INFORMATIVA PRIVACY
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicita' in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetto

5 Ottobre 2006 - 5 Dicembre 2006
regolamento invia foto! vincitori partecipanti


Sei un nuovo utente? Registrati!

REGATA


REGATA

torna alla galleria ^^




autoreinformazioni sulla fotografia
Gio More

 alias whisper 
guarda tutte le mie foto!
edizione: 22. Fuori dal tempo
galleria: Sport
macchina: Fusjfilm FinePix 55600
sorgente: digitale
tempo di posa: 1/600 sec
diaframma: f/5,6
flash: no
luogo dello scatto: Svezia
data: 28 Luglio 2006
data di upload: 28 Ottobre 2006 - 12:20

tags: sport
statistichegrafico dei voti
edizionetotale
10
9
8 2
7 12
6 9
5
4
3
2
1
il tuo voto è indicato in rosso
posizione su 24 505°
punteggio 6.611 6.611
numero voti2323
commenti8
visite4182555

segnala questa immagine ad un amico
email: testo:






Uccelli nel Tchad-Chari
di Antonio Ulzega


Hai già visto questo portfolio?
Ti invitiamo a scoprirlo e lasciare un commento all'autore.
commenti
    webmaster  [5 Dicembre 2006 - 23:57]
commentoSul fotoritocco rispondo da Webmaster.
La capacità sta nell'eccellere in entrambi i campi, tecnica al momento dello scatto e perizia nell'elaborazione. Se manca uno dei due ti si presentano due possibilità, o ti salvi al momento dello scatto (ma è dura, ci vogliono i mezzi e una notevole preparazione e esperienza) o ti viene una mezza schifezza e ti accontenti.
Scegli.
    SAndro  [5 Dicembre 2006 - 23:38]
Almeno una foto diversa, dopo averne votate tante che si citano a vicenda.
Qui si vede la regata, meno male! Il mare che si infrange sullo scafo, la vela gonfia, la barca inclinata. Tutto contribuisce al "disegno" della regata.
Buona tecnicamente, qualche strano riflesso, un po' di sovraespozione ma perdonabile.
Concordo col commento di Cirskizzo, la foto è carina ma ancora non mi entusiasma. La strada è buona però, devi cercare di concentrarti su qualcosa che racconti questo sport uscendo dagli schemi e al tempo stesso sia comunicativo. Non è facile, ma la direzione è giusta.
Anch'io pensavo fosse scattata da dietro un finestrino... Ma allora quel riflesso in alto e gli schizzi sul vetro? Non sembrano sull'obiettivo della macchinetta, boh....
L'idea di Nick è allucinante. Cioè volevi mettere il mare orizzontale e il resto storto? Ma come ti è venuta questa idea, ganzo, sarebbe da provare anche se saresti costretto a tagliare un bel po' di roba.

Comunque bravi tutti e due (tu e Cirskizzo), un dibattito interessante il vostro, ma non ve la prendete troppo, ci avete aiutato a capire di più e a vivere meglio il mestiere del fotografo.
Whisper, dovresti ringraziarlo invece di impermalosirti sempre, ti ha fatto guadagnare qualche punto :-)
    whisper  [5 Dicembre 2006 - 23:13]
l'autore rispondeTommy spero riusciate a rendervi conto che state sminuendo parecchio il valore di questo sito, che viene a investire questioni morali (per chi ce la ha) piu` che fotografici
 Non ho letto tutto il tuo intervento, mi e` bastato sentirti intervenire e votare all' ultimo minuto, come qualcun altro.
Non sono per nulla arrabbiato e la mia risposta non e` per reazione, poiche` sapevo da questa mattina che sarebbe accaduto cio Se ne puo` parlare con piu calma da domani.
Buonanotte
    Tommy  [5 Dicembre 2006 - 22:59]
Non è giusto prendersela con Cirskizzo se valuta aspetti estremamente fotografici a prescindere dalle possibilità effettive al momento dello scatto. Qui si giudica quello che si vede in rapporto alla "foto ideale" che ogniuno di noi si immagina relativamente ad un determinato soggetto, altrimenti come fare ad esprimere un giudizio? Anch'io ritengo che gli schizzi sul paraspruzzi disturbino l'immagine perché, a mio avviso, o non ci dovevano essere, oppure sono troppo pochi. Se intendevi questo scatto come composizione "tecnologica" di tessuti, cavi d'acciaio, fumi (gli spruzzi d'acqua) e bulloni (le chiodature in primo piano) allora le goccioline e gli appannamenti rovivano un po' l'immagine; se invece ci volevi catapultare nella regata allora ci volevano più schizzi e un'immagine più dinamica. Così è un po' in bilico.
A parte questa piccola critica la foto mi piace, soprattutto per l'assoluta dicromia (bianco-azzuro).
    MacMauro  [5 Dicembre 2006 - 22:58]
    Viola  [5 Dicembre 2006 - 20:28]
nella galleria me my self and I avevo sottolineato che la vela e` un po'quello che mi identifica... e questa foto mi dice tanto...
per lapo, dato che anche te regati mi pare strano che tu non abbia mai notato che tante volte quando sei di bolina, anche se sei nel centro del campo e del gruppo, e` difficile beccare nello spazio dell'obbiettivo altre barche... e poi per avere questa visione si puo` essere anche tranquillamente ultimi!!!
    maxim  [5 Dicembre 2006 - 19:39]
buona foto, sembra un quadro astratto.
una delle migliori in gara, complimenti.
    Lapo  [5 Dicembre 2006 - 14:48]
E' stato detto tutto quidi ti chiedo solo se non vedendo barche all'orizzonte eravate primi
    sisco!  [5 Dicembre 2006 - 10:01]
Bella foto di sport, una delle migliori viste.

Estremamente "avventurosa", rende l'idea di una fase concitata della regata (anche se in realtà, a quanto ho capito, era il momento più tranquillo! Figuriamoci). La cosa che apprezzo di più sono i colori, tutti leggermente virati all'azzurro, dal mare al grigio della barca.

Sei stato molto bravo a cogliere questo momento in mezzo all'evento sportivo, un indubbio valore aggiunto.
Peccato che alcuni elementi della barca disturbino un po' la composizione; come ti è già stato detto, le parti più scure a sinistra (qualunque cosa siano) rompono l'armonia della prua (o in qualsiasi modo si chiami) che taglia l'acqua e le onde.
Anche l'orizzonte inclinato è un po' strano, o meglio mi viene un po' di mal di mare a vederlo!

Ti sottolineo questi aspetti (nel tuo caso impossibili da controllare in fase di ripresa) perchè sono semplici da correggere in post-produzione, comodamente seduti sotto il tetto della propria casa.

So che è una tua scelta (hai preferito inalterare lo scatto originale!), ma giudico la foto che vedo con il mio personale gusto per la "pulizia" degli elementi.
Tentando poi di entrare nel punto di vista del fotografo apprezzo il lavoro e la voglia di presentare a tutti uno sport da te estremamente amato e vissuto con tanta passione (mi pare di capire...).

Bravissimo, ma la prossima volta voglio un impegno non solo in "campo", ma anche a casa di fronte alla foto per capire che possibilità ha di miglioramento!
Con questo tento di rispondere anche al tuo commento: secondo me la capacità del fotografo non è solo quella di scattare una bella foto e fermarsi lì, ma anche nel valutare i possibili difetti milgiorabili poi in postproduzione.

In ogni caso non ti preoccupare che se una foto è brutta rimane tale, non è che la rielaborazione faccia miracoli!
Mettere mano su una foto non è un "peccato" da condannare, ma un aspetto indispensabile per un fotografo, in particolare se la DC utilizzata (come nel tuo caso) non è di qualità eccelsa. Non c'è dubbio che con l'esperienza (almeno l'ho visto nel mio caso) la capacità di realizzare un buon scatto senza poi doverlo rielaborare aumenta, quindi scatta con passione e vedrai che raggiungerai il tuo obiettivo: foto splendide senza poi (ri)toccarle!
    whisper  [3 Dicembre 2006 - 20:17]
l'autore rispondegrazie il Balla. Questa sera apprezzo molto il tuo commento equilibrato, poiche vengo da un' uscita in barca e vi era sufficiente vento, anche se non raggiungeva quello di questa foto. Seguendo gli insegnamenti, che si possono trarre dai consigli avuti tramote PC, ho provato a fare diverse foto ponendo attenzione soprattutto ATTENZIONE ALL' ORIZZONTE AFFINCHE` FOSSE ORIZZONTALE. Mi trovavo in difficolta`, poiche` con l' angolazione che si da alla foto con barca inclinata, non sempre per fare una foto in cui i soggetti vengano ripresi nella loro posizione, l' orizzonte puo` venire orizzontale. Nonostante cio` ho fatto  numerose foto della stessa inquadratura, che potro` confrontare per rendermi conto quale sia quella che piu` si avvicina alla realta` dell' azione.
    il Balla  [2 Dicembre 2006 - 11:22]
La foto mi piace ma penso che ci siano degli errori, che Nick ha descritto bene. Capisco che te non la voglia ritoccare per mantenere il carattere di istantanea e per poter imparare a fare foto migliori senza l'utilizzo di Photoshop, ma bastava qualche accorgimento. Non avresti stravolto la foto e poi stavi scattando in una situazione critica! Io l'avrei ritoccata, ma è un parere personale. Comunque bravo!
    sandrino  [1 Dicembre 2006 - 01:25]
Bravo e coraggioso, non per la difficoltà dello scatto ma per il coraggio di esporre la tua macchina fotografica a quell' inferno di salsedine.
Una buona inquadratura .
    SimoM  [30 Novembre 2006 - 12:03]
    GaetanoB  [30 Novembre 2006 - 05:52]
Bella foto, mi piace l inquadratura e il senso dell' azione che rende. Concordo con Nik che l'orizzonte poteva essere reso orizzontale, basta poco. Comunque per il soggetto del concorso mi va bene anche con questo lieve difetto
   alessandro ancillai [29 Novembre 2006 - 22:30]
bella foto,complimenti una buona inquadratura.
    whisper  [29 Novembre 2006 - 15:10]
l'autore risponde

Nick,

Ringraziando per il voto, rispondo sulla questione del ritocco.

Innanzitutto è? un? instantanea, fatta in condizioni e posizioni che tu conosci.

Le foto presentate  sono senza ritocco, poichè vengono realizzate con la finalità di accrescere le proprie capacità fotografiche, cercando di  riuscire ad ottenere, al momento stesso dello scatto, un ottima immagine, completa in tutti gli elementi che determinano la qualità di una fotografia.

Essendo PC un confronto finalizzato al  miglioramento, la capacità fotografica da raggiungere sta nell? ottenere subito una buona foto, o nell? essere abile ad utilizzare gli strumenti di ritocco così da rielaborare una foto, anche brutta, fino a trasformarla in una bella foto?

   clau [29 Novembre 2006 - 14:46]
affascinante...
    Nick  [29 Novembre 2006 - 13:21]
Ottimo tempismo nel cogliere il momento in cui la prua si infila nell'onda, generando così quel bell'effetto schiumoso sulla destra.
Anche a me da un po' fastidio la parte di sinistra del paraspruzzi.

Peccato che non tu voglia ritoccare le foto, perchè qui senza fare molto, avresti potuto raddrizzarla quel tanto da mettere il mare in orizzontale, e allora sarebbe stata ancora più suggestiva.
Se fai una prova vedrai che avrai la vera sensazione dell'inclinazione della barca, che è effetivamente notevole.

Comunque, chissà come ti guardavano male gli altri componenti dell'equipaggio indaffarati in manovre mentre te scattavi le tue foto.
    Tex87  [27 Novembre 2006 - 15:43]
la foto parla da sola, un voto in più per la difficoltà !
    Emii  [26 Novembre 2006 - 22:18]
In effetti credo sia l'unica foto di sport fatta direttamente dallo sportivo...e hai tutta la mia invidia perché mi sarebbe piaciuto essere lì!!!
Bravo
   hallberg [26 Novembre 2006 - 12:51]
a good sailing, a beautiful boat, a beautiful picture!
    Jack  [22 Novembre 2006 - 11:11]
Intanto qui mi sembra di essere su La7 a vedermi le regate della Coppa America.
Secondo si è parlato davvero di fotografia.
Terzo la foto mi attizza parecchio.
Più sport di così... Condivido alcune considerazioni tecniche di Cirsikizzo (ma potevi trovare un nome più semplice???) anche fin troppo profonde (forse). Mi piacerebbe sapere che focale hai usato, solo per curiosità mia.
    CniK  [18 Novembre 2006 - 19:09]
xxzzo!! La sto vivendo questa foto!!!!
   UKIOE [18 Novembre 2006 - 15:26]
BELLA,SEMBRA DI TOCCARE LE ONDE E LA SCHIUMA.
    whisper  [15 Novembre 2006 - 09:19]
l'autore rispondeE' stato possibile scattare questa foto poichè siamo sottovento ad un isola di Orust e il mare è meno agitato per l' intensità del vento presente con velocità di 20 e raffiche fino a 25 Nodi. Usciti dal ridosso dell' isola vi sarà mare piu agitato.
Le tre persone, che insieme al timoniere formano l' equipaggio, sono sedute di contrappeso sopravvento, poichè si procede già con una mano di terzaroli e il genoa ridotto. La presenza umana a prua si avrà quando, girata la boa al vento, si isserà il gennaker, ma in quel momento l' equipaggio sarà in manovra e non ci sarà possibilità di fare fotografie, essendo una regata e non una gita di piacere. Fare la foto dalla posizione suggerita da CirsKizzo richiederebbe l' impegno di una persona, forse stesa in coperta,  che sorregga la macchina in quella posizione, in quanto le tre cime di appoggio indicate ( due dei terzaroli e una del carrello tendi randa all' estremità del boma) non sono un piano immobile da permettere l' appoggio. Mi spiace essere stato forse troppo duro nella risposta iniziale, ma sorge un pò di irritazione quando al commento puramente fotografico dell' immagine si aggiungono considerazioni su come dovrebbe essere stato fatto lo scatto, senza prendere in considerazioni le condizioni in cui è stato fatto. La foto è stata strappata in un momento della competizione in circostanze abbastanza impegnative in cui non vi è certo il tempo di studiare lo scatto.
 
    giosas  [9 Novembre 2006 - 15:24]
Finalmente una foto di sport fatta direttamente dallo sportivo che lo pratica.
Avrei, comunque,  preferito un'inquadratura con anche una presenza umana.
    C!rsk!zzo  [8 Novembre 2006 - 17:48]
commentodi solito non scrivo commenti per prendere in giro, ma perché mi piace condividere idee ed esperienze fotografiche con altri.... al di là del voto che va messo...

comincio dall'ultima riga del mio commento... essa doveva far capire, cosa che a regola non è accaduta, che comprendevo il perché della posizione di ripresa. nessuno di noi vorrebbe veder sciupare la propira macchina dagli spruzzi del mare, no?
purtuttavia, non posso fare a meno di esprimere la mia impressione guardandola.
a me il riflesso che si vede in altro a sinistra (che sia sul finestrino, oblò, paravento, parasruzzi o paraluce poco importa...) nn piace, così come non mi piacciono gli elementi che compaiono in campo in primo piano... ovvio che facciano parte della barca e che quindi non li potevi certo smontare, ma a me, in una ripresa del genere non piacciono. tutto qua....

poi.... la macchina a delle drizze in tensione si appoggia proprio bene!
nella foto vedo tre cime che fuggono verso l'albero (forse la mia minima conoscenza in materia mi fa usare termini impropri per quelle che magari nn sono drizze... forse scotte? o che altro?!). 3 cime, alemno apparentemente, in tensione, possono costituire una base d'appoggio per una macchina che, in larghezza, copre lo spazio almeno di due di quelle cime.
quindi ecco fatto il piano d'appoggio! e le cime che apparirebbero in campo, dal basso fornirebbero una ideale via per lo sguardo verso quel che potresti inquadrare.
cosa che già ora in parte succede, sebbene sciupata da questi elementi del paraspruzzi o quel che è.

e... tanto per chiarire... la mia idea... non è per dire "guarda io sono più figo, se l'avessi fatta come dico io sarebbe stata bellissima!".. tutt'altro... esprimo solo un'idea che mi ha suscitato la tua foto.
probabilmente se tu l'avessi fatta come penso io (il tutto sempre senza tener conto degli spruzzi) sarebbe venuta una ciofeca (anche xché non ho certo le capacità fotografiche per insegnare nulla a nessuno :()...
ma visto che siamo qui apposta per condividere qualcosa con altri, mi piace provare a trasmettere delle idee... forti proprio perché soggette a critica.... :)
    whisper  [3 Novembre 2006 - 09:48]
l'autore rispondeCirkizzo,
Ti ringrazio per la votazione, ma leggendo il commento mi sono chiesto se era una presa in giro. Vorrei specificare che la ripresa non è da dietro a un finestrino, ma a un paraspruzzi, poichè ci sono 25 nodi di vento, inoltre desidererei capire che intendi per oggetti che disturbano, in quanto vi sono solo attrezzature della barca, che cosa intendi per "drizze che si vedono passare" e poi che mi spiegassi in che maniera si possa appogiare una macchina fotografica  a una drizza di una imbarcazione a vela. Inoltre ti assicuro che gli spruzzi non sarebbero arrivati alla macchina in quanto è protetta dal paraspruzzi.
Rispetto pienamente il giudizio fotografico, ma credo che i commenti  si estendano in un campo di cui non vi è la minima conoscenza.
    C!rsk!zzo  [3 Novembre 2006 - 01:29]
beh il soggetto sicuramente mi attrae molto!
il taglio è ben fatto, la prua ripresa di bolina con gli spruzzi del mare ha sempre un suo fascino!
solo qualche considerazione. forse l'inquadratura è sciupata dalla ripresa da dietro al finestrino, per cui compaiono nel campo delle forme di oggetti che disturbano un po', oltre al riflesso in alto.
sai cosa? forse se avessi appoggiato la macchina alle drizze che si vedono passare sarebbe stato molto più affascinante.... le cime avrebbero accompagnato lo sguardo dell'osservatore verso la prua, cosa che anche ora in parte fanno, ma ahimé ci sono quegli elementi che un po' distraggono.
certo immagino gli schizzi salati che sarebbero arrivati alla macchina! :P
    Carlottaddeluca  [31 Ottobre 2006 - 14:36]
Mi piacciono i colori e l'odore di salsedine che emana , Bravo
    whisper  [28 Ottobre 2006 - 12:54]
l'autore rispondeLa fotografia, che ho caricato, si vede cliccando :
"vedi a dimensione originale"
Non capisco perche`la foto che si ottiene ingrandendo quella piccola esposta, appaia di qualita` inferiore. 



VOTA questa immagine:
(l'edizione è conclusa, questo voto non influenzerà il punteggio conquistato dall'immagine durante il concorso)

nome *:
voto *:  
testo :

Solo gli utenti registrati possono inviare commenti. Registrati subito!



I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.
Leggi con attenzione i termini di servizio.



IMPORTANTE L'immagine è proprietà intellettuale dell'autore e ogni uso improprio come la vendita non autorizzata è vietato e perseguibile legalmente. Si prega di contattare l'autore nel caso si desideri aquistare l'originale o per eventuali pubblicazioni su altri supporti.



Because the light

portale di cultura fotografica, concorsi online, mostre, reportage, portfolio articoli, libri, forum e community. Per divertirsi e imparare con la fotografia.
progetto, design e codice di Sandro Rafanelli
in redazione: Simone Scortecci, Marco Sanna, Jacopo Salvi e Alessandro Garda
l'approfondimento fotografico è su BecauseTheLight - becausethelight.blogspot.com

per info: info@photocompetition.it - [ termini di servizio ] - [ privacy ] - [ diventa socio ]