INFORMATIVA PRIVACY
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicita' in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetto
Sei un nuovo utente? Registrati!

Sguardo al futuro

12° - Sguardo al futuro





autoreinformazioni sulla fotografia
Giustina Wind

 alias Justinawind 
guarda tutte le mie foto!
edizione: 69. Estetica Architettonica
galleria: Architettura e estetica
macchina: Lumix FZ38
sorgente: digitale
tempo di posa: 1/400 sec
diaframma: f/7,1
ISO: 80
flash: no
bilanciamento del bianco: automatico
luogo dello scatto: Roma
data: 24 Settembre 2011 - 15:30
data di upload: 1 Luglio 2014 - 19:44

tags: air terminal, architettura, bianconero, futuro, garbatella, geometrie, roma
statistichegrafico dei voti
edizionetotale
10
9
8 2
7
6 3
5 2
4 1
3
2
1
il tuo voto è indicato in rosso
posizione12° su 20 1749°
punteggio 5.626 5.626
numero voti88
commenti12
visite4961981

segnala questa immagine ad un amico
email: testo:






Lucca Comics and Games
di Alessia Borelli


Hai già visto questo portfolio?
Ti invitiamo a scoprirlo e lasciare un commento all'autore.
commenti
    webmaster  [3 Agosto 2014 - 12:11]
commentoHo corretto il calcolo del punteggio di questa immagine. Adesso la sua posizione in classifica appare correttamente come 12°.
    webmaster  [30 Luglio 2014 - 16:38]
commentoSulla penalizzazione di questa foto sto indagando e risolvere l'enigma il prima possibile.
    Rosa  [28 Luglio 2014 - 15:22]
commentoSergio hai ragione, ho già segnalato il problema a Sandro, sicura che presto questa fotografia troverà la sua giusta collocazione.
    kruger  [28 Luglio 2014 - 14:10]
commentoMi domando perché questa foto è rimasta penalizzata e l'altra è a voto pieno. Mi è sfuggita qualche regola?
    phRAM  [24 Luglio 2014 - 00:11]
Mi sarebbe piaciuto intuire com'è l'edificio intero. E le due estremità tagliate non mi piacciono.
    Diana Cimino Cocco  [20 Luglio 2014 - 21:15]
Trova che sia un'ottima composizione - mi piace molto
    PX - 21.000 GB  [13 Luglio 2014 - 11:42]

Questa immagine evidenzia l'abuso dell'utilizzo del Taglia/Cuci permesso dai programmi fotografici, un vero eccesso. Non mi piace il risultato.

    kruger  [10 Luglio 2014 - 19:14]
il voto
    Andreanix  [10 Luglio 2014 - 15:58]
interessante
    SAndro  [7 Luglio 2014 - 12:24]
commentoQuello che volevo dire l'ha già detto Kruger, sono i due approcci alla fotografia di architettura inseriti in un contesto pratico. Mi è capitato di seguirli entrambi, anche per lo stesso committente, perché dipende dalle richieste e dall'utilizzo che si desidera fare delle immagini.

Sulla contestualizzazione concordo con LightWriter, l'Air Terminal NON è un edificio palesemente noto se non nel contesto romano e laziale o di chi ha avuto occasione di transitare da quell'aeroporto. Anche io personalmente fatico a inserirlo nel suo ambiente circostante, se devo lavorare con la memoria. Tuttavia rimane un edificio la cui immagine non è particolarmente diffusa a livello nazionale o internazionale.

Sul senso generale della contestualizzazione ognuno può avere le sue opinioni. Il concorso non impone contestualizzazione ma una riflessione sulla direzione intrapresa dall'architettura moderna, sulla quale ritengo che ci sia spazio per molti punti di vista.

