INFORMATIVA PRIVACY
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicita' in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetto
Sei un nuovo utente? Registrati!

intimimità


6° - intimimità






commento del fotografo
la tua donna dorme.... e la sua espressione ti rapisce
autoreinformazioni sulla fotografia
Claudio Matteucci

 alias ClaudioM 
guarda tutte le mie foto!
edizione: 17. Sguardo interiore
galleria: Ritratti in bianco e nero
macchina: Yashica FX3
obiettivo: Yashica
sorgente: pellicola
focale: 50? mm
ISO: 400
flash: no
luogo dello scatto: firenze
data di upload: 18 Dicembre 2005 - 20:34

tags: bianco e nero, ritratto
note tecniche: Anno 1982
Pellicola HP5 Ilford sviluppata in proprio
Scansione con scanner Epson 2400 photo
Ritocco per la sola eliminazione dei graffi del negativo

Foto scattata a mano libera con il solo ausilio della luce di lettura accanto al letto
statistichegrafico dei voti
edizionetotale
10
9 1
8 2
7 2
6 4
5
4
3
2
1
il tuo voto è indicato in rosso
posizione su 18 361°
punteggio 6.54 6.793
numero voti89
commenti2
visite1232048

segnala questa immagine ad un amico
email: testo:






Swaziland
di Sergio Sbardellati


Hai già visto questo portfolio?
Ti invitiamo a scoprirlo e lasciare un commento all'autore.
commenti
    Sanminiato77  [21 Luglio 2008 - 20:37]

fuori concorso
bellissima! adoro le luci e le ombre di questa foto!

splendidi i capelli immobili ma che sembrano essere stati appena attraversati  e mossi da una folata di vento...

non si da dove arrivi questo vento.. questo movimento interno allo scatto.. ma è certo che questa femme dormiente rapisce davvero e ti porta con sé nelle profondità della notte..
    ClaudioM  [31 Gennaio 2006 - 16:11]
l'autore rispondegrazie, grazie , grazie !
oltre le aspettative voti e commenti, neppure un'insufficienza per una foto che non è perfetta, viste anche le condizioni nella quale è stata scattata, ma che ha comunicato ed a tutti nello stesso modo sensazioni che io all'epoca avevo provato nello scattarla
    Tommy  [28 Gennaio 2006 - 19:51]
Assieme a struggle, e proprio in quanto ad essa opposta nella concezione,tra le migliori della galleria. A parte i difettucci tecnici (non credo sia giusto svilire una foto per un'incertezza nella scansione/fotoritocco...non siamo tutti maghi del Photoshop!) credo che la profondità con cui sei riuscito a rapire la bellezza che dorme sia assolutamente unica nella galleria. Le ombre che disegnano forme sul volto, come pensieri esteriorizzati dal sogno, la spalla in primo piano chiara persa nel mare di capelli neri bellissimi (il taglio la colloca in un passato guardato con ammirazione), le pieghe delle coperte. Non so per quale oscuro motivo, ma mi fa pensare a Klimt!
    Lapo  [28 Gennaio 2006 - 19:38]
Foto che mi è piaciuta fin dall'inizio, sapiente uso della luce che forma molte ombre ma nessuna fastidiosa, composizione interessante con la fascia dei neri che va da sx in basso a dx in alto. Unico appunto è che forse la spalla predomina un pò troppo, nel senso che nella diagonale opposta ai neri il cuscino compensa bene con toni morbidi, mentre la spalla spara troppo oltre ad essere troppo grande. Bravo
    Nick  [28 Gennaio 2006 - 12:15]
Concordo con Sergio sull'aspetto compositivo, il viso incorniciato dai capelli rende perfettamente l'idea dell'intimità del titolo.
   claudialorefice [26 Gennaio 2006 - 16:05]
bella rasserenante
    ILLEZ  [25 Gennaio 2006 - 14:54]
Piacevole composizione, con i capelli che incorniciano il volto anche se lo rendono meno 'leggibile' con l'ombra.
La qualità della foto non è eccelsa, del resto ne hai spiegato i motivi, e il dettaglio che sembra messo più a fuoco è la spalla...
Però, però... non sottilizziamo troppo su queste cose. Rimane una foto piacevole, un pizzico romantica e un po' nostalgica...
    Grunter  [25 Gennaio 2006 - 09:32]
Concordo con gli altri nel complimentarmi con te per la tua capacità "rapinatoria" (diciamo che sei il Paolo Rossi della fotografia). Certo è che gli anni della foto probabilmente hanno aggiunto difetti che forse nell'originale non c'erano. Ad esempio il soggetto era fuori fuoco? Cmque la composizione è piacevole.
    ClaudioM  [4 Gennaio 2006 - 14:12]
l'autore rispondegrazie dei commenti davvero lusinghieri, alcune precisazioni doverose:
l'attore principale era davvero dormiente ed inconsapevole mentre per quanto riguarda la qualità della scansione è da tenere conto che si trattta di un negativo di oltre 25 anni fa (anche mantenuto male) e che nel ritocco ho solo tolto due graffi, mantenendo tutto il resto "tale e quale" difetti compresi da considerare inoltre che la luce era davvero poca e concentrata... grazie del cosniglio, cercherò di fare meglio nella elaborazione. nulla da dire sul titolo imperdonabile ;-))
    sisco!  [1 Gennaio 2006 - 21:25]
Bello scatto, un ottimo "rapimento" notturno, con l'attore principale (forse!) inconsapevole del ruolo chiave che sta svolgendo.
Mi piace la realizzazione della foto, il taglio, il punto di vista (molto cinematografico, con la "camera" che rimane ferma alcuni secondi sul volto, per poi alzarsi e mostrare una stanza carica di luci ed ombre....). Purtroppo non mi entusiasma la qualità finale dell'immagine, che passando per una scansione (e ritocco) non ottimale, rovina l'aspetto globale del ritratto: il bianco bruciato sul naso della protagonista proprio non riesco a passartelo!

