INFORMATIVA PRIVACY
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicita' in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetto
Sei un nuovo utente? Registrati!

98% umano


5° - 98% umano





autoreinformazioni sulla fotografia
Emanuele Nardoni

 alias Il Lele 
guarda tutte le mie foto!
edizione: 44. Il rosso e il nero
galleria: il nero
sorgente: digitale
bilanciamento del bianco: automatico
luogo dello scatto: Rwanda - Parc National des Volcans
data:
data di upload: 15 Ottobre 2010 - 08:47

tags: gorilla, nero, rwanda, virunga
statistichegrafico dei voti
edizionetotale
10
9 2
8 2
7 10
6 5
5 3
4
3
2
1
il tuo voto è indicato in rosso
posizione su 48 368°
punteggio 6.776 6.776
numero voti2222
commenti6
visite4141878
comunicazioni
bollino Top-SpeedAssegnato per la velocità e il tempismo nella presentazione dell'immagine i primi giorni dell'edizione.
I dettagli nel capitolo 13. Medaglie, Bollini e Premi del regolamento di concorso.

segnala questa immagine ad un amico
email: testo:






Tanzania, Lake Manyara N.P.
di Antonio Ulzega


Hai già visto questo portfolio?
Ti invitiamo a scoprirlo e lasciare un commento all'autore.
commenti
    Ubuntufede  [11 Dicembre 2010 - 23:30]
Molto bella complimenti
    silvvv  [10 Dicembre 2010 - 15:13]
molto bella, la tonalità, lo sguardo, il taglio...
    murcog  [25 Novembre 2010 - 02:04]
gran bella foto
    Vincent  [16 Novembre 2010 - 18:27]
very very good
    tomstardust  [2 Novembre 2010 - 16:34]
Bello scatto, mi piace il contrasto e l'espressione che hai catturato.
    Chefscatto  [1 Novembre 2010 - 22:51]
commentoE ti pareva che muratodentro, arrivava con la sua solita ventata di ottimismo!!!
    morgana  [23 Ottobre 2010 - 22:58]
che bella faccina...occhi teneri....ma è vero??? scherzi a parte ben fatta
    tore  [21 Ottobre 2010 - 22:21]
Bella bella! Ha uno sguardo fantastico...mi piace!
    Randalf  [21 Ottobre 2010 - 21:42]
Molto originale la foto!
    xxx  [21 Ottobre 2010 - 09:58]
dall'alto della mia ignoranza, la trovo con luci piatte
    Sanminiato77  [19 Ottobre 2010 - 10:14]
commento
@ autore
Grazie per il bellissimo racconto, davvero emozionante!! Invidio tanto la tua bellissima esperienza! Se avessi immaginato tutto ciò che hai dovuto affrontare per realizzare questo scatto anziché 8 ti davo 10! :-)
complimenti!
    Il Lele  [19 Ottobre 2010 - 09:57]
l'autore rispondeinfatti, la foto non è fuori fuoco, la mancanza di nitidezza vista come un errore è forse dovuta all'assuefazione ad un certo tipo di foto, ma non esistono solo quelle e la foto in sè è per me a fuoco, senza essere esasperata nel dettaglio, che non è un errore, ma una scelta che tuttavia puo' essere condivisa o meno.
Per quanto riguarda come è stata scattata questa foto ho omesso volutamente i dettagli della storia di questa foto, perchè non mi piace molto in un concorso cercare di influenzare i votanti raccontando come sono arrivato alla fotografia in questione, ma visto che mi è stato chiesto e che sono state mosse critiche riguardo la semplicità del soggetto, all'abuso del tema e del soggetto (c'era chi scherzando nel forum diceva quanto potesse essere difficile ad esempio fotografare un pantera viva) spiego a Sandro che è uno dei pochi cui questa foto ha suscitato curiosità effettiva e a tutti gli altri che volessero provare in tutta semplicità la facilità di fotografare un gorilla, aggiungendo alcune note di carattere informativo

