INFORMATIVA PRIVACY
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicita' in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetto
Sei un nuovo utente? Registrati!

frecce d'argento

42° - frecce d'argento





autoreinformazioni sulla fotografia
Kamran Aydin Olcayto

 alias kamranolcayto 
guarda tutte le mie foto!
edizione: 30. Lontano da qui
galleria: In viaggio
macchina: canon eos 450d
sorgente: digitale
flash: no
bilanciamento del bianco: automatico
luogo dello scatto: firenze smn
data: 29 Agosto 2008
data di upload: 30 Agosto 2008 - 10:50

tags: stazione treno teletrasporto
statistichegrafico dei voti
edizionetotale
10
9 1
8
7 4
6 1
5 5
4 3
3 6
2 5
1 1
il tuo voto è indicato in rosso
posizione42° su 64 3232°
punteggio 4.337 4.337
numero voti2626
commenti21
visite4622133

segnala questa immagine ad un amico
email: testo:






Campi (parte II)
di Mauro Margutti


Hai già visto questo portfolio?
Ti invitiamo a scoprirlo e lasciare un commento all'autore.
commenti
    sisco!  [12 Ottobre 2008 - 19:03]
commentoMi permetto di trascendere dal tema per valutare lo scatto come se fosse in una "galleria libera".

La fotografia è un mezzo di comunicazione, e come tale deve dire qualche cosa a chi legge, a coloro che sono spettatori. Personalmente pecco sempre di introspezione parlando poco (fotograficamente), per cui sono molto adatto a dare consigli su questo aspetto: presentare un'immagine al pubblico significa voler far capire qualche cosa, e se il soggetto (non fotografico, ma del "dialogo") rimane ignoto perdo tutto (o quasi).

Nella foto non riesci a palesare le tue intenzioni, non fai capire a "chi sta dall'altra parte" cosa vuoi dire, offrendoci una introspettiva interpretazione di una personale sensazione (cosa che comprendiamo solo dopo la tua descrizione).

In questo caso è l'approccio errato, non lo scatto o la mancanza di commenti. La fotografia deve trasmettere qualche cosa (allegria, rabbia, repulsione, fastidio, stupore, ...) con la maggior chiarezza possibile. Ammetto che è molto difficile offrire a tutti noi un momento tutto tuo, ma questo è lo scopo della fotografia più bella!

Un peccato perché la foto denota un'interpretazione della realtà da parte tua molto interessante, che se messa al servizio del pubblico potrà offrire degli spunti e degli stimoli a tutti! Mantenendo questa "personalità" devi però riuscire a comunicarcela, cosa possibile solo se già in fase di scatto pensi a come voler raccontarci la sensazione che stai provando.
    Ubuntufede  [8 Ottobre 2008 - 12:31]
Mi dispiace ma non vedo una profonda attinenza al tema...l'idea della foto è molto interessante ma la foto di per se deve espimere un concetto.
    mototopo  [2 Ottobre 2008 - 16:14]
    Melanarni  [2 Ottobre 2008 - 14:43]
commentoMi sono permessa di fare le mie affermazioni perchè ricordavo questo:   kamranolcayto  [1 Settembre - 12:00] premetto che sono un dilettante assoluto e non mi sento autorizzato a dare giudizi..
    Chefalo  [2 Ottobre 2008 - 13:26]
una foto semplicemente incomprensibile.
    Melanarni  [2 Ottobre 2008 - 02:40]
...E questo è giusto << il viaggio.. o una valigia.. o le scale di un aeroporto.. ma anche uno schermo di google è per me un viaggio.. dipende dalla persona.. >> ma non confondiamo l'astratto con la fotografia a tema. ok, La fotografia è menzogna, però RICORDIAMO SEMPRE CHE la fotografia HA DELLE CHIAVI DI LETTURA, COME TUTTA L'ARTE. Se io eseguo un equazione di matematica prima devo sapere tutte le "regole", poi arrivo a risolvere l'equazione e poi vado anche oltre. Ora, non accettiamo tutto per buono, non "pecchiamo" di presunzione, facciamo un po di sforzi, impariamo a "scrivere" e a "raccontare" con la fotografia. Impariamo un po di regole, poi facciamo come meglio crediamo, ma imapriamo "nuotare" prima di buttarci nell'oceano. Se proprio si vuol fare dell'astratto con la fotografia che sia, ma che sia dopo studi personali.
    Rody  [26 Settembre 2008 - 14:23]
commentoBene, mi faresti ora la cortesia di dirmi quali sono i passaggi che hanno urtato le vs. sucettibilità? Io non ne vedo, non vedo offese, non vedo arroganze, puoi farmi una colpa se il mio stile è questo? Cosi come il tuo tende al "professorale"/ "moralistico" il mio tende al "cabarettistico"/"ironico", questione di estrazione, questione di formazione, io sono un teatrante, nel senso che il mio mestiere è quello dell'attore di teatro... Se è una colpa questa... allora mi rifarò a simpatici commenti del tipo quelli di Alive che con un: "incomprensibile", e forse un tre o un due ha risolto la questione... tutto sta a saperlo. Se è cosi che preferite...i o mi sento trattato da imbecille se qualcuno passando su di una mia foto mi da un tre e non si prende nemmeno la briga di spiegarmi il perchè... Per chiarezza, io non tratto da imbecille nessuno e l'arroganza esiste solo nel tono che si da alle parole leggendole e dall'immagine che ci si è fatta dell'interlocutore.
    EnneKappa  [26 Settembre 2008 - 11:23]
commentoRolfeus, il problema non è cosa pensi ma come ti esprimi!
Forse è una richiesta che va oltre alle tue capacità ma dovresti essere meno arrogante nei tuoi commenti.
Tratti tutti come se fossero degli imbecilli, non hai imparato niente dalla scorsa competizione?
    Rody  [25 Settembre 2008 - 23:31]
commentoc.v.d. ognuno continuerà a pensarla come vuole, sfido anche un capostazione a capire a prima vista di cosa si tratta...bah? mi rimane però un dubbio atroce... se uno si limita a mettere un due o un tre senza nemmeno un rigo di commento, tipo i vari benny, ecc... si viene richiamati  alla necessità di motivare le proprie decisioni, se si da un voto basso motivandolo e particolareggiandolo in maniera precisa e coerente, arrivano i "The Avengers" (questa piacerà a NK) a dirti che il tuo parere è sbagliato facendo una bella levata di scudi... insomma ma qual'è la via da seguire? Illuminatemi, voi che con i cavi elettrici avete tanta dimestichezza... perchè io comincio ad avere un po di confusione su quale deve essere il comportamento da tenere... Saluto Batman e Robin (che facevano parte della Lega della Giustizia e non dei Vendicatori) e attendo lumi. ciao chi cambia idea in continuazione genera solo confusione... questa mi è venuta di getto.
    EnneKappa  [25 Settembre 2008 - 17:43]
commentoAttinenza zero perchè non avevo capito che erano tralicci. E non serviva un tomo, bastava un titolo diverso, ad esempio "tralicci". Ora l'ho capito e la foto mi sembra a tema.
Vuoi una foto che ti <<narri di viaggi, più o meno bene, in maniera più o meno palese>>?
Questa per me lo narra in maniera meno palese ma lo narra, per te no.
Ma è una cosa che dipende da noi.
Se tutte le foto narrassero di viaggi in maniera palese saremo tutti d'accordo sul tema ma sai che noia!
Sarebbero tutte foto banali, viste stra viste.
Meglio uscire dal coro con qualcosa di particolare e rischiare!
    SAndro  [25 Settembre 2008 - 16:58]
commentoSe questa foto non ti parla del viaggio, vuol dire che non hai mai fatto l'esperienzadi guardare in alto i tralicci elettrici alla stazione del treno.
Io l'ho capito subito di cosa si trattava perchè ho fatto questa "esperienza". Ed è proprio questo il bello, il colpire punti sensibili di esperienza personale, un filtro notevolissimo perchè io ci sono passato e a te ha lasciato fuori.
Forte...

(chi non cambia mai idea si ammalerà di coerenza e morirà portandosi nella tomba sempre gli stessi errori :-)
    Rody  [25 Settembre 2008 - 16:40]
commentoPerfettamente d'accordo... una foto va letta... non spiegata. Ti immagini se tutti gli artisti correlassero le loro opere con una sere di tomi nei quali spiegano il perchè e il per come delle loro scelte, arriveremmo all'arte con le istruzioni per uso, magari con tanto di posologia e controinidcazioni. Leggere una foto significa filtrarla attraverso le esperienze e le sensibilità e lo stato d'animo bagaglio personale di ognuno. Se in un contest di "viaggi" vedo una immagine voglio che l'immagine mi narri di viaggi, più o meno bene, in maniera più o meno palese, ma se l'unico pensiero che mi attraversa la mente è: e questo che c'azzecca? come direbbe Di Pietro... vuol dire che c'è qualcosa di sbagliato... o no? Potrebbe essere qualsiasi cosa... il tirante di una tensostruttura, ad esempio... rapportare un pezzo di metallo dalla non chiara collocazione al viaggio mi porta alla mente un vecchio sketch di Zuzzurro e Gaspare, dove si correlavano due oggetti senza alcun punto in comune, che so? una brioche e la torre Eiffel, ad esempio, e attraverso una catena di paradossi si arrivava a dimostrare come le due cose fossero perfettamente attinenti... molto divertente, ma era cabaret. Filippo Crea è un mio personale mito. Trovo singolare come NK nella sua prima critica dia all'immagine "Attinenza al tema il viaggio pari a zero", ed ora,  "questa foto mi sembra molto più a tema di tante altre" .
Ognuno rimarrà delle proprie idee, ma ci siamo scambiati dei pareri.

    EnneKappa  [25 Settembre 2008 - 15:39]
Forse doveva essere più evidente l'appartenenza alla rete elettrica ferroviaria.
Comunque la fotografia è arte ed in quanto tale va interpretata come si interpreta una poesia: evidentemente kamranolcayto è un fotografo ermetico. :D
Mai sentito parlare di "metonimia"?
Quindi questa foto mi sembra molto più a tema di tante altre.
Sul discorso della trasmissione emotiva come tutte le opere d'arte dipende molto dall'osservatore, per questo è una cosa "soggettiva" che deve avere il suo peso nella valutazione ma secondo me non deve prevalere sulla tecnica.
    SAndro  [25 Settembre 2008 - 15:07]
commentoSinceramente non mi trovo d'accordo sul punto di vista di Filippo Crea, un approccio classico, direi.
Una fotografia va guardata ma anche letta.
"Nulla si Crea e tutto si distrugge" :-)

Personalmente la trovo in tema. Il viaggio è anche questo e il discorso che ha fatto l'autore (scrivo l'autore perchè non so riscrivere il tuo nome ;-) mi ha emozionato, è molto sincero. Si sente.
    Rody  [25 Settembre 2008 - 12:05]
commentook... ripartiamo daccapo, sono tendenzialmente verboso, e se la discussione si mantiene in binari socialmente accettabili mi fa piacere sostenerla. C'è un personaggio nel mondo della fotografia, tale Filippo Crea, scrive abitualmente sulla rivista Tutti Fotografi, e di lui si parla quasi come di un essere mitologico sui forum di fotografia, la frase la fotografia è "roba da guardare e non da leggere" ammetto di averla rubata a lui...(reo confesso), più volte mi è capitato e a volte ho suggerito, di riportare nelle votazioni, uno specifico riferimento all'emozionalità, alla capacità di trasmettere sensazioni , invece che soffermarsi solo sul dato tecnico, mi è capitato di avere ta le mani un libro di un fotografo americano, che ha attraversato l'America fotografandola con un celulare, ebbene le foto sono magnifiche a dispetto del "mezzuccio" a disposizione, dico questo per sottolineare come a vote il dato emozionale sopravanzi quello tecnico. La tua foto è tecnicamente buona, stare a parlare di metodi di conversione, di maschere di contrasto, schermature e bruciature non servirebbe però a darle,però, la capacità di trasmettere emozioni. Non basta conoscere formule e formulette, per riuscire a trasmettere emozioni, una foto non perfetta tecnicamente ma densa di anima è di gran lunga, per me, preferibile. Peccato che Filippo  Crea non abbia un blog un sito...niente, ma ti assicuro che mi hanno dato molti più insegnamenti le sue "strigliate" che i cinquanta manuali di fotografia che ho in casa. ciao Rolf.  
    kamranolcayto  [25 Settembre 2008 - 10:32]
l'autore risponde"se riuscissimo ad avere questo tipo di collegamento andrebbe bene anche la foto di un pistone, una bronzina, un remo, il biglietto del tram...ecc..." si.. per me un remo o un biglietto rappresenterebbero il viaggio.. o una valigia.. o le scale di un aeroporto.. ma anche uno schermo di google è per me un viaggio.. dipende dalla persona.. io non viaggio spesso e forse per questo associo anche delle cose per molti insignificanti al viaggio.. per me la foto è in tema.. lo era anche prima di sentirmi in dovere di spiegarla per paura di essere bandito per l'incomprensione.. probabilmente ho sbagliato lì.. dovevo fregarmene e ora potevo seguire tranquillamente il sito.. non mi piacciono i commenti sul "fuori tema", perchè il "tema" non rappresenta la stessa cosa per tutti.. il "viaggio" non è "pomodoro" lì c'è poco da discutere.. il "pomodoro" è "pomodoro".. ce ne saranno di verdi di rossi di marci.. ma nessuno manderebbe la foto di una banana per "associazione".. il viaggio non è così.. non è o bianco o nero.. preferisco le critiche sulla qualità dell'immagine.. dei commenti di come poteva essere meglio ecco qualche suggerimento.. magari sulla luce sui contrasti sull'angolazione.. geometrie.. l'obbiettivo da usare.. ecc.. non se a tema o meno.. quando poi il tema è cosi soggettivo.. e infatti grazie ai commenti iniziali ho lavorato su e credo di aver migliorato la resa.. i commenti dovrebbero aiutare.. grazie
    webmaster  [24 Settembre 2008 - 23:28]
commentoCalmi ragazzi.....
    Valery  [24 Settembre 2008 - 19:36]
Sinceramente non dice niente, scusami ma non mi piace.
    Rody  [24 Settembre 2008 - 17:46]
commentoNon so cosa ci vedi di maligno nel mio commento...forse il termine "maligno"  non mi è chiaro o forse non lo è a te. non c'è malignità, magari è un giudizio schietto ma motivato, anzi particolareggiato, meglio cosi o fare come tanti simpatici "franchi tiratori", che ti piazzano un 2 senza nemmeno spiegarti il perchè, ammesso che ne siano capaci? Ti assicuro che non ho nulla di cui sfogarmi ne qui ne altrove e tra l'altro certi "consigli" non credo che ti competano. Ritenendo chiusa la questione ti saluto.  p.s. la colazione la faccio con la tortina paradiso.
    Sanminiato77  [24 Settembre 2008 - 17:30]
commentoche acidità Rolfeus! fai colazione con latte di vipera?? ;-)

la foto l'ho criticata anch'io.. però la tua malignità mi sembra fuori luogo.. sfogati altrove..
    Rody  [24 Settembre 2008 - 16:52]
Quando lo sguardo mi è caduto su questa immagine ho pensato: carina l'idea di inserire un gioco tipo "indovina cos'è?" o "l'oggetto misterioso", chissà cosa si vince...? al secondo sguardo ho pensato: peccato, questo concorrente ha sbagliato a postare l'immagine e ha inviato la foto di un pezzo del motore del frullatore... poi ho capito che invece era proprio la foto che per te rappresentava il viaggio... lo si capisce solo dopo aver letto il lungo commento che sei stato costretto a mettere a corredo dell'immagine affinchè lo stato di interdizione nel quale si cade guardando la tua foto avesse fine. Mi spiace, la fotografia è, per me, roba che si guarda e non roba che si legge, da qui il semplice teorema, "foto spiegata foto sbagliata". Certo nei cavi elettrici dei treni c'è molta "tensione" se non ci fosse i treni non camminerebbero, è per questo che mettono il cartellino con la testa di morto... mica per giocare ai pirati... ma da qui ad associarlo al viaggio... se riuscissimo ad avere questo tipo di collegamento andrebbe bene anche la foto di un pistone, una bronzina, un remo, il biglietto del tram...ecc... Emozionalità e associazione al tema pari a zero... sarà per la prossima volta
    silviet  [23 Settembre 2008 - 12:57]
uhm. Sì è surreale ma poi riflettendoci... manco tanto. Dopo un po' ho capito.. e ho subito pensato al viaggio. però.. non mi convince del tutto. ciao
    alethewall  [21 Settembre 2008 - 12:31]
senza leggere , non si capisce proprio
    ALIVE  [21 Settembre 2008 - 10:42]
INCOMPRENSIBILE.
    giulia  [19 Settembre 2008 - 21:08]
    clikest  [18 Settembre 2008 - 09:33]
La foto in sè è bella, ma non la vedo molto attinente con il viaggio, forse la freccia vuole indicare una direzione,un verso, ma il concetto è abbastanza ermetico.
    Laura  [17 Settembre 2008 - 17:02]
...non la capisco. Forse è per questo che non la apprezzo. E' vero che ognuno da un'interpretazione molto personale al tema "viaggio", ma in questo scatto trovo pochi appigli per ritenere la foto entro i margini, seppur ampi, della tematica... Scusami.
    marco  [13 Settembre 2008 - 11:18]
    kamranolcayto  [12 Settembre 2008 - 10:24]
l'autore rispondeno, non è essere complesso.. è l'ignoranza la mia, sono un dilettante quindi per ora mi limito a commentare le foto che mi piacciono, cercando di capire perchè mi piacciono, e a volte le cose che vorrei dire sono già dette
    Melanarni  [11 Settembre 2008 - 21:45]
commento...ho capito perchè spesso non aggiungi commento ai tuoi voti. Sei complesso nel farti capire. "Fotograficamente" scrivendo.
    Simona8  [11 Settembre 2008 - 14:13]
la composizione mi piace, geometrica, equilibrata, ma la foto in se non mi dice molto, anche se la trovo originale non mi riporta all'idea del viaggio... mi dispiace, forse un riferimento nel titolo avrebbe aiutato la lettura!
    HollYnoiS  [9 Settembre 2008 - 19:41]
    Il Lele  [9 Settembre 2008 - 10:19]
    Sanminiato77  [8 Settembre 2008 - 15:56]
molto belle le linee racchiuse dentro questa composizione. originale e molto personale l'idea. peccato la qualità dello scatto non mi sembri sufficientemente curata. però voglio premiare l'originalità.
    Fiore  [8 Settembre 2008 - 15:23]
GIUSTISSIMO: CONDIVIDO... <<Se per capire questa foto è necessario aggiungere un commento significa che la foto non è riuscita. Una fotografia ben riuscita deve essere autoesplicativa. >>
    Grunter  [8 Settembre 2008 - 12:29]
Se per capire questa foto è necessario aggiungere un commento significa che la foto non è riuscita. Una fotografia ben riuscita deve essere autoesplicativa.
    Idi2710  [6 Settembre 2008 - 11:19]
bellissima, veramente concettuale e minimale, complimenti
    MassiGrassi  [5 Settembre 2008 - 17:43]
    Andreanix  [5 Settembre 2008 - 16:49]
    Alessandro  [3 Settembre 2008 - 04:25]
devo dire che non mi piace molto, ma è molto originale e le linee formano una bella composizione (mi contraddico?)
Kamran sei un osservatore molto "originale" e libero da schemi, le tue immagini spiccano nella loro diversità rispetto alla media.
ero indeciso sul fuoritema, ma sarò indulgente..eheheheh (fin troppo, no scherzo è uno scatto che ha personalità e merita)
    SAndro  [2 Settembre 2008 - 18:12]
commentoQuesta immagine dimostra quanto a volte è necessario aggiungere due parole di commento.
Avevo intuito di cosa si trattava, ma due paroline in più non fanno male...
    riccardo  [2 Settembre 2008 - 16:13]
    mao21  [2 Settembre 2008 - 13:48]
    EnneKappa  [2 Settembre 2008 - 12:45]
commentoWow! Che fantasia! L'idea era ottima però un po' troppo ermetica per i miei gusti. Devo pensarci bene.
    kamranolcayto  [2 Settembre 2008 - 11:47]
l'autore rispondeLe fotografie di viaggio, dove si respira lo spirito dolce e amaro del partire. Spiagge, montagne, deserti, città, tutte le immagini del viaggio, ma anche particolari, dettagli, momenti, persone che segnano il nostro spostarci. ecco questa è la foto di un particolare.. siamo all'inizio del binario 11 a S.M.N e questi sono i fili elettrici che muovono i treni.. la direzione delle frecce e il taglio della foto mi davano l'idea di partire, o quella tensione prima di ogni partenza.. o semplicemente "vai da quella parte".. ehheh! mi dispiace che tutto ciò non sia leggibile... però come prima foto mi paceva.. :) siate indulgenti.. ehheh!
    Alessandro  [2 Settembre 2008 - 09:36]
commentononostante si intuisca, con un po' di fantasia, una possibile idea, mi associo ad NK ritenendola, ad ora, assolutamente fuoritema, se ti va aggiungeresti qualche stimolo?
    EnneKappa  [2 Settembre 2008 - 00:56]
commentoSurreale, bel BW (se è un BW :) però leggermente poco definita.
Attinenza al tema il viaggio pari a zero.
Però sono sicuro che sono io che non riesco a cogliere come mi suggeriscono le tags che hai deciso di inserire. :D
Me la spieghi?



VOTA questa immagine:
(l'edizione è conclusa, questo voto non influenzerà il punteggio conquistato dall'immagine durante il concorso)

nome *:
voto *:  
testo :

Solo gli utenti registrati possono inviare commenti. Registrati subito!



I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.
Leggi con attenzione i termini di servizio.



IMPORTANTE L'immagine è proprietà intellettuale dell'autore e ogni uso improprio come la vendita non autorizzata è vietato e perseguibile legalmente. Si prega di contattare l'autore nel caso si desideri aquistare l'originale o per eventuali pubblicazioni su altri supporti.



Because the light

portale di cultura fotografica, concorsi online, mostre, reportage, portfolio articoli, libri, forum e community. Per divertirsi e imparare con la fotografia.
progetto, design e codice di Sandro Rafanelli
in redazione: Simone Scortecci, Marco Sanna, Jacopo Salvi e Alessandro Garda
l'approfondimento fotografico è su BecauseTheLight - becausethelight.blogspot.com

per info: info@photocompetition.it - [ termini di servizio ] - [ privacy ] - [ diventa socio ]