INFORMATIVA PRIVACY
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicita' in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetto

18 Marzo 2006 - 20 Maggio 2006
regolamento invia foto! vincitori partecipanti


Sei un nuovo utente? Registrati!

Grido universale

11° - Grido universale

torna alla galleria ^^




autoreinformazioni sulla fotografia
Sandro Rafanelli

 alias SAndro 
guarda tutte le mie foto!
edizione: 19. Street ART
galleria: Graffiti
macchina: Canon EOS 300D
obiettivo: Sigma AF 70-300mm f/4-5.6 Macro
sorgente: digitale
tempo di posa: 1/320 sec
diaframma: f/6.3
focale: 190 mm
ISO: 200
luogo dello scatto: dalla cupola di San Pietro, Roma
data di upload: 30 Aprile 2006 - 23:55

tags: emotivo, paesaggio urbano
note tecniche: brightness/contrast
statistichegrafico dei voti
edizionetotale
10 1
9
8
7 1
6 1
5 1
4
3
2
1
il tuo voto è indicato in rosso
posizione11° su 20 1313°
punteggio 5.922 5.922
numero voti44
commenti1
visite801914

segnala questa immagine ad un amico
email: testo:






Testaccio
di Andrea Nissolino


Hai già visto questo portfolio?
Ti invitiamo a scoprirlo e lasciare un commento all'autore.
commenti
    il Balla  [19 Maggio 2006 - 16:53]

Più che un graffito hai rappresentato un grido che vuole manifestarsi al mondo intero, di conseguenza è giusta l’inquadratura da lontano perché permette di capire la portata della scritta…ben visibile a tutti.

    Tommy  [13 Maggio 2006 - 14:11]
Ancor più che in fata rossa il graffito è scarno: insignificante è dir poco visto che si tratta di una scritta bianca dalla calligrafia imprecisa. E' l'inquadratura da grande distanza a dare un senso a tutto, sembra quasi di vedere l'innamorato che si protende dal cavalcavia con le mani alla bocca a mo' di megafono per gridare al mondo quello che pensa. Ma la città è inspiegabilmente immobile, quasi deserta. Le poche macchine che ci sono non sembrano muoversi, paralizzate da quel gesto cosmico.
Non so se hai usato un leggerissimo effetto calza o se sia l'aria fumosa della città, vista la distanza, ma questa percettibile foschia inficia la potenza della fotografia. Bravo non te lo dico, tanto ha più senso quando ti dico cattivo!
    MauMau  [11 Maggio 2006 - 08:59]
    SAndro  [2 Maggio 2006 - 16:08]
l'autore rispondeAccidenti mi hai scoperto!
In effetto ho usato l'ultima compattina della Leica (piccolissima) sulla quale ho montato il tele-obiettivo Sigma 70-300 con attacco Canon.
Certo che non si riesce proprio a barare con votanti così attenti....
    Claudio  [2 Maggio 2006 - 11:37]
Bella idea, ma l'inquadratura non mi piace...Perchè usando una 300D, hai preferito scattare una foto che sembra un'istantanea fatta con l'ultima delle compatte?



VOTA questa immagine:
(l'edizione è conclusa, questo voto non influenzerà il punteggio conquistato dall'immagine durante il concorso)

nome *:
voto *:  
testo :

Solo gli utenti registrati possono inviare commenti. Registrati subito!



I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.
Leggi con attenzione i termini di servizio.



IMPORTANTE L'immagine è proprietà intellettuale dell'autore e ogni uso improprio come la vendita non autorizzata è vietato e perseguibile legalmente. Si prega di contattare l'autore nel caso si desideri aquistare l'originale o per eventuali pubblicazioni su altri supporti.



Because the light

portale di cultura fotografica, concorsi online, mostre, reportage, portfolio articoli, libri, forum e community. Per divertirsi e imparare con la fotografia.
progetto, design e codice di Sandro Rafanelli
in redazione: Simone Scortecci, Marco Sanna, Jacopo Salvi e Alessandro Garda
l'approfondimento fotografico è su BecauseTheLight - becausethelight.blogspot.com

per info: info@photocompetition.it - [ termini di servizio ] - [ privacy ] - [ diventa socio ]