Comunque ti devo fare i complimenti, ottimo lavoro fotografico (un po' meno quello digitale!).
    SAndro  [28 Dicembre 2005 - 13:41]
Davvero molto interessante, sicuramente è lo scatto che preferisco attualmente nella galleria. La foto, da quello che leggo è piuttosto vecchia, orami sono passati quasi 25 anni, però mantiene un notevole fascino. Ricorda, anche per i tratti somatici della donna, un fotogramma di un vecchio film italiano. Sono sopratutto gli occhi, chiusi (originale per un ritratto), bagnati da una luce opaca, a suscitare un forte impatto emotivo. C'è quasi una durezza in questo dormire. Mi spiego meglio. Non appare ai miei occhi come un dolce e banale sonno, sembra sprigionare un chè di romantico e profondo, si ha come la sensazione di ricordare qualche pagina di romanzi in cui il personaggio fantastica sui sogni della propria donna, ricordando il legame instaurato e con l'aspettativa ansiosa del risveglio.
Certo che sbagliare a scrivere il titolo della foto è... :-)
Comunque molto bravo!



VOTA questa immagine:
(l'edizione è conclusa, questo voto non influenzerà il punteggio conquistato dall'immagine durante il concorso)

nome *:
voto *:  
testo :

Solo gli utenti registrati possono inviare commenti. Registrati subito!



I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.
Leggi con attenzione i termini di servizio.



IMPORTANTE L'immagine è proprietà intellettuale dell'autore e ogni uso improprio come la vendita non autorizzata è vietato e perseguibile legalmente. Si prega di contattare l'autore nel caso si desideri aquistare l'originale o per eventuali pubblicazioni su altri supporti.



Because the light

portale di cultura fotografica, concorsi online, mostre, reportage, portfolio articoli, libri, forum e community. Per divertirsi e imparare con la fotografia.
progetto, design e codice di Sandro Rafanelli
in redazione: Simone Scortecci, Marco Sanna, Jacopo Salvi e Alessandro Garda
l'approfondimento fotografico è su BecauseTheLight - becausethelight.blogspot.com

per info: info@photocompetition.it - [ termini di servizio ] - [ privacy ] - [ diventa socio ]