INFORMATIVA PRIVACY
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicita' in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetto
Sei un nuovo utente? Registrati!

Portfolio


La Dignitą Ineludibile


di Sergio Sbardellati
13 immagini - 2.30 mb
data di pubblicazione: 24 Aprile 2015



tags: dignitą, sbardellati, scheletri

visualizzazione normale

233 preferenze  vota

(5 commenti)
visto 2434 volte

Share
Torna ai Portfolio



This site requires Flash Player 8.0 or greater
Please click here to download.



IMPORTANTE Le immagini e i testi sono proprietą intellettuale dell'autore e ogni uso improprio come la vendita non autorizzata č vietato e perseguibile legalmente. Si prega di contattare l'autore nel caso si desideri acquistare gli originali o per eventuali pubblicazioni su altri supporti.



segnala questo reportage ad un amico
email: testo:




commenti
  PX - 21.000 GB  [7 Settembre 2015 - 09:53]
Tema ricorrente nell'Inferno di Dante! "Gli occhi della morte"!
  paco  [1 Giugno 2015 - 23:18]
La morte č insopportabile per chi non riesce a vivere come cantava Ferretti.
Bella serie, un  lavoro disturbante, che fa cozzare i neuroni come animali ciechi
  il Balla  [2 Maggio 2015 - 12:29]
Sicuramente un reportage che fa meditare e molto!
Per sdrammatizzarlo un po' mi verrebbe da citare la scena di "Non ci resta che piangere" in cui il frate urla a Troisi: "Ricordati che devi morire!" E Troisi intimidito:" Si! Si! Mo' me lo segno!" :)
Stupendo! Belle foto! Bel bianco e nero! Ce ne sono tante belle...ma ne cito una su tutte: Gwalior 2009. Inquetante! Il buio sullo sfondo e quei due scheletri che sembrano uscire dal muro...mette paura!

  Lapo  [1 Maggio 2015 - 13:53]
Spettacolare in un bellissimo bianconero.Mathura la mia preferita
  Monyca  [24 Aprile 2015 - 15:14]
Della morte, la mia, mi fa solo paura il dolore fisico, di quella degli altri, la mancanza. C'e' un tempo giusto per tutto, e una collocazione adeguata, visibile e non visibile. Il bello e il brutto, il ricco e il povero, tutti si arriva ad avere le stesse sembianze e tenore, come in queste fotografie. Bel b/n, la prima foto mi piace molto.



Se vuoi aggiungere un commento riempi il modulo qui sotto:

nome *:
testo *:
codice *:
  <- inserisci il codice di sicurezza
  



I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.
Leggi con attenzione i termini di servizio.



Because the light

portale di cultura fotografica, concorsi online, mostre, reportage, portfolio articoli, libri, forum e community. Per divertirsi e imparare con la fotografia.
progetto, design e codice di Sandro Rafanelli
in redazione: Simone Scortecci, Marco Sanna, Jacopo Salvi e Alessandro Garda
l'approfondimento fotografico č su BecauseTheLight - becausethelight.blogspot.com

per info: info@photocompetition.it - [ termini di servizio ] - [ privacy ] - [ diventa socio ]