INFORMATIVA PRIVACY
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicita' in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetto
Sei un nuovo utente? Registrati!

L'intruso


13° - L'intruso





autoreinformazioni sulla fotografia
Sergio Sbardellati

 alias kruger 
guarda tutte le mie foto!
edizione: 74. Architettura moderna
galleria: Architettura moderna in BN
sorgente: digitale
data:
data di upload: 25 Marzo 2015 - 19:44

statistichegrafico dei voti
edizionetotale
10
9
8 2
7 1
6 3
5 2
4 1
3 1
2
1
il tuo voto è indicato in rosso
posizione13° su 23 1658°
punteggio 5.684 5.684
numero voti1010
commenti2
visite3441334

segnala questa immagine ad un amico
email: testo:






commenti
    il Balla  [2 Maggio 2015 - 12:44]
La foto mi piace e appena la vedi pensi a New York...è una suo icona!
Interessante il gioco di luce ed ombra. Unica pecca...la trovo un pochiono confusionaria. Io avrei tagliato un po' di più l'inquadratura e avrei eliminato il cielo. Però è una mia opinione.
    Lapo  [1 Maggio 2015 - 13:39]
il tema delle ombre e delle luci è interessante ma colto in modo disordinato senza un racconto definito, anche se il titolo è intrigante com l'intruso stesso. Il formato quadrato non credo renda merito e di fatti hai tagliato la parte altamozzando un po lo sviluppo verso l'alto del cielo.
L'architettura parla ma va saputa interpretare, ha un suo contesto ha delle regole ha delle proporzioni nel suo complesso, la foto ne parzializza un pezzo.
    PX - 21.000 GB  [1 Maggio 2015 - 00:05]

Questi grattacieli non presentano elementi distintivi. Una immagine di architettura che risulta scura e confusa.

    kruger  [22 Aprile 2015 - 19:05]
l'autore risponde

Sandro . Sono perfettamente d'accordo con te. Le luci e le ombre tra cristalli lucenti e vecchi edifici in mattoni , tra cisterne che sembrano dimenticate in un apparente caos , sono l'anima di questa città, ben rappresentata ,oltre che dagli autori da te citati,anche dalle belle foto di Margaret Bourka- White nella serie dedicata alla costruzione deil Chrysler nell'inverno del 1929/1930. 





    Aissela  [22 Aprile 2015 - 13:47]
Guardo , Riguardo e riguardo e mi ripeto che a me questi grattacieli proprio non piacciono , mi dispiace molto sicuramente la colpa è mia che non so guardare questo genere di foto dove architettura " funzionale " creata dall'uomo trasformando gli umani in formiche brulicanti ( predo la citazione fatta da Melisendo sulla mia foto) scinde da tutto quello che piace a Me. 
Siamo sempre li, si tratta di gusti personali. 

X Paco : Peccato che non partecipi al concorso mi avrebbe fatto piacere vedere una foto di un mio concittadino , inoltre  so che ti piace molto il bianco e nero. 





    paco  [19 Aprile 2015 - 22:29]
Voto, non da partecipante, ma da tifoso :)
    etabetaaaa  [19 Aprile 2015 - 19:16]
Io vado in controtendenza, la lettura da profano mi sembra confusa, le zone con tanta luce disturbano le zone di ombra, troppa ombra, non si riesce a distinguere i molteplici soggetti (palazzi) che vi sono rappresentati nell'immagine. Spero di non aver offeso l'autore, questo è quanto mi dice l'osservazione al di la della tecnica.
    paco  [13 Aprile 2015 - 23:57]
commentoWill Eisner, altra associazione trasverale (per tutte le storie di cui sono impregnati quei muri)
Io tifo cisterna, tifo cisterna.
    Justinawind  [13 Aprile 2015 - 20:09]
Interessante grazie alla presenza dell'intruso nella composizione, seppur per i miei gusti troppo scura.
    Monyca  [1 Aprile 2015 - 12:05]
Mi piace molto, mi ricorda scene da vecchi film in bianco  e nero, tipo Metropolis di F.Lang. Mi piace molto l'atmosfera dovuta al B/N
    SAndro  [29 Marzo 2015 - 13:28]
Quando vedo le grande campiture di ombra, le strisce illuminate in molteplici gradazioni di bianco e grigio, segmenti ripetuti di finestre, fratture e tagli verticali e la sovrapposizione disordinata che emerge da una stratificazione di stili e anni diversi di costruzione, non può che venirmi in mente la visione di inizio novecento che il grande maestro della fotografia americana, Alfred Stieglitz dette di Ne York. La città era definita da luci e ombre che asciugavano il caos per sprigionare una modernità non austera, ma romantica, forse tenebrosa e surreale. Allo stesso tempo mi viene in mente il momento di grande cambiamento della città, avvenuto successivamente agli scatti di Stieglitz, documentato da Berenice Abbott e la sua New York che cambia.
Perchè per fotografare NY bisogna conoscerne la storia, non sono solo grattacieli, quelli della Grande Mela sono I grattacieli.
PS: un piccolo suggerimento ai votanti, ce la facciamo a superare la superflua banalità del "bello, mi piace"?
    Diana Cimino Cocco  [27 Marzo 2015 - 15:50]
bella composizione, mi piace



VOTA questa immagine:
(l'edizione è conclusa, questo voto non influenzerà il punteggio conquistato dall'immagine durante il concorso)

nome *:
voto *:  
testo :

Solo gli utenti registrati possono inviare commenti. Registrati subito!



I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.
Leggi con attenzione i termini di servizio.



IMPORTANTE L'immagine è proprietà intellettuale dell'autore e ogni uso improprio come la vendita non autorizzata è vietato e perseguibile legalmente. Si prega di contattare l'autore nel caso si desideri aquistare l'originale o per eventuali pubblicazioni su altri supporti.



Because the light

portale di cultura fotografica, concorsi online, mostre, reportage, portfolio articoli, libri, forum e community. Per divertirsi e imparare con la fotografia.
progetto, design e codice di Sandro Rafanelli
in redazione: Simone Scortecci, Marco Sanna, Jacopo Salvi e Alessandro Garda
l'approfondimento fotografico è su BecauseTheLight - becausethelight.blogspot.com

per info: info@photocompetition.it - [ termini di servizio ] - [ privacy ] - [ diventa socio ]