INFORMATIVA PRIVACY
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicita' in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetto
Sei un nuovo utente? Registrati!

Gita in barca


8° - Gita in barca





autoreinformazioni sulla fotografia
Nicola Carlon

 alias EnneKappa 
guarda tutte le mie foto!
edizione: 43. l'Invasione
galleria: Turismo
macchina: Canon EOS 450D
obiettivo: Phoenix 500mm
sorgente: digitale
focale: 1000 mm
luogo dello scatto: Lido di Venezia
data: 29 Luglio 2010
data di upload: 13 Agosto 2010 - 13:58

tags: catadriottico, hobiecat, san marco
note tecniche: Obiettivo catadriottico con duplicatore di focale.
Postproduzione minima (level adjustment)
statistichegrafico dei voti
edizionetotale
10
9
8 3
7 11
6 5
5 9
4 1
3
2
1
il tuo voto è indicato in rosso
posizione su 51 888°
punteggio 6.254 6.254
numero voti2929
commenti20
visite7342996
comunicazioni
bollino Top-SpeedAssegnato per la velocità e il tempismo nella presentazione dell'immagine i primi giorni dell'edizione.
I dettagli nel capitolo 13. Medaglie, Bollini e Premi del regolamento di concorso.

segnala questa immagine ad un amico
email: testo:






i miei Velvet
di Melissa Marchetti


Hai già visto questo portfolio?
Ti invitiamo a scoprirlo e lasciare un commento all'autore.
commenti
    Riki  [4 Ottobre 2010 - 22:38]
secondo me questa foto non e attinente al tema
    Daniele  [2 Ottobre 2010 - 11:09]
voto positivo
    claudio1  [2 Ottobre 2010 - 11:01]
Forse il campanile non l'avrei tagliato, mi piace nell'insieme.
    EnneKappa  [29 Settembre 2010 - 19:15]
l'autore rispondeGrazie, vedo che hai compreso in pieno il mio intento e le difficoltà.
L'obiettivo come ho scritto è un catadriottico quindi è relativamente piccolo (9cm di lunghezza che con il duplicatore di focale diventano 15cm) e leggero (310g).
    willer  [29 Settembre 2010 - 17:26]
commento@ autore. Solo chi pratica Venezia abbastanza frequentemente può capire tutte le difficoltà anche nell'eseguire una foto come questa e da questa specifica posizione, a proposito hai usato un bel cannone per farla dalla riva del Lido e, riuscire a catturare l'attimo unico e riprendere il catamarano centrale fra le bricole, senza nessun altro soggetto inquinante la foto che,quasi in ogni momento passa per il Bacino di San Marco. Oltretutto come dici tu l'acqua della Laguna non è proprio il massimo per fare il bagno e comunque per bagnarsi anche involontariamente,ma restando in tema con la foto, io personalmente la trovo  molto ma molto in tema considerato che tutto quello che arriva a Venezia ha il sapore dell'invasivo vista la fragilità di questa meravigliosa città e mi piace molto anche l'atmosfera che sei riuscito a catturare con questo scatto,l'orizzonte plumbeo e l'aria di malinconia che aleggia in questa foto meravigliosa.
    Rosa  [29 Settembre 2010 - 15:16]
Wow! Ma quanto avete scritto!
Mi piace l'eccezionalità dell'evento...una barchetta sportiva sullo sfondo di una città storica e bellissima.
Trovo l'immagine ben eseguita nonostante le difficoltà tecniche.
    astronave1974  [27 Settembre 2010 - 14:23]
molto bella...mi da il senso di un volo leggero..
    fabio14  [25 Settembre 2010 - 13:27]
ottimo tempismo, nell'aver colto la barca tra i due pali di legno.
    EnneKappa  [20 Settembre 2010 - 22:48]
l'autore rispondeNon preoccuparti ;)
    Teresitadiccì  [20 Settembre 2010 - 22:47]
commentoil problema è il pc, del '15 '18 se si può dire,sto facendo dei danni irreversibili con questi commenti,ora ho dato refresh e vedo la punta,meglio così!;)ancora complimenti
    EnneKappa  [20 Settembre 2010 - 22:39]
l'autore rispondeCon questa foto volevo proprio evitare la foto banale della calca di turisti a Venezia ;) 
Comunque la vela non è tagliata!
Che risoluzione del monitor hai? Oppure hai troppe toolbar sul browser...lascia solo quella della PC! ;)
    Teresitadiccì  [20 Settembre 2010 - 22:22]
Eccezionalità o meno della situazione,Venezia è sinonimo di invasione turistica,questo catamarano forse è il meno;)peccato solo per la punta tagliata della vela,il taglio del campanile ci poteva stare,è comunque riconoscibile .Complessivamente mi piace
    Griccio  [19 Settembre 2010 - 22:44]
Se non leggevo i commenti dell'autore avrei votato così così, in quanto la foto in sè è un po grigia e il soggetto apparentemente debole; capisco però l'eccezionalità della foto e la sua particolarità, sia dal punto di vista tecnico (cfr obiettivo) che del soggetto ritratto!
Tenutocontoditutto ciò voto sette!

