INFORMATIVA PRIVACY
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicita' in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetto
Sei un nuovo utente? Registrati!

Portfolio


Amazigh


di Marco Bambi
16 immagini - 2.74 mb
data di pubblicazione: 6 Febbraio 2013

luogo: Marocco


tags: amazigh, bambi, ben jelloun, marocco, marrakech, medina

visualizza come slideshow

149 preferenze  vota

(10 commenti)
visto 2558 volte

Share
Torna ai Portfolio




AMAZIGH


Questo racconto per immagini nasce dalla nostalgia e il desiderio del ritorno.
E' una viaggio mentale sul filo del ricordo verso il grande sud, compiuto dall'uomo del mercato della Medina di Marrakech e originario di M'hamid, ultimo piccolo avamposto urbano prima del grande Sahara. 
Molto spesso ultimamente mi sono trovato a ricordare quei luoghi e quelle persone: queste immagini  dimenticate e sporcate dal rumore digitale di cellulari e  macchine compatte, sono funzionali al tema del ricordo annebbiato dal tempo .
Forse mostrano più di altre che ho scattato con mezzi migliori, citando Ben Jelloun, grande scrittore  marocchino, ”... il volto sfuggente di un paese che, con la sua luce abbagliante, si offre all'osservatore sempre di sbieco”.




>> Guarda in modalità SLIDESHOW


reportage



reportage


reportage


reportage


reportage


reportage


reportage


reportage


reportage


reportage


reportage


reportage


reportage


reportage


reportage


reportage



>> Guarda in modalità SLIDESHOW



IMPORTANTE Le immagini e i testi sono proprietà intellettuale dell'autore e ogni uso improprio come la vendita non autorizzata è vietato e perseguibile legalmente. Si prega di contattare l'autore nel caso si desideri acquistare gli originali o per eventuali pubblicazioni su altri supporti.



segnala questo reportage ad un amico
email: testo:





commenti
  Aissela  [7 Marzo 2016 - 07:30]
Bellissime , mi rendo conto che andando indietro con il tempo a sfogliare i portfolio le foto sono veramente belle.
Bel reportage mi piace anche il taglio della foto . 
  murcog  [17 Marzo 2013 - 11:01]
ringrazio ancora per i bei commenti ricevuti fa ovviamente piacere condividere i ricordi e le emozioni di un paese veramente unico.
  melisendo  [16 Marzo 2013 - 14:44]
Ottimo...conosco quei luoghi, li riconosco uno ad uno, e con questo apprezzo ancora di più il senso del tuo racconto, davvero fuori del tempo, nello spirito di Ben Jelloun.
  lozoteva  [14 Marzo 2013 - 11:01]
Che bel bianco e nero e che foto ... con matita di luce sembri disegnare ricordi e malinconie di luoghi genti ed odori che come docili fantasmi cantano e danzano dentro e fuori l'immagine.
Bravo !
  EliMaisha  [7 Marzo 2013 - 22:00]
Reportage molto bello, foto molto intense che hanno la capacità di raccontare una storia e che evocano in me bellissime emozioni e ricordi di uno splendido paese. L'ultima è bellissima. Complimenti!
  Griccio  [7 Marzo 2013 - 17:27]
Ho apprezzato molto questo portfolio, complimenti, una storia, un racconto, un viaggio...
  phRAM  [14 Febbraio 2013 - 15:31]
Complimenti, mi piace molto. In particolare la terza e quella con la giacca. E quella dei pantaloni bianchi (sono pantaloni?) che spuntano fra i mosaici. Un po' meno mi attraggono i paesaggi.
  murcog  [8 Febbraio 2013 - 11:11]
grazie dei commenti. nelle premessa scritta ci sono le considerazioni che mi hanno portato a certe scelte di editing.
in certi casi lo schema forma/funzione può essere un presupposto utile per portare avanti un discorso fotografico, avendo ben chiaro cosa si vuole raccontare. se poi il tutto funziona tanto meglio.

  LightWriter  [7 Febbraio 2013 - 22:40]
Ho scarsa esperienza e poca conoscenza tecnica quindi mi affido al piacere che mi danno queste foto. Mi chiedo, però: era proprio necessario "vignettarle" (questo l'ho imparato leggendo i commenti)? I soggetti sono ben visibili e le ampie campiture delle varie superfici abbastanza omogenee da non disturbare la focalizzazione dell'attenzione. Oppure è un espediente per rendere le immagini più vicine all'idea di un ricordo?
  Christian  [6 Febbraio 2013 - 23:17]

Ho alcuni ricordi anche io e forse quando entrano di mezzo i questi si diventa meno obiettivi. Comunque sia, questo tuo racconto per immagini è emozionante anche per me. Bellissima quella con l'uomo di spalle su fondo scuro, ed anche le tre consecutive con la donna nell'angolo, quella che trasporta un carico sulle spalle e le quattro circondate dall'oasi di palme, sembrano foto di un altro tempo.




Se vuoi aggiungere un commento riempi il modulo qui sotto:

nome *:
testo *:
codice *:
  <- inserisci il codice di sicurezza
  



I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.
Leggi con attenzione i termini di servizio.



Because the light

portale di cultura fotografica, concorsi online, mostre, reportage, portfolio articoli, libri, forum e community. Per divertirsi e imparare con la fotografia.
progetto, design e codice di Sandro Rafanelli
in redazione: Simone Scortecci, Marco Sanna, Jacopo Salvi e Alessandro Garda
l'approfondimento fotografico è su BecauseTheLight - becausethelight.blogspot.com

per info: info@photocompetition.it - [ termini di servizio ] - [ privacy ] - [ diventa socio ]