I gorilla di montagna, nella foto si vede un maschio adulto denominato silverback per il pelo nero e la schiena argentata, sono una specie in via di estinzione. Se ne contano circa 300 esemplari dislocati nella catena montuosa dei Virunga (stupenda e costituita da una serie di vulcani inattivi) nella zona al confine tra Rwanda, Congo e Uganda.
A differenza dei classici safari africani, muoversi per ammirare, più che fotografare questi splendidi animali nel loro habitat, non è molto semplice.
Essendo una specie in via di estinzione e tuttora a rischio continuo di bracconaggio, le ammissioni al parco sono numericamente controllate su base stagionale (non più di un tot di persone al giorno), non solo per il rischio di estinzione, ma anche per non deturpare il loro habitat che è fondamentale per la sopravvivenza della specie.
Quindi vanno rischiesti dei permessi speciali alle autorità rwandesi diversi mesi prima.
Nonostante questo la garanzia di osservarli non la si ha dato l'esiguo numero e la vastità della zona.
Una volta svolte le pratiche amministrative bisogna raggiungere (per chi si trova in Rwanda, la parte diciamo cosi' politicamente più stabile rispetto a Uganda e Congo) Ruhengeri, un villaggio a 1800 metri di altezza.
Da qui, tutti coloro i quali dispongono di permesso per quel giorno stabilito, si devono recare ad un'ora abbastanza improbabile del mattino agli uffici del parco, dove si verificano i documenti e viene fatto un corso di orientamento sul comportamento da tenere in presenza degli animali.
si viene divisi in gruppi basati sull'età e sulla condizione fisica, questo perchè i ranger conoscono a grandi linee la dislocazione (il territorio dei diversi gruppi di gorilla) e in base alle possibilità fisiche di ciascuno decide la destinazione. Ovviamente essendo abbastanza giovane e in forma mi è toccato il gruppo più lontano.
Si parte a piedi e non in jeep, in un gruppo di circa 6 persone, con ranger e 2 militari di scorta armati di kalashnikov per sicurezza, a difesa dai possibili bracconieri o banditi, ma anche per scongiurare eventuali cariche di elefanti e bufali. E si comincia a salire sulla montagna.
Salire sulla montagna vuol dire inerpicarsi nel fango che arriva alle caviglie in una giungla fitta senza sentieri che si apre solo con il machete, senza poter usare le mani come appiglio sui rami perchè la natura si difende benissimo con sostanze fortemente urticanti, e continuando a scivolare e cadere perchè mancano gli appoggi. il tutto ad un passo sostenuto mentre il ranger cerca di individuare le tracce, continuando un saliscendi estenuante a seconda di dove portano le tracce. In totale dopo 6 ore circa di marcia finalmente abbiamo individuato un gruppo di gorilla. Devi stare completamente muto, nascosto dietro le fronde degli alberi e non guardare negli occhi questi animali tra il metro e settantacinque di altezza e che pesano sui 100/140 chili di muscoli e si trovano a veramente pochi metri da te. Si vivono circa 45 minuti in loro compagnia e va da sè che scattare foto è molto difficile considerando il fatto che ogni 10 minuti piove a dirotto, fa caldo e il tasso di umidità nell'aria è devastante. La somiglianza con l'uomo nei comportamenti e nei gesti è impressionante: gioco, affetto, gelosia, litigi.
La foto l'ho scattata con un 40-150 a distanza molto ravvicinata (non oltre i 5 metri) in condizioni di luce non ottimale e con una leggera nebbiolina di umidità  e ho deciso di escludere lo sfondo 'naturale' a posteriori perchè in questa foto specialmente il gorilla ha una posa ed un'espressione da 'modello' e guarda direttamente in camera. non dico che sia una foto 'unica', ma sicuramente non è nè così comune nè così semplice, nè così scontata visto le difficoltà e ribadisco che sicuramente non ci sono problemi di fuoco e che è impreciso parlare di mancanza di nitidezza come un errore.
e poi? e poi bisogna riscendere
ps il luogo è lo stesso visto nel film: gorilla nella nebbia. chi non l'ha visto lo guardi ;) diane fossey è sepolta lì

Tutto questo l'ho raccontato a beneficio di chi volesse intraprendere la mia stessa esperienza, che per me è stata unica e indimenticabile e che se potessi ripeterei all'infinito, per chiarire alcuni punti e pèer rispondere alla domanda di SAndro.

per Ennekappa, a fine concorso ti dò la mia email cosi' ci sentiamo e mi spieghi per bene.
    EnneKappa  [18 Ottobre 2010 - 18:13]
commentoIo non vedo tutta questa mancanza di nitidezza. Gli occhi sembrano a fuoco ed è quello l'importante. Semmai se fossero distinguibili i singoli peli avrebbero distolto l'attenzione dall'espressione.
    Sanminiato77  [18 Ottobre 2010 - 18:01]
A me questa foto piace molto.. ottimo bianco e nero.. davvero NERO!
Molto bella la luce.. e apprezzo, al contrario di altri, il fatto che tu non abbia affatto ecceduto nello sharpenizzare la foto.. Mi piace questa naturalezza, che ben si addice al titolo da te assegnato.. a me non piacciono proprio le foto da safari dove gli animali sono così irrealisticamente iperdefiniti che ti viene da chiedere: è vero o è un peluche??
Bravo/a! Complimenti! Per me è una delle migliori postate finora.
    Sanminiato77  [18 Ottobre 2010 - 17:52]
commento
Al di là che il voto assegnato sia positivo o negativo...
- non sono d'accordo con chi deplora in questa foto una certa mancanza di nitidezza.. prima di tutto io non vedo questa mancanza e secondariamente bisogna valutare anche il soggetto e le condizioni di ripresa, certamente non "ordinarie".
Penso inoltre che sia una scelta dell'autore (ma aspettiamo di sentire la sua voce) quella di mantenere abbastanza morbida l'immagine... infatti credo che se l'autore avesse voluto renderla "più nitida" (come alcuni di voi la desideravano) sarebbe bastata una semplice bottarella di sharpen.. e avrebbe reso nitido ogni singolo pelo dello scimpanzé!
 
- @M0nica
se avessi scritto a me quel commento, mi sarei alquanto risentito.. Puoi dirci in che modo il fotografo avrebbe potuto realizzare meglio questo scatto?
Ti sembra poi una cosa sensata e rispettosa da dire: "in questo caso il fotografo non ha aiutato, il voto e'  per il soggetto piu' che per il fotografo"..
Secondo me certe persone sarebbero in grado di far sembrare racchia in foto anche Monica Bellucci.. con questo voglio dire che il soggetto in sé spesso e volentieri conta poco.. ci vuole maestria e arte per sapere mostrare la bellezza insita negli altri, nelle cose, nel mondo..
Quindi mi auguro tu stessi semplicemente scherzando... terminando il commento con la tua solita faccina ^_^
    SAndro  [18 Ottobre 2010 - 16:43]
commentoSono curioso di sapere come è stata scattata questa foto.
Prima di scagliare un giudizio avventato sulla mancanza di nitidezza, mi interrogo sulla difficoltà di scattare una foto così ravvicinata ad un animale di questo tipo.
Un consiglio a tutti... porsi le domande giuste prima di darsi le risposte...
    EnneKappa  [18 Ottobre 2010 - 13:14]
Di solito non do voti alti all'inizio del concorso ma in questo caso merita.
Assolutamente fantastico il titolo.
Questa espressività a mio avviso metterebbe in difficoltà il più convinto dei creazionisti.
Ormai che ti ho votato mi piacerebbe contattarti per una proposta su questo scatto...
Complimenti!
    kruger  [17 Ottobre 2010 - 19:36]
La foto è sostanzialmente riuscita ,peccato che la nitidezza e la messa a fuoco non siano perfettte , elementi che con questi soggetti sono determinanti per il risultato finale. Capisco anche che probabilmente  non hai potuto ottenere una maggiore profondità di campo diaframmando a tempi rapidi per la scarsa luminosità dell'ambiente e forse non potevi  aumentare gli ISO.
    laMiky  [16 Ottobre 2010 - 23:57]
bho la trovo un po' semplice...
    astronave1974  [16 Ottobre 2010 - 21:08]
colpisce! davvero bella
    Griccio  [16 Ottobre 2010 - 14:02]
Sia il titolo che il tema sono fin troppo abusati; il bianco nero è fatto abbastanza bene, manca un po' di nitidezza e le luci sono un po' troppo dure, a mio parere.
Assomiglia molto al mio assicuratore...:)
    Espeon  [16 Ottobre 2010 - 13:45]
Magari noi avessimo quel 2%...
    phRAM  [16 Ottobre 2010 - 01:11]
Un' immagine vista spesso. Il titolo aiuta molto.
    willer  [15 Ottobre 2010 - 22:46]
Bella foto e molto espressiva,peccato per la nitidezza senno avrebbe meritato il max.
    Monyca  [15 Ottobre 2010 - 17:36]
Avrei dato il massimo, se la foto fosse stata meglio realizzata, l'anima che vedo, e' tutta dovuta al suo sguardo, in questo caso il fotografo non ha aiutato, il voto e'  per il soggetto piu' che per il fotografo ^_^
    thomas  [15 Ottobre 2010 - 11:49]
Bella immagine, ma penalizzata dalla nitidezza.Peccato.
    gilius76  [15 Ottobre 2010 - 10:12]
non troppo nitida ma  bella!!! bravo/a
    Chefscatto  [15 Ottobre 2010 - 09:44]
il titolo, rispecchia perfettamente la realtà



VOTA questa immagine:
(l'edizione è conclusa, questo voto non influenzerà il punteggio conquistato dall'immagine durante il concorso)

nome *:
voto *:  

(in questo concorso non si può assegnare il fuori tema)
testo :

Solo gli utenti registrati possono inviare commenti. Registrati subito!



I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.
Leggi con attenzione i termini di servizio.



IMPORTANTE L'immagine è proprietà intellettuale dell'autore e ogni uso improprio come la vendita non autorizzata è vietato e perseguibile legalmente. Si prega di contattare l'autore nel caso si desideri aquistare l'originale o per eventuali pubblicazioni su altri supporti.



Because the light

portale di cultura fotografica, concorsi online, mostre, reportage, portfolio articoli, libri, forum e community. Per divertirsi e imparare con la fotografia.
progetto, design e codice di Sandro Rafanelli
in redazione: Simone Scortecci, Marco Sanna, Jacopo Salvi e Alessandro Garda
l'approfondimento fotografico è su BecauseTheLight - becausethelight.blogspot.com

per info: info@photocompetition.it - [ termini di servizio ] - [ privacy ] - [ diventa socio ]