PS sulla citazione di Adams: il traduttore evidentemente ha qualche problema con i congiuntivi :-)
    Christian  [7 Luglio 2014 - 00:03]
ben realizzata e mi piace molto l'idea: sembrano (se orientati diversamente) gli occhi giganti di una mosca o di un altro insetto futuristico, un alieno da cinema...
    Monyca  [6 Luglio 2014 - 12:40]
Non mi piace. Mi limito a "giudicare" quello che vedo. Un bianco e nero che non mi soddisfa, un elemento che non riesco a collocare
    Lionheart  [5 Luglio 2014 - 10:07]
Mi piace.. forse la foto che mi colpisce di piu , anche se poi ne preferisco altre con meno elaborazioni
    kruger  [4 Luglio 2014 - 16:06]
commentoLa foto è ben congeniata con masse proporzionate ed un buon BW. Il mio giudizio è quindi positivo prescindendo dalle argomentazioni fin quì poste.
Il mio personale pensiero, quando si parla di foto di architettura, è che esistono due diversi approcci.
Il primo è quello di LighWriter, dove ,immagino, che il fruitore sia del mestiere.
Il secondo è quello di Christian che vede le forme architettoniche come veicolo per creare una bella immagine.
Ambedue le impostazioni sono valide.
Vado nel concreto:
Immaginando di gestire le pagine di un servizio architettonico per addetti ai lavori opererei selezionando fotogrammi che facciano capire il contesto urbanistico in cui è inserita l'opera e come la stessa struttura si presenti nella sua visione d'insieme.Alla fine avrei un report costituito per la metà da foto generali, di cui una aerea. La restante metà sicuramente composta dalle migliori foto di particolari o viste prospettiche inusuali ,anche se decontestualizzate ove fossero singolarmente prese.  
    webmaster  [2 Luglio 2014 - 16:33]
commentoNel concorso non si impongono vincoli sull'elaborazione e isolare un dettaglio di un edificio con un riflesso simulato in post-produzione è un tipo di ritocco che non snatura la visione dell'edificio o esce dalle richieste del regolamento del concorso.
Può essere ammessa anche una post-produzione molto forte, l'importante è che si rispetti il tema richiesto, ovvero estetica architettonica. Il giudizio se sia meglio riferirsi ad un edificio reale o proporre un visione immaginata è lasciato ai commentatori.
    LightWriter  [2 Luglio 2014 - 16:08]
commento
E' un errore non tenere conto del fatto che la conoscenza media delle persone è limitata. 
Per "palesemente noto" penso ci si debba riferire a edifici noti alla persona comune, come possono essere il Colosseo, la Tour Eiffel, i templi greci, il Duomo di Milano, il Golden Gate, Buckingam Palace e via dicendo.
Altri che dovrebbero esserlo invece non lo sono: il ponte dell'Accademia a Venezia la maggior parte della gente comune non sa cos'è ma tutti conoscono il ponte di Rialto, come a Parigi si va ancora in cerca della Bastille.
L'Air Terminal Ostiense non è affatto "palesemente noto", la sua conoscenza si riduce essenzialmente al territorio romano-laziale  e a chi se ne serve (da pochissimo tempo, peraltro) per alcune tratte ferroviarie nazionali. 

Le mie rimostranze, se leggi meglio,  non riguardano affatto la p.p. (in cui peraltro le apparenze non inducono per niente a pensare ad una p.p. massiccia o complicata che anzi appare proprio un lavoro semplice e limitato) ma l'aderenza al tema del concorso, di conseguenza il riferimento alla mia foto G91 nel concorso Nuvole è fuori luogo.

L'ambientazione non è affatto un desiderio personale di Antonio, Antonio ha posto l'accento su tale necessità e il regolamento ne fa riferimento neanche tanto velatamente: "porre l'attenzione sul fattore puramente estetico dell'architettura moderna e contemporanea, con una vena polemica verso una direzione intrapresa che asseconda prerogative di superficiale impatto emotivo e di "rivestimento" a discapito della funzionalità e del significato della costruzione". 
Come fai a giudicare l'impatto emotivo di un edificio o il grado di accettabilità della sua estetica o della sua funzionalità se non lo fai vedere?
La tua foto non lo fa vedere. L'edificio non c'è, non devo andarmelo a cercare dai tag per vederlo, c'è solo una buona elaborazione e una buona immagine di fantasia.

Che sia sato pensato o no in fase di scatto non mi interessa, ciascuno è libero di utilizzare vecchi scatti così come sono o elaborare un'idea ad hoc cui far seguire lo scatto (che è ciò che preferisco), di conseguenza non mi interessa nemmeno sapere i motivi delle scelte. 

La citazione di Adams, permettimi, lascia il tempo che trova. Una foto ha un significato diverso per ogni occhio che la vede; se calata in un contesto preciso può darsi il caso che risulti incomprensibile e debba essere spiegata. 


    Justinawind  [2 Luglio 2014 - 14:49]
l'autore rispondeOps, scusate, non mi ha preso la citazione:
"Ho sempre pensato che la fotografia sia come barzelletta, se la devi spiegare, non ti è venuta bene."
    Justinawind  [2 Luglio 2014 - 14:47]
l'autore rispondeNonostante  le apparenze, la foto ha subito pochi e semplici interventi in post:
1. allo lo scatto originale orizzontale (due terzi a sinistra della foto qui presentata) ho aggiunto il riflesso sotto
2.  ho fatto un piccolo ritaglio ai lati e ho girato l'immagine di 90 gradi in senso antiorario
3. conversione in bn + piccoli aggiustamenti di contrasto, profondità, luminosità ecc.

Sia l'immagine, sia il titolo hanno un senso e sono state pensate, almeno in parte,  già nella fase di scatto. Però non intendo spiegare durante il voto il perché questa mia scelta, perché sono fortemente legata al pensiero di Adams:
Ho sempre pensato che la fotografia sia come una barzelletta: se la devi spiegare non è venuta bene.
    Justinawind  [2 Luglio 2014 - 14:38]
l'autore rispondeVisto che il regolamento non pone i limiti sulla postproduzione, io sinceramente non vedo  dove sta il problema. 
Altrettanto sì il regolamento non richiede l'ambientazione ampia della foto (è un desiderio personale di Antonio, di vedere le foto ambientate) e non pone limiti sul fotografare i particolari - buona metà delle immagini per ora in gara sono appunto degli edifici non interi.
Ti ringrazio per aver messo il link all'edificio - io non l'ho fatto, anche perché Sergio ha scritto "( se non palesemente nota)", e credo che Air Terminal sia un edificio palesemente noto. E poi comunque nutro la fiducia nell'intelligenza dei partecipanti che con i tag Roma, Garbatella, Air Terminal siano capaci di vedere l'edificio.

E poi sinceramente non capisco le tue dimostranze sul creare l'immagine in post. Alla fine la tua foto nel concorso precedente 
http://www.photocompetition.it/immagine.php?id_immagine=3517
anche essa è "soggetto di pura fantasia" che hai ottenuto "tagliando, incollando, ribaltando".

    LightWriter  [2 Luglio 2014 - 12:32]
commento
Come sappiamo, nei concorsi di PhotoCompetition non ci sono limiti alla post produzione. 
Mi chiedo però, leggendo quanto espone il regolamento e quanto espresso nel forum in questo thread, corrisponde a quanto richiesto il creare un soggetto di pura fantasia partendo da una parte di edificio, tagliando, incollando, ribaltando, seppure in modo impeccabile? 
Qui una foto della parte dell'Air Terminal Ostiense utilizzata per creare questa immagine.




VOTA questa immagine:
(l'edizione è conclusa, questo voto non influenzerà il punteggio conquistato dall'immagine durante il concorso)

nome *:
voto *:  
testo :

Solo gli utenti registrati possono inviare commenti. Registrati subito!



I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.
Leggi con attenzione i termini di servizio.



IMPORTANTE L'immagine è proprietà intellettuale dell'autore e ogni uso improprio come la vendita non autorizzata è vietato e perseguibile legalmente. Si prega di contattare l'autore nel caso si desideri aquistare l'originale o per eventuali pubblicazioni su altri supporti.



Because the light

portale di cultura fotografica, concorsi online, mostre, reportage, portfolio articoli, libri, forum e community. Per divertirsi e imparare con la fotografia.
progetto, design e codice di Sandro Rafanelli
in redazione: Simone Scortecci, Marco Sanna, Jacopo Salvi e Alessandro Garda
l'approfondimento fotografico è su BecauseTheLight - becausethelight.blogspot.com

per info: info@photocompetition.it - [ termini di servizio ] - [ privacy ] - [ diventa socio ]