INFORMATIVA PRIVACY
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicita' in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetto
Sei un nuovo utente? Registrati!

Ci sono sedie che...


8° - Ci sono sedie che...






commento del fotografo
Ci sono sedie che possono raccontare atrocità immani.
Ci sono sedie che non dovrebbero esistere.
Ci sono atrocità di cui solo una sedia vuota resta a memoria.

(P.S.)

autoreinformazioni sulla fotografia
Pasquale Sanseverino

 alias Pascà 
guarda tutte le mie foto!
edizione: 27. Resto da solo a guardare
galleria: Sedie vuote
macchina: Canon EOS 400 D
obiettivo: Canon EF-S60mm f/2.8 Macro USM
sorgente: digitale
tempo di posa: 1/125 sec
diaframma: f/2.8
ISO: 200
flash: no
luogo dello scatto: Studio
data: Novembre 2007
data di upload: 23 Dicembre 2007 - 16:35

tags: emozioni, racconti, studio
note tecniche: Elaborazione in Corel PSP XI.
statistichegrafico dei voti
edizionetotale
10
9 1
8 3
7 3
6 3
5 6
4 2
3 2
2
1
il tuo voto è indicato in rosso
posizione su 29 1596°
punteggio 5.731 5.731
numero voti2020
commenti5
visite2242077

segnala questa immagine ad un amico
email: testo:






commenti
    MacMauro  [13 Gennaio 2008 - 23:57]
TRE,DUE,IMMAGINI E UNA SEDIA.....CAPISCO! MA APPREZZO CHI UN UN SOLO CLICK RACCONTA UNA STORIA!!
    Michele  [13 Gennaio 2008 - 20:34]
scusa, ma non amo le foto costruite, non riesco a capire il senso
    giosas  [13 Gennaio 2008 - 11:22]
    SAndro  [13 Gennaio 2008 - 00:49]
Ci sono fotografie che... cadono purtroppo nel posto sbagliato e rischiano, con mio grande rammarico, di venire sacrificate perchè escono dallo schema di ciò che ci si aspetta.
Bellissimo, ma ogni parola in più sembra rovinare questa sensibile riflessione.
    whisper  [12 Gennaio 2008 - 17:50]
La foto puo' essere anche ben fatta, ma la composizione non sembra realizzata in modo da trasmettere quanto riportato dall' autore 
    CniK  [11 Gennaio 2008 - 21:30]
Scusami, riconosco la vena artistica, ma non adoro questo tipo di foto.
   Simo [11 Gennaio 2008 - 15:16]
....credo che questa foto, di gran lunga più delle altre, dica tanto dell' autore................
    Grunter  [11 Gennaio 2008 - 12:22]
Sicuramente la foto più ardita... Non sono un "fondamentalista" della fotografia, ossia uno di quelli per cui "la foto deve essere presentata così come è stata scattata, non si può ritoccare niente anche se fosse sballato il bilanciamento del bianco, se fosse leggermente sottoesposta, ecc. ecc." anzi trovo che una elaborazione al pc permetta di esaltare quello che la foto ha dentro di sè. Tuttavia in questo caso mi sembra che ci si allontani un pò troppo dalla fotografia. Complimenti per la realizzazione e per l'inventiva.
   tommaso [11 Gennaio 2008 - 08:51]
    Simona8  [11 Gennaio 2008 - 00:25]
ad una oriva vista la foto mi ha dato la sensazione di ssere una bella composizione grafica, creata al computer... l'ho vista e rivista, letto i commenti, e più la vedo e più mi convince... la sedia messa lì, sola, mi senbra in attesa di qualcuno che deve essere in qualche modo processato... le foto alle pareti sono molto belle e piene di significato, ansia , paura, chiusura in se stessi....
lo sfondo completamente nero astrae il tutto da una qualsiasi collocazione spazio-temporale.
    Pascà  [6 Gennaio 2008 - 12:12]
l'autore rispondeGrazie Alessandro, sono molto contento dei tuoi commenti e lo sono ancora di più perchè mi hai dimostrato di essere riuscito a trasmettere il messaggio che volevo.
GRAZIE.
    Alessandro  [3 Gennaio 2008 - 20:32]
e quel rosso su nero..con la sedia che sembra caduta dalla fotografia!
..il mio omonimo la pensa molto diversamente
   Alessandro [3 Gennaio 2008 - 12:35]
    Alessandro  [29 Dicembre 2007 - 19:49]
commentoa me piace moltissimo, per una volta mi sono anche fatto trasportare dal commento, che mi ha fatto pensare alla sedia elettrica e alla tortura (quindi altro rispetto all'autore).
La realizzazione è eccezionale.
    Melanarni  [29 Dicembre 2007 - 16:35]
...la foto mi piace, ma...
la sedia non è il soggetto
mela
    Rody  [28 Dicembre 2007 - 14:17]
pretestuosa...ci sono anche tavoli, forchette, bicchieri, piatti, pianoforti ecc... testimoni di atrocità familiari e domestiche...per non parlare dei coltelli...perchè discriminarli...???
scusa ma la forma di "denuncia" che hai inteso fare mi lascia alquanto perplesso
    Riccio  [26 Dicembre 2007 - 17:59]
sinceramente anche se spiegata non vedo tanto il nesso dell'immagine con il commento fatto.. e anche la composizione in se non mi entusiasma
    Pascà  [25 Dicembre 2007 - 11:02]
l'autore rispondeSara,
la sedia vuota è il simbolo di tutte quelle sedie che in ambito domestico e non, sono testimoni di atrocità.
Ogni giorno le cronache sono piene di tragedie che si consumano in ambito familiare ed è stato questo il motivo per cui ho scelto una sedia da cucina molto comune in quelle di oggi.
Le foto sui pannelli simboleggiano la rassegnazione alla sofferenza e la sofferenza stessa, se vedi tutte pendono verso la sedia anche questo voleva essere un simbolo.
Ciao e grazie per la domanda.
    Ishtar  [24 Dicembre 2007 - 17:25]
Ho dei seri problemi a trovare un nesso tra descrizione + fotografie sui pannelli e la sedia a destra nella foto... colgo il senso dal testo ma non dall'immagine. ci hai sicuramente lavorato parecchio ma il risultato non mi entusiasma!
    ILLEZ  [24 Dicembre 2007 - 16:47]
son perplesso...
senza dubbio composizione originale...
    Idi2710  [23 Dicembre 2007 - 19:29]
    Pascà  [23 Dicembre 2007 - 17:54]
l'autore rispondeEnneKappa, la sedia è fotografata in studio con un fondale nero.
    EnneKappa  [23 Dicembre 2007 - 17:23]
commentoNon l'ho capita, ma la sedia è disegnata?
    Frenz  [23 Dicembre 2007 - 16:39]
    **Roby**  [23 Dicembre 2007 - 16:36]



VOTA questa immagine:
(l'edizione è conclusa, questo voto non influenzerà il punteggio conquistato dall'immagine durante il concorso)

nome *:
voto *:  
testo :

Solo gli utenti registrati possono inviare commenti. Registrati subito!



I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.
Leggi con attenzione i termini di servizio.



IMPORTANTE L'immagine è proprietà intellettuale dell'autore e ogni uso improprio come la vendita non autorizzata è vietato e perseguibile legalmente. Si prega di contattare l'autore nel caso si desideri aquistare l'originale o per eventuali pubblicazioni su altri supporti.



Because the light

portale di cultura fotografica, concorsi online, mostre, reportage, portfolio articoli, libri, forum e community. Per divertirsi e imparare con la fotografia.
progetto, design e codice di Sandro Rafanelli
in redazione: Simone Scortecci, Marco Sanna, Jacopo Salvi e Alessandro Garda
l'approfondimento fotografico è su BecauseTheLight - becausethelight.blogspot.com

per info: info@photocompetition.it - [ termini di servizio ] - [ privacy ] - [ diventa socio ]