, nell'ottica di un turismo decisamente più di massa.... come quello odierno. Sono sicura che oggi si vedrebbero mandrie di ominidi fotografanti.... nelle tue immagini invece le persone sono, se non assenti, ridotte a formichine innocue. Bello
  melisendo  [12 Novembre 2010 - 17:44]
Ciao Rosa, 
i tuoi commenti sono sempre preziosi; non puoi immaginare quanto, all'insegna del "progresso", abbiamo perso con l'abbandono della "diapositiva".
Ho lasciato di proposito il contorno dei telai per mostrare come le immagini a quei tempi dovevano essere perfettamente chiuse al momento dello scatto; ciò valeva per la composizione, il taglio, l'esposizione, la luce la profondità di campo, ecc. ecc. e tutto questo non lasciava spazio al pensare: "tanto dopo l'aggiusto al computer"!

Un buon esercizio sarebbe oggi scattare in digitale sapendo di non avere programmi di elaborazione delle immagini...e vedere l'effetto che fa!

Le foto sono del maggio 1984




  Rosa  [12 Novembre 2010 - 13:11]
Nessun commento a questo bellissimo reportage sulla civiltà dei Maya?
Beh innauguro io.
Una serie a mio avviso completa e ben realizzata.
Bella l'atmosfera, la scelta dei soggetti e l'uso della diapositiva.
Quando hai scattato queste foto?



Se vuoi aggiungere un commento riempi il modulo qui sotto:

nome *:
testo *:
codice *:
  <- inserisci il codice di sicurezza
  



I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.
Leggi con attenzione i termini di servizio.



Because the light

portale di cultura fotografica, concorsi online, mostre, reportage, portfolio articoli, libri, forum e community. Per divertirsi e imparare con la fotografia.
progetto, design e codice di Sandro Rafanelli
in redazione: Simone Scortecci, Marco Sanna, Jacopo Salvi e Alessandro Garda
l'approfondimento fotografico è su BecauseTheLight - becausethelight.blogspot.com

per info: info@photocompetition.it - [ termini di servizio ] - [ privacy ] - [ diventa socio ]