INFORMATIVA PRIVACY
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicita' in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetto
Sei un nuovo utente? Registrati!

They Can't Buy The Sunshine

They Can't Buy The Sunshine






commento del fotografo
... ho visto i raggi del Sole che penetravano in un vicolo sporco e una piantina sofferente abbeversarsi. Fuori il frastuono e la prepotenza della città.

La gente spesso non guarda.
autoreinformazioni sulla fotografia
Sandro Rafanelli

 alias SAndro 
guarda tutte le mie foto!
edizione: 15. Pagine di un'estate
galleria: Quello che ho visto...
macchina: Canon EOS 300D
obiettivo: Canon EFS 18-55mm f/3.5-5.6
sorgente: digitale
tempo di posa: 1/40 sec
diaframma: f/4
focale: 30 mm
ISO: 400
flash: no
bilanciamento del bianco: tempo sereno
luogo dello scatto: un vicolo a Trastevere, Roma
data: 27 Luglio 2005 - 19:40
data di upload: 14 Settembre 2005 - 19:21

tags: bianco e nero, emotivo
note tecniche: Il titolo è ripreso dall'omonima canzone dei Turin Brakes dall'album "JackInABox".
PT-Lens (correzione distorsione), PT-Lens (inserimento falsa vignettatura!), shadow/highlight (usato al contrario!) + brightness/contrast (layer), overlay mask + flou, brightness/contrast mask, gradient map + mask, photo filter
statistichegrafico dei voti
edizionetotale
10
9
8 1
7 3
6 1
5 1
4
3
2
1
il tuo voto è indicato in rosso
posizione su 9 754°
punteggio 6.371 6.371
numero voti66
commenti1
visite911838

segnala questa immagine ad un amico
email: testo:






Los 33 Heroes
di Antonio Ulzega


Hai già visto questo portfolio?
Ti invitiamo a scoprirlo e lasciare un commento all'autore.
commenti
    SAndro  [10 Ottobre 2005 - 12:42]
l'autore rispondeE' vero, l'immagine è fortemente drammatica (come dice Simone), una visione dall'inclinazione personale (come dice Niccolò) e molto pesante e carica nel suo realismo (come dice Tommaso). D'altronde non c'è limite al troppo (come invece lamenta Simone), la galleria non imponeva di presentare foto leggere o allegre, ma una vista unica. E' uno sguardo originale e lontano dalla folla (come lamenta Niccolò), ed è esattamente in questo che consiste il suo valore e il suo essere pertinente al tema "l'ho visto solo io". E' un realismo patetico e teatrale (come lamenta Tommaso) perchè come un palcoscenico in cui si inscena il dramma della vita; non c'è l'insegnamento presuntuoso di un possessore della verità ma la semplice osservazione di qualcosa che forse non notiamo, il resto è un lavoro personale.
    Nick  [9 Ottobre 2005 - 16:48]
E' vero forse nella galleria le foto non sono esaltanti, mentre questa è sicuramente una bella foto e che risalta rispetto alle altre, credo però che la difficoltà della galleria fosse proprio di trovare il giusto connubio tra l'unicità dell'evento e la buona riuscita dello scatto, qui anche io non riesco a trovare l'elemento che rende unico il tuo scatto.
    Lapo  [9 Ottobre 2005 - 16:16]
Mi dispiace dare un brutto voto ad un'immagine assolutamente notevole, ma dopo averci riflettuto non trovo lo scatto in tema. Non racconta, è una visione troppo personale per lo spirito della galleria.
    sisco!  [9 Ottobre 2005 - 13:40]
Bellissima immagine, direi che presa da se é la migliore dell'edizione: un'angolo veramente straordinario, reso immortale dal tuo scatto!
Questa é la tua estate, é quello che hai visto, ma anche qualcos'altro, é un quadro, un'immagine morta (ma viva) che supera tutto, che si eleva a icona del nostro tempo!

Ma non é troppo per la categoria? Forse sfociare nella drammaticitá della tua foto va oltre il senso della categoria, ma é un giudizio molto personale.
Mi spiace non spiegari meglio ma l'omino dell'ostello mi sta pressando per avere il computer...
Bravissimo!
    Tommy  [9 Ottobre 2005 - 00:05]
In un panorama modestissimo come quello di questa galleria, questa foto risalta per demeriti altrui più che per meriti intrinseci. Trovo un'eccessiva pesantezza nel raccontare le tristi sorti della piantina, del Sol Levante, dello scooter, della porta e dello sfondo scalcinato. Una sorta di manierismo perverso che vuole il fotografo possessore della verità, e la elargisce a gocce al comune osservatore.
Il fondale trasuda realismo in tutti i più minimi dettagli, mentre il sole sembra volere illuminare alla sua sinistra, dove ci sono la piantina ed il motorino, legati per qualche strano caso dalla macchia bianca sul muro. La porta tagliata piega verso il sole, la vignettatura fa da contraltare. Tutto calcolato.
E allora qual'è la Verità? Chiaro, quella del fotografo.
    Grunter  [7 Ottobre 2005 - 12:58]
La foto è sicuramente piacevole, per i miei gusti hai leggermente esagerato con il ritocco. Si tratta di una unicità sicuramente più particolare di altre.
    Luke  [6 Ottobre 2005 - 19:09]
Mi piace molto il tuo bianco e nero, così ruvido e sporco, pieno di contrasto... forse anche esagerato in alcuni punti.
Mi piace anche l'interpretazione che hai dato al tema, non una foto unica perchè nessuno ha visto quella scena, ma una foto unica perchè a nessuno sarebbe venuto in mente di fotografare quello scorcio! Questo è uno di quei casi inoltre (per tornare ad una discussione che c'è stata sul forum qualche tempo fa) in cui il titolo aiuta molto la comprensione della foto e la inserisce perfettamente nella categoria.
All'inizio non mi piaceva l'inquadratura che hai scelto, tagliando il portone a sinistra e il motorino a destra. Riguardandola un po' mi pare che i due elementi spezzati facciano da cornice alla porticina dipinta al centro, quasi indirizzando lo sguardo verso il centro. Alla fine condivido il taglio.

La piantina però più che sofferente mi sa che è già trapassata ... li mortacci ...



VOTA questa immagine:
(l'edizione è conclusa, questo voto non influenzerà il punteggio conquistato dall'immagine durante il concorso)

nome *:
voto *:  
testo :

Solo gli utenti registrati possono inviare commenti. Registrati subito!



I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.
Leggi con attenzione i termini di servizio.



IMPORTANTE L'immagine è proprietà intellettuale dell'autore e ogni uso improprio come la vendita non autorizzata è vietato e perseguibile legalmente. Si prega di contattare l'autore nel caso si desideri aquistare l'originale o per eventuali pubblicazioni su altri supporti.



Because the light

portale di cultura fotografica, concorsi online, mostre, reportage, portfolio articoli, libri, forum e community. Per divertirsi e imparare con la fotografia.
progetto, design e codice di Sandro Rafanelli
in redazione: Simone Scortecci, Marco Sanna, Jacopo Salvi e Alessandro Garda
l'approfondimento fotografico è su BecauseTheLight - becausethelight.blogspot.com

per info: info@photocompetition.it - [ termini di servizio ] - [ privacy ] - [ diventa socio ]