Venezian, venezian, sono fiero ed orgoglioso di esser nato venezian!
    Matte76  [19 Settembre 2010 - 17:47]
commento@ Sandro: Sandro, forse mi sono espresso male o hai capito male. Non non ho detto e non penso che se la maggioranza da un certo giudizio, allora questo è giusto. Assolutamente no. Dico però che davanti ad una foto ognuno dà una certa interpretazione, in base alla propria sensibilità, ai propri gusti, alla propria esperienza. Ognuna di queste interpretazioni è certamente valida e degna di essere rispettata, magari contestata e/o discussa, ma rispettata. Tornando al mio commento, non voleva essere assolutamente polemico: l'autore mi ha risposto dicendomi che potevo sbagliarmi e che i due in barca possono effettivamante essere turisti, facendomi presente tutta una serie di cose relative al modo di vivere la città. Io ho solo risposto che, avendo altre persone oltre a me espresso la mia stessa interpretazione, allora quella poteva essere una interpretazione "plausibile". Plausibile non vuol dire giusta: vuol dire che, tra le decine di interpretazioni che si possono dare, anche questa ci può stare. Magari è la più sbagliata, ma ci può stare. Con questo commento non volevo fare un esercizio retorico un po' furbetto ma semmai dare uno spunto di riflessione. A me (ma penso un po' a tutti) è capitato di presentare foto e sentirle interpretare in un modo molto diverso da quello che volevo trasmettere ed è stato molto utile perchè mi ha permesso di crescere e capire certi errori.
    SAndro  [18 Settembre 2010 - 12:46]
commentoSolo un piccolo appunto a Matte76.
Il fatto che la maggioranza sostenga una cosa non la rende per questo giusta o accettabile. E' un esercizio retorico un po' furbetto.
Invece penso che qui forse la "maggioranza" dei votanti è stata un tantino frettolosa nei giudizi. Non commento poi coloro che continuano a scrivere che manca di definizione (e cose simili), basta leggere le note tecniche e quello che è stato scritto precedente per avere la spiegazione.
    marco8  [17 Settembre 2010 - 23:24]
carina ma la definizione pecca. non sufficiente per poco.
    Matte76  [17 Settembre 2010 - 22:59]
commento@ autore: hai ragione, l'idea che si ha di qualcosa non corrisponde sempre alla realtà... infatti a Venezia ci sono stato almeno 6 volte! E' una città che adoro, una tra le mie preferite! Certo, andarci sei volte non è come viverci... Comunque, pur apprezzando il fatto che difendi il tuo lavoro (fai bene!), ti propongo di riflettere sul fatto che non sono il solo che, osservando la foto, non ha pensato ai due personaggi come "turisti" e quindi, forse, è un tipo di interpretazione plausibile...
    EnneKappa  [16 Settembre 2010 - 22:52]
l'autore risponde@Matte:
Si vede che non sei mai stato a Venezia. L'idea che si ha di qualcosa non corrisponde sempre alla realtà. 
Io vivendoci di turisiti ne ho visti di tutti i tipi. E ti assicuro che oltre a quelli che vanno in piazza san marco a fotografare la basilica e a farsi cag..ehm, camminare in testa dai colombi, ci sono anche i temerari che si rinfrescano i piedi nei canali o che vanno in catamarano in bacino.
Ti assicuro che pochi Veneziani sani di mente si bagnerebbero con l'acqua del bacino San Marco.
A parte gli scherzi, ogni tanto organizzano queste malsane uscite in barca.
Qui secondo me confondi i catamarani, laser e optimist, tipiche barche da "spiaggia" che al Lido di Venezia vengono noleggiate dai turisti o dai bambini che stanno imparando, con quelle più grandi dotate anche di motore che sono ormeggiate nell'isola di San Giorgio.

@willer: Grazie! Sono contento che ti piaccia! Spiegalo anche tu che l'acqua di Venezia non è tanto pulita da farsi un giro in catamarano ;D
    willer  [16 Settembre 2010 - 22:47]
Io la trovo molto molto bella e senza entrare in disquisizioni tecniche dico che quando una foto emoziona, bè penso abbia fatto Bingo.
    Matte76  [16 Settembre 2010 - 22:18]
Non mi sembra molto a tema, più che altro perchè i soggetti non mi danno l'impressione di essere turisti, ma semmai residenti. Pensare a dei turisti in vacanza a Venezia che i vanno in barca a vela sulla laguna mi è difficile. 
    KaiTito  [2 Settembre 2010 - 22:51]
Scusa ma concordo con il lele quando dice che non dà l'impressione di turisti :)

anche io la vedo come fuga, ma non per questo la reputo fuori tema :)
    kruger  [31 Agosto 2010 - 17:22]
Al primo impatto (senza troppo disquisire ) è decisamente accattivante, ed è una delle più interessanti di questa serie.
    EnneKappa  [31 Agosto 2010 - 16:43]
l'autore rispondeSenza polemica ma se per te vedere un catamarano in bacino San Marco è normale evidentemente sei stato poche volte o a Venezia o su un catamarano. 
Hai idea di quanto ci si bagna anche se è un hobiecat (e quindi rialzato) e hai idea di quanto è sporca l'acqua della laguna? Per questo ho visto molto raramente scene del genere e pensavo che lo sapessero tutti che la laguna non è il posto migliore per questo tipo di sport.

Sul fatto che la foto sarebbe stata la stessa a livello di contenuto mi sono già espresso: nessun'altra ottica riuscirebbe ad avvicinare così il catamarano che era a 1 km da Piazza San Marco e a 2 km da me che scattavo da qui.
    Il Lele  [31 Agosto 2010 - 16:02]
commentoNon è storicamente nata per le imbarcazioni sportive, è sicuramente nata per la navigazione non turistica ma commerciale, ma forse partiamo da due punti di vista diversi: io se penso a venezia, la prima immagine che mi viene in mente è la venezia dei nostri tempi, forse a te viene prima in mente la venezia del sedicesimo secolo e quindi per me è un po' difficile leggere un'invasione turistica di quel tipo come la leggi tu vedendo un catamarano. Per assurdo sto esagerando per vedere se riesco a spiegarmi, ci fosse stato un pedalò (impossibile credo), il messaggio sarebbe stato per me chiarissimo e forte, o oppure se il catamarano stesse navigando in un canale (impossibile). Così perdonami ma non riesco a concordare con la tua analisi sullo sviluppo del tema, che secondo me, va un po' aldilà di quello che io vedo in questa immagine

Sull'errore: scusate tutti e due mi sono espresso male, ho parlato in generale della scelta dell'ottica, non su questa foto e su questa foto ho detto che forse quell' ottica non era adatta ad essere cosi' spinta. Cioè tu sandro credi che sia quasi al limite dell' attrezzatura, secondo me è oltre il limite. Non volevo offendere nessuno.

ovvio che con altra lente sarebbe stata diversa, non sarebbe stata identica 'esteticamente', lo sarebbe stata a livello di contenuto. Diciamo che tecnicamente con stesso soggetto e ottiche diverse prediligo quella che esteticamente mi piace di più e quella che ha usato l'ottica secondo me più adatta per quel tipo di fotografia.


@autore
si mi riferisco alla sfocatura di movimento. il rumore sull'iimmagine invece secondo me è positivo.

difficile/facile: aprirò un thread nel forum

ps non intendo essere polemico con nessuno nè penalizzare l'immagine, mi faceva solo piacere avere uno scambio di opinioni su due valutazioni diametralmente opposte.
    EnneKappa  [31 Agosto 2010 - 15:23]
l'autore rispondeBeh, decisamente il bacino San Marco non è pensato per le coppie di sportivi in hobiecat, comunque capisco il tuo punto di vista. 

Sul fatto che poi usare quest'ottica è stato un "errore" ci andrei piano.
Usandone un'altra non avrei avuto una simile compressione dei piani che ha "portato" il catamarano così vicino al Palazzo Ducale, inducendo (almeno a Sandro) la sensazione di invasione.

Forse stai confondendo la nitidezza dalla sfocatura di movimento.
La foto effettivamente non è molto nitida per via della lunga focale, della nebbiolina e del fatto che il diaframma è fisso impedendo la messa a fuoco di tutta l'imbarcazione.

Sulla facilità della foto ci siamo già "scontrati" e sai come la penso, visto che avrai capito chi sono ;) quindi non mi esprimo qui (casomai sul forum)

    SAndro  [31 Agosto 2010 - 15:11]
commentoNon travisare, non ho detto che i canali non sono fatti storicamente per essere navigati (sarebbe un assurdo!), ho scritto che non sono cresciuti storicamente con gli stessi fini di adesso, pressoché turistici, ma per motivi di commercio, interscambio di comunicazioni e per i passaggi dei galeoni della flotta militare. Un uso che adesso sarebbe quantomeno inimmaginabile.

Tecnicamente: se avesse utilizzato con un 400mm non sarebbe stato questo scatto, ma la vela sarebbe decisamente meno predominante, anche se forse più ferma. Non è un'errore, è una scelta, che può essere più o meno giustificata.
Il discorso del "difficile", qui sfiora l'impossibilità tecnica, considerate le condizioni. Però io ho scritto una cosa diversa.
Non ho detto che vanno premiate foto fatte così così perché sono difficili da realizzare, ho detto invece che va considerata la difficoltà dello scatto e vanno pesati i difettucci tecnici nel quale generale della foto e dei suoi obiettivi. Non è la stessa cosa.

Tra l'altro l'obiezione del "difficile" a cui ti riferisci l'ho usata l'altra volta in un contesto completamente diverso e anche con motivazioni diverse. Qui parlo solo di tecnica, nell'altro caso invece parlavo più in generale di "scelte fotografiche".
    Il Lele  [31 Agosto 2010 - 14:55]
commentociao sandro,
sono in disaccordo con la tua controanalisi sia sul tema sia sulla tecnica. E' a tema anche per me, si può leggere in diversi modi, la mia lettura è come da commento che ho lasciato. Mi sembra alquanto azzardato affermare tuttavia che i canali lagunari non siano storicamente fatti per essere navigati e con questo giustificare il concetto di invasione, perchè mi sembra un po' debole.
Andare aldilà del concetto di affollamento turistico va benissimo infatti anche io ho premiato maggiormente fotografie che riescono a esprimere il concetto di invasione senza utilizzare moltitudini di persone. Anche il concetto invertito di invasione barbarica della gitarella in barca vs la potenza marinara non mi arriva molto da questa immagine, perchè la stessa non riesce a guidarmi oltre ciò che vedo. mi spiego, forse se l'imbarcazione e i 'marinai' fossero meno 'sportivi' potrei anche interpretarla come dice SAndro, ma cosi' davvero devo forzarmi per vederla in un'altra ottica.

Tecnicamente:
si tocca nuovamente il tema della foto 'difficile'. Difficile non è scattare con un 1000 moltiplicato, il difficile è fare una foto a soggetti in movimento con quell'ottica con l'intento di 'bloccare' (cito l'autore) l'imbarcazione. E se non ci si riesce non ci si riesce e basta. Per me in questo caso non dovrebbe cambiare nell'ottica di una valutazione il fatto che l'autore abbia scattato questa fotografia con un 400 o con un 1600. Dico solo che questo tipo di fotografia non era da scattare con un 1600 (almeno non con quel 1600).
Se avesse scattato con un 400 la mia valutazione sarebbe stata la medesima.

Su due soggetti scattati con tele diversi la mia valutazione non può propendere verso l'ottica più difficile da gestire in scatto, perchè per me usare un'ottica non adeguata a gestire il soggetto in maniera ottimale, non è una prova di abilità tecnica, ma forse un errore, se il risultato poteva essere migliore. La mia valutazione è sempre in base a quello che vedo, per me le note tecniche servono  a capire meglio e a far capire meglio, nel caso di foto riuscite, con che tipi di ottica scattare determinate foto o  ottenere determinati effetti o quali aperture consentono di gestire meglio la luce etc etc.

Questo sulla difficoltà/facilità di una foto è un discorso molto ampio che andrebbe affrontato maggiormente, mi scuso con l'autore per aver esteso il mio commento alla sua fotografia con questa risposta ad un commento di SAndro.

ciao.

 
    EnneKappa  [31 Agosto 2010 - 13:07]
l'autore rispondeGrazie Sandro!
Vedo che hai centrato in pieno il significato che volevo dare a questo scatto.
L'idea era proprio quella di sottolineare la presenza fuoriluogo di un'imbarcazione sportiva che si vede molto più spesso al mare, ma tu l'hai spiegato molto meglio di me :)
    SAndro  [31 Agosto 2010 - 10:48]
La trovo una delle foto più attinenti al tema e una di quelle più difficili tecnicamente presenti finora in concorso. Motivo entrambe le affermazioni.
Fare vela sul canale di Venezia è sì un'evasione, come dice Lele, ma è sopratutto un'invasione, perché il canale lagunare non è certo cresciuto storicamente come terreno di regata (!) e la cultura moderna del turismo che non bada all'impatto estetico e rivoluziona il modo di fruire del territorio e degli spazi della storia e dell'arte è esaltata in questo scatto che va un po' più in là della prevedibile interpretazione dell'affollamento di un luogo turistico.
La potenza marinara diventa merce per la massa nel fornire semplicemente la cornice di una pittoresca gitarella in barca. Questa è l'invasione barbarica!
La difficoltà tecnica nella realizzazione dello scatto è spiegata dallo stesso autore. Ok segnalare la non fermissima ripresa, ma si tratta di un 1600mm con soggetto in movimento. A meno di attrezzature fantasmagoriche è difficile pensare di ottenere qualcosa di più statico.
Ok, adesso il resto. Mi piace moltissimo questa foto, ottima composizione (difficile inserire tutti gli elementi senza impallarli) e buoni i colori che richiamano quel senso di grigiore tipico della città, mentre San Marco là dietro connota perfettamente lo scatto. Tutto molto ben fatto, indubbiamente hai sfiorato i limiti della tua attrezzatura. Complimenti.
    xxx  [27 Agosto 2010 - 23:47]
a me nell'insieme piace e non mi disturba lo sfondo
    etabetaaaa  [27 Agosto 2010 - 17:33]
Per me è una immagine un pò compattata e zeppa di soggetti, anche se quelli sfuocati sullo sfondo non dovrebbero concorrere a fare il personaggio personale..ma si notano.
    EnneKappa  [26 Agosto 2010 - 17:40]
l'autore rispondese per te non era a tema potevi usare l'apposito pulsante...non mi stancherò mai a ripeterlo -_-
    gilius76  [26 Agosto 2010 - 17:38]
per come è impostata mi viene più alla mente una prestazione sportiva più che ad un ivasione turistica! scusami posso sbagliare ma non è suff per me!
    Il Lele  [26 Agosto 2010 - 10:04]
per usare un termine marinaro vado un po' controcorrente ;).
sviluppo:
L'attinenza al tema c'è, ma ciò che trovo carente è lo sviluppo del tema per la lettura che io dò a questa immagine. Il messaggio che mi arriva non è quello di in-vasione quanto piuttosto di e-vasione. Vedo Venezia, città turistica presa d'assalto in tutte le stagioni, e vedo un piccolo catamarano veleggiare in solitaria nella laguna. la prima cosa che mi è venuta in mente è quella di una coppia non di turisti ma di residenti che decidono di farsi una gita in barca per sfuggire dall'invasione veneziana e cercare un po' di pace e solitudine; a differenza dall'attuale prima in classifica dove abbiamo sempre un soggetto solitario, ma che colonizza il mare per leggere il giornale (azione anomala nel contesto) e dove sono più evidenti gli elementi classici del turista vacanziero.

resa:
 Trovo che la sfocatura sul soggetto sia troppa per risultare bloccato o troppo poca per dare un effetto movimento. Problema comune se si vuole fotografare un soggetto in movimento con una focale così spinta.
La resa cromatica mi piace esteticamente e trovo la composizione buona, lo sfondo e il soggetto sono armonici tra loro ed è la cosa che mi piace di più di questa fotografia.
    Ricky  [26 Agosto 2010 - 00:18]
bella mi piace, peccato la sfocatura della parte alta della vela.
    Lucas  [23 Agosto 2010 - 21:30]
Splendida ed è uno di quegli scatti che avrei voluto fare. Bella e di difficile esecuzione. Trovo in tema la fotografia proprio per la sua componente surreale. Veleggiare (non solo in senso sportivo ma anche "Turistico") in quei luoghi così famosi rende così particolare e affascinante questo scatto. Ha sicuramente dei piccoli difetti ma ... viva l'imperfezione in questo caso. Con simpatia.

    EnneKappa  [23 Agosto 2010 - 11:55]
l'autore rispondein effetti ho fatto male i conti, dovrebbe diventare un f16
    tomstardust  [23 Agosto 2010 - 10:14]
Bello scatto, forse avrei composto l'immagine diversamente, ma l'idea mi piace.
    Alessandro  [23 Agosto 2010 - 09:44]
uno scatto estremo.. interessante per contestualizzare e variare i punti di vista di una venezia strafotografata. Però nonostante l'attrezzatura e il resto, altre volte sei riuscito a ottenere anche significati o composizioni più pregiate.
Una domanda tecnica, il duplicatore fa perdere addirittura 4 stops?
OT: Sto pensando di prendere un catadriottico vista l'impossibilità di acquistare un tele da migliaia di euro, suggerimenti?
    Sanminiato77  [21 Agosto 2010 - 19:26]
Soggetto insolito e originale. Foto ben composta.
Il taglio del campanile forse è stato necessario per zoomare maggiormente sulla barchetta a a vela.. altrimenti avremmo forse avuto il campanile in versione integrale, ma la barca molto più piccola all'interno dello scatto..
La definizione non ottimale è dovuta alla lunga focale e non la considero, in questo caso, un elemento negativo, data la sua inevitabilità.
Per me è una buona foto.. anzi, per il momento è secondo me una delle migliori presentate.
    EnneKappa  [20 Agosto 2010 - 20:03]
l'autore rispondeSi, è permesso ma non troppo a ridosso della Piazza per problemi del moto ondoso.
Ci sono dei canali appositi segnalati dalle briccole di legno che vedi nella foto.
    melisendo  [20 Agosto 2010 - 19:53]
Mi piace l'atmorfera surreale con la vela bianca che si staglia sullo sfumato. Bello veleggiare in quel mare, ma è permesso?
    EnneKappa  [16 Agosto 2010 - 09:55]
l'autore rispondeGrazie!
Si, sembra aggiunta a causa dell'obiettivo particolarmente spinto 1000mm che sul sensore APS-C della EOS 450D diventano 1600mm.

Il rumore è dovuto alla iso alta necessaria per uno scatto veloce sia per bloccare il catamarano che per evitare la sfocatura dovuta alle vibrazioni della macchina che incidono molto con focali così lunghe.
Tenete conto che il diaframma nel catadriottico è fisso a f8 e con il duplicatore diventa un f32: problema in più da gestire.

Per farvi un'idea delle distanze il Palazzo Ducale che vedete dietro il catamarano è distante circa 2,8km da dove ero io, ecco perchè i colori poco saturi dovuti alla foschia atmosferica.
    Monyca  [16 Agosto 2010 - 08:35]
In un primo momento ho pensato che la barca fosse stata aggiunta, ma ho letto che la PP e' minima quindi e' tutto reale. Trovo molto in tema, perche' questa coppia in barca a vela mi da' proprio l'idea d'invasione della laguna
    Dana  [15 Agosto 2010 - 13:28]
Interessante coem inquadratura..peccato però per il rumore dell'immagine e per i colori poco incisivi.. Mi spiace,ma non mi piace molto
    phRAM  [13 Agosto 2010 - 22:08]
Mi piacciono i colori così soft. Peccato il campanile tagliato che disturba un po'.
    thomas  [13 Agosto 2010 - 21:05]
Mi dice poco. Colori spenti e il campanile tagliato.
    EnneKappa  [13 Agosto 2010 - 18:23]
l'autore rispondePerchè non molto in tema? Hai letto il regolamento e visto le immagini di esempio?
Ad ogni modo se la ritieni fuori tema usa l'apposito pulsante fuoritema piuttosto che dare un voto basso.
    Chefscatto  [13 Agosto 2010 - 15:31]
non molto in tema con il concorso



VOTA questa immagine:
(l'edizione è conclusa, questo voto non influenzerà il punteggio conquistato dall'immagine durante il concorso)

nome *:
voto *:  
testo :

Solo gli utenti registrati possono inviare commenti. Registrati subito!



I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.
Leggi con attenzione i termini di servizio.



IMPORTANTE L'immagine è proprietà intellettuale dell'autore e ogni uso improprio come la vendita non autorizzata è vietato e perseguibile legalmente. Si prega di contattare l'autore nel caso si desideri aquistare l'originale o per eventuali pubblicazioni su altri supporti.



Because the light

portale di cultura fotografica, concorsi online, mostre, reportage, portfolio articoli, libri, forum e community. Per divertirsi e imparare con la fotografia.
progetto, design e codice di Sandro Rafanelli
in redazione: Simone Scortecci, Marco Sanna, Jacopo Salvi e Alessandro Garda
l'approfondimento fotografico è su BecauseTheLight - becausethelight.blogspot.com

per info: info@photocompetition.it - [ termini di servizio ] - [ privacy ] - [ diventa socio ]