INFORMATIVA PRIVACY
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicita' in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetto

6 Maggio 2013 - 16 Giugno 2013
regolamento invia foto! vincitori partecipanti


Sei un nuovo utente? Registrati!

La Paura del Coraggio

12° - La Paura del Coraggio

torna alla galleria ^^





commento del fotografo
Il coraggio di essere sé stessi, la cosa più difficile. Per non essere insidiati dalla paura del coraggio che ci manca ci mascheriamo per non farci trovare. Convenzioni, banalità, uniformità, slanci condizionati sono gli abiti che scegliamo a nostra protezione affinché non ne venga scoperta la nostra pura nudità.
N.B.: la modella, non avendo recepito il messaggio ma coerente con la propria vacuità, pretendeva essere celata dietro un marchio più prestigioso.
autoreinformazioni sulla fotografia
Patrizia Sapia

 alias LightWriter 
guarda tutte le mie foto!
edizione: 62. il Corpo Umano
galleria: il Corpo Umano
sorgente: digitale
flash: no
data:
data di upload: 7 Maggio 2013 - 19:27

statistichegrafico dei voti
edizionetotale
10
9
8
7 2
6 4
5 1
4 1
3
2
1
il tuo voto è indicato in rosso
posizione12° su 29 2232°
punteggio 5.286 5.286
numero voti88
commenti7
visite4421799
comunicazioni
bollino Top-SpeedAssegnato per la velocità e il tempismo nella presentazione dell'immagine i primi giorni dell'edizione.
I dettagli nel capitolo 13. Medaglie, Bollini e Premi del regolamento di concorso.

segnala questa immagine ad un amico
email: testo:






Paris, Les Halles
di Antonio Ulzega


Hai già visto questo portfolio?
Ti invitiamo a scoprirlo e lasciare un commento all'autore.
commenti
    ClaudioM  [16 Giugno 2013 - 10:56]
inutile ripeta le parole del Lele,  ha forti contraddizioni nel significante, ma nel complesso buona foto. (ed in fondo questo è un concorso di foto, mica di analisi metaverbale) :-) 
    Justinawind  [15 Giugno 2013 - 22:05]
commentoL'ho rivista con piacere questa immagine, ora grazie alla tua spiegazione capisco la scelta del sacchetto extralarge :D
    Il Lele  [8 Giugno 2013 - 10:06]
commentoè che come dici anche tu dovrebbe essere supportata dalla postura, dall'espressione del volto e dalla posizione della testa che essendo insacchettata non può aiutare. Coprendo il seno (ripeto secondo me) svanisce quel coraggio che si dovrebbe percepire.
    LightWriter  [7 Giugno 2013 - 13:31]
l'autore rispondex Il Lele: sì, hai ragione, è che ho dovuto scegliere se mostrare o non mostrare e alla fine ho deciso di non mostrare. Una o tutte e due le mani sui fianchi sarebbe stato possibile però coprendo in qualche modo il seno ma avrebbe interrotto la nudità, che volevo invece fosse visibile, di un corpo di cui si può non essere soddisfatti. Non trovi, però, che spesso la spavalderia si accompagna a un atteggiamento di chiusura come questo? (mi viene in mente un esempio che tutti conoscono: braccia conserte... mento in fuori...). Grazie per il voto.
    Il Lele  [6 Giugno 2013 - 15:11]
voto positivamente questa fotografia per luce e composizione, ma secondo me c'è un errore nella posa. La posa, secