INFORMATIVA PRIVACY
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicita' in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetto
Sei un nuovo utente? Registrati!

riflesso


4° - riflesso






commento del fotografo
Un equilibrio perfetto pervade la scena: statua, muro, luce, ombra, geometria.
Poi il riflesso, uno specchio (naturale) della donna (artificiale).

Il bello è l'equilibrio tra tutti gli elementi, compreso ciò che, interferendo con esso, in realtà lo rafforza?
autoreinformazioni sulla fotografia
Simone Scortecci

 alias sisco! 
guarda tutte le mie foto!
edizione: 14. Predatori della luce
galleria: Bellezza
macchina: Canon EOS 300V
obiettivo: Canon EF 28-90 II
sorgente: pellicola
ISO: 1600
flash: no
luogo dello scatto: Padiglione di Mies van der Rohe, Barcellona
data: 9 Giugno 2005 - -1
data di upload: 19 Giugno 2005 - 19:17

tags: bianco e nero, emotivo, natura morta
note tecniche: Pellicola (Fuji 1600 B/N) acquisita con CanoScan 8400F (appena acquistato!)
statistichegrafico dei voti
edizionetotale
10
9 1
8
7 5
6 2
5
4
3
2
1
il tuo voto è indicato in rosso
posizione su 12 406°
punteggio 6.726 6.726
numero voti88
commenti0
visite672796

segnala questa immagine ad un amico
email: testo:






Turchia 1978 - Cappadocia
di Antonio Ulzega


Hai già visto questo portfolio?
Ti invitiamo a scoprirlo e lasciare un commento all'autore.
commenti
    il Balla  [20 Luglio 2005 - 19:59]
Trovo perfetta la composizione in tutti i suoi elementi. Perfino quel taglio in alto che lascia intravedere l'esterno lo trovo azzeccato. Spiega lo scappare dalla luce e dal mondo esterno della "ragazza".
    Nick  [20 Luglio 2005 - 16:58]
Bella foto sia dal punto di vista compositivo che da quello cromatico.
Trovo giusto il decentramento della statua e perfetta la posizione tutta a sinistra del riflesso che timidamente si nasconde dai raggi del sole e da sguardi indiscreti.
    Tommy  [20 Luglio 2005 - 00:16]
Innanzitutto è la prima foto su pellicola che ha un dettaglio da digitale, dimostrando un lavoro perfetto in ritocco, ma anche grande attenzione alla qualità tecnica in fase di scatto. I toni sono azzeccatissimi, forse perché il marmo sulle pareti, se non sbaglio, ha proprio colori verdastri che sembrano essere richiamati da queste sfumature. La statua non si distingue dal fondo, ma ne rimane invischiata, come se cercasse disperatamente di emergere dalla parete: complici i toni omogenei e lo splendido effetto di luci e ombre. La striscina di cielo ci sta bene perché chiarisce la provenienza della luce (dando maggior senso alla posa della statua che sembra ripararsi) e chiude in alto la tendenza all'infinito delle lastre, contrapponendosi simmetricamente alla fascia scura in basso.
Se poi si pensa a Mies Van der Rohe, l'architetto autore del padiglione ritratto nella foto, il concetto di bellezza ideale può essere identificato con la figura scultorea, riflessa sui materiali a testimoniarne l'anima profonda (in comunione intima con la bellezza della scultura stessa); oppure con la geometria dell'architettura che dialoga con l'organicità della scultura.
Sull'equilibrio fra le parti mi associo a Federico nel notare uno sbilanciamento orizzontale degli elementi: la fuga nera verticale che divide il fotogramma in due non riesce a tenere insieme le due parti, mentre verticalmente la scansione in tre è molto efficace.
    Luke  [19 Luglio 2005 - 23:14]
Gran bella foto.
Mi colpisce in particolare il trattamento delle superfici: ruvido e un po' crepato quello della statua, liscio e levigato quello che appare nel riflesso sulla parete. Sembra quasi uno specchio che mostra la giovinezza mentre la statua reale testimonia il trascorrere del tempo.
Dal punto di vista della composizione critico solamente la "cornice" di luce in alto che disturba un po'.
    SAndro  [14 Luglio 2005 - 17:28]
Notevole! Anche se la scelta del soggetto è un po' scopiazzata dalla mia :-)
A differenza degli altri a me piace molto la scelta compositiva, sarà perché non vado pazzo per le eccessive simmetrie. La figura femminile che sembra ripararsi dalla luce del sole, è quasi un simbolo della bellezza, in un'istante reso perpetuo (bellezza immortale). Il riflesso rende statico, solido, pietrificato, immobile nel tempo e perenne nella sua dinamica ripetizione quel gesto così comune e allo stesso tempo delicato e rappresentativo della donna; una ricerca di protezione espressa con forza dalla tua foto dai toni decisi e incredibilmente equilibrati, nonostante le contrapposizioni scuro-leggerezza, contrasto luce-ombra, staticità-movimento, riflesso-squilibrio.
Il lavoro sulla palette è splendido e un complimento in più per la precisione di una foto scattata su pellicola. Chissà quanto lavoro c'è dietro.
    Grunter  [28 Giugno 2005 - 11:10]
La foto non mi dispiace ma avrei cercato di accentuare maggiormente la simmetria che si viene a creare tra statua e riflesso. Ossia avrei cercato di mettere i due soggetti equidistanti dai bordi della foto e avrei tagliato la parte in alto in cui si vedono gli alberi.
    ILLEZ  [22 Giugno 2005 - 17:01]
1 per la tecnica: l'equilibrio era meglio renderlo di più nella foto accentuando la simmetria e questa statua mi sembra un po' troppo sgranata...
1 per l'inquadratura e composizione, meglio eliminare la striscia in alto che da verso l'esterno e renderla un po' più simmetrica, se possibile (come sopra).
2 per l'espressività, non mi dice moltissimo così com'è.
2 per l'originalità.
    RacheleT  [22 Giugno 2005 - 16:30]
questa immagine si avvicina più delle altre alla mia idea di bello ma la bellezza non ha bisogno di essere commentata...



VOTA questa immagine:
(l'edizione è conclusa, questo voto non influenzerà il punteggio conquistato dall'immagine durante il concorso)

nome *:
voto *:  
testo :

Solo gli utenti registrati possono inviare commenti. Registrati subito!



I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.
Leggi con attenzione i termini di servizio.



IMPORTANTE L'immagine è proprietà intellettuale dell'autore e ogni uso improprio come la vendita non autorizzata è vietato e perseguibile legalmente. Si prega di contattare l'autore nel caso si desideri aquistare l'originale o per eventuali pubblicazioni su altri supporti.



Because the light

portale di cultura fotografica, concorsi online, mostre, reportage, portfolio articoli, libri, forum e community. Per divertirsi e imparare con la fotografia.
progetto, design e codice di Sandro Rafanelli
in redazione: Simone Scortecci, Marco Sanna, Jacopo Salvi e Alessandro Garda
l'approfondimento fotografico è su BecauseTheLight - becausethelight.blogspot.com

per info: info@photocompetition.it - [ termini di servizio ] - [ privacy ] - [ diventa socio ]