INFORMATIVA PRIVACY
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicita' in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetto

4 Febbraio 2011 - 13 Marzo 2011
regolamento invia foto! vincitori partecipanti


Sei un nuovo utente? Registrati!

Il Mercato del Pesce


21° - Il Mercato del Pesce

torna alla galleria ^^





commento del fotografo
p.p1 {margin: 0.0px 0.0px 0.0px 0.0px; font: 12.0px Helvetica}p.p2 {margin: 0.0px 0.0px 0.0px 0.0px; font: 12.0px Helvetica; min-height: 14.0px}span.s1 {direction: ltr; unicode-bidi: embed}

Mercato del pesce a Sao Vicente, Capoverde, continente Africa.

La fotografia di reportage "ruba" una scena di vita familiare all'interno del chiassoso, colorato e maleodorante mercato del pesce.

Una ragazza molto giovane è presa per mano dal padre e sbarra gli occhi assumendo una posizione contratta, la posizione della paura. Il padre parla alla moglie con cipiglio severo e accusatorio, mentre tiene la figlia con autorità. Intenso è lo sguardo della madre che ascolta il marito, con sguardo grave e severo, la fronte corrugata. Nessuno dei genitori guarda in faccia la figlia escludendola dal loro campo visivo, solo la sensazione di colpa aleggia nelle loro menti.


E' impossibile conoscere il reale significato del gesto, ma può essere uno spunto efficace per riflettere sulla discriminazione della donna nelle isole dell'arcipelago di Capoverde.


"A Capoverde nonostante le leggi che obbligano i genitori in relazione ai figli, esiste la pratica della poligamia di fatto da parte degli uomini e la tendenza delle donne a non far valere i propri diritti, causata sia dall'ignoranza delle leggi, sia dal giustificare la situazione di disoccupazione del marito. A Capoverde una buona parte della società pensa ancora che la donna non debba avere gli stessi diritti dell'uomo (Ministerio da Coordinacao Economica, 1998, p.25). Esiste un caso grave di discordanza tra le pratiche sociali e la legislazione. la mentalità, diffusa tra le donne, di tollerare le discriminazioni basate sul genere, sembra avere la sua origine in un insieme di restrizioni socioeconomiche e culturali che coinvolgono la donna. le più importanti hanno a che vedere con il tasso di analfabetismo fra le donne adulte, l'alto tasso di fecondità, la ridotta partecipazione della donna nella vita pubblica e l'assenza delle donne nei luoghi di decisione. Se l'origine della maggior parte dei problemi delle donne sembra doversi individuare nella cultura del paese, specificatamente per quel che riguarda il mantenimento dei preconcetti sociali e sessuali, molto comportamenti sono giustificati anche dalla donna stessa, che contribuisce a mantenere situazioni di discriminazione di genere, il che pregiudica lo sviluppo della società capoverdiana."


Da Rabidantes: il volto femminile del commercio transnazionale a Capo Verde Di Marzia Grassi - Edito da: Franco Angeli Milano 2006.

autoreinformazioni sulla fotografia
Alessandro Griccioli

 alias Griccio 
guarda tutte le mie foto!
edizione: 46. Discriminazioni
galleria: Discriminazioni
macchina: Fuji Finepix S2 Pro
obiettivo: Nikkor 18-200
sorgente: digitale
luogo dello scatto: Sao Vicente, Caboverde
data:
data di upload: 4 Febbraio 2011 - 20:02

tags: caboverde
statistichegrafico dei voti
edizionetotale
10
9
8
7 2
6 4
5 4
4 5
3
2
1
il tuo voto è indicato in rosso
posizione21° su 33 2501°
punteggio 5.093 5.093
numero voti1515
commenti2
visite4151819
comunicazioni
bollino Top-SpeedAssegnato per la velocità e il tempismo nella presentazione dell'immagine i primi giorni dell'edizione.
I dettagli nel capitolo 13. Medaglie, Bollini e Premi del regolamento di concorso.

segnala questa immagine ad un amico
email: testo:






Tepidarium
di Lucilla Bellini


Hai già visto questo portfolio?
Ti invitiamo a scoprirlo e lasciare un commento all'autore.
commenti
    MacMauro  [13 Marzo 2011 - 22:09]
UN'IMMAGINE DOVREBBE ESSERE SUBITO E NATURALMENTE FRUIBILE, TROPPA SPIEGAZIONE  ( scusate il maiuscolo)
    Giovanni  [11 Marzo 2011 - 20:12]
ciao,
 l'intenzione di raccontare una forma di discriminazione circostanziata è un approccio particolare; pensando alla discrimizazione sono molto più le foto che parlano di discrimanzione come elemento generale. Però la tua immagine non racconta con efficacia quello che spieghi. Provo a dare alcuni miei elementi di lettura. La discriminazione è negli sguardi e nella postura della figlia. Il pesce, il mercato e l'inquadratura (la figlia non è il centro dell'immagine) sporcano secondo me questo elemento; la discriminazione di cui parli non è un elemento legato al lavoro o al commercio ma attiene ad abitudini nel privato. NOn c'è inoltre chiarezza nel dire che i due adulti sono i genitori della ragazza ne elementi che rappresentano una netta differenza d'età tra i tre da far sembrare una delle due donne la figlia. Insomma, mi piace l'intenzione ma ho dubbi sulla composizione.
    Rosa  [9 Marzo 2011 - 10:03]
Bello il gioco di sguardi tra i tre  protagonisti....mi spiace che la foto sia così in basso in classifica...io la trovo molto ben realizzata. Ovviamente l'aderenza al tema non pesa sul mio giudizio ma devo ammettere che il messaggio discriminatorio qui arriva con difficoltà rispetto ad altri scatti. Per me è un  bel 7 pieno pieno...tondo tondo!!!!
    tore  [2 Marzo 2011 - 19:49]
La foto è una bella foto e voto solo questo, sebbene è un po' penalizzata perché non vedo discriminazione...mi spiace.
    melisendo  [28 Febbraio 2011 - 08:28]
Il voto
    uinsor  [20 Febbraio 2011 - 21:57]
non so se rappresenti una discriminazione "in corso", forse no, ma chi può dirlo? cmq non credo sia questo il punto. trovo che la foto rappresenti un momento significativo e non facile da cogliere, e sia anche ben eseguita. il titolo forse è un pò troppo didascalico e la nota un tantino ampollosa.. nel complesso mi piace

    melisendo  [19 Febbraio 2011 - 12:21]
commentoAl di là degli aspetti tecnici, la foto mostra un momento di incontro tra tre persone nel mercato del pesce, ed ognuna ha una sua particolare espressione e posizione. Chi non ha assistito a quella scena può interpretarla in tanti modi diversi, per cui giustamente tu, che eri presente, hai dato la tua interpretazione da spettatore diretto e la hai esplicitata nella presentazione.
Tuttavia ognuno si deve sentire libero di accettare la tua interpretazione, oppure no, sulla base delle sensazioni che solo la immagine può suscitare.
Su un punto sono pienamente d'accordo con te: almeno l'80% delle foto in concorso sono dubbie, quanto ad attinenza ai dettati del regolamento.
    Matte76  [15 Febbraio 2011 - 21:46]
Mi dispiace ma a me sembra che l'interpretazione data a questa foto sia un po' forzata. Non vedo nello sguardo della ragazza un terrore tale da farmi pensare ad una discriminazione in atto.
    xxx  [7 Febbraio 2011 - 23:39]
A me piace molto come fotografia, luce e taglio. Non sta a me giudicare se a tema o meno. Belal anche la descrizione
    Monyca  [7 Febbraio 2011 - 16:54]
Mi piace la foto in se, l'attimo che hai saputo cogliere, la realizzazione in B/N. Ma anche io non ci trovo discriminazione, non sappiamo di cosa stiano parlando, magari semplicemente non tornano i conti, non si trova piu' una partita di pesce, oppure stano spettegolando su qualcuno...tutto puo' essere, e lo sguardo della ragazza non mi sembra cosi' impaurito, ma di seria attenzione... Insomma, non mi fa pensare alla discriminazione, magari a un disagio economico. Pero voto positivo per la realizzazione
    Morrismix  [7 Febbraio 2011 - 13:57]
Fa vedere il disagio sociale , ma ne trovi a milioni di vendotori ambulanti.
    Griccio  [7 Febbraio 2011 - 08:33]
l'autore rispondeIo semplicemente ho postato una foto che racconta una storia, la quale induce a riflettere sulla condizione della donna in un certo luogo geografico. E' molto probabile, visto lo sguardo della ragazza, che ci sia una discriminazione in atto.
Io trovo tutto questo quantomeno interessante, mi dispiace che risulti a tutti incomprensibile. 
Se il metro di giudizio è questo, dovrei votare insufficienti l'80% delle foto in concorso, nelle quali non c'è l'atto della discriminazione, ma solo una riflessione su di esso.
Penso che i moderatori dovranno dire la loro!
 

    fabio14  [6 Febbraio 2011 - 22:39]
mi allineo al pensiero degli altri... è la foto che deve spiegare il tema!
    gilius76  [6 Febbraio 2011 - 20:16]
interessante spiegazione ma la fotografia deve raccontare con l'immagine e la didascalia non dovrebbe spiegare il messaggio che si vuole dare alla stessa!
    kruger  [6 Febbraio 2011 - 10:48]
Condivido tutto quello che hai scritto e giudico la foto interessante ma non mi richiama visivamente alcuna discriminazione.Non arrivo alla sufficienza.
    Mixxyz  [4 Febbraio 2011 - 23:25]
la foto è interessante ma la connessione con con l'oggetto del concorso non mi sembra chiarissimo
    phRAM  [4 Febbraio 2011 - 22:15]
Mi dispiace, ma senza leggere la tua spiegazione, il messaggio non mi arriva. Il significato della foto dovrebbe essere chiaro senza spiegazioni, semmai ci si può aiutare con il titolo, ma in questo caso anche il titolo che hai scelto non aiuta. Peccato perchè sarebbe una bella foto.



VOTA questa immagine:
(l'edizione è conclusa, questo voto non influenzerà il punteggio conquistato dall'immagine durante il concorso)

nome *:
voto *:  

(in questo concorso non si può assegnare il fuori tema)
testo :

Solo gli utenti registrati possono inviare commenti. Registrati subito!



I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.
Leggi con attenzione i termini di servizio.



IMPORTANTE L'immagine è proprietà intellettuale dell'autore e ogni uso improprio come la vendita non autorizzata è vietato e perseguibile legalmente. Si prega di contattare l'autore nel caso si desideri aquistare l'originale o per eventuali pubblicazioni su altri supporti.



Because the light

portale di cultura fotografica, concorsi online, mostre, reportage, portfolio articoli, libri, forum e community. Per divertirsi e imparare con la fotografia.
progetto, design e codice di Sandro Rafanelli
in redazione: Simone Scortecci, Marco Sanna, Jacopo Salvi e Alessandro Garda
l'approfondimento fotografico è su BecauseTheLight - becausethelight.blogspot.com

per info: info@photocompetition.it - [ termini di servizio ] - [ privacy ] - [ diventa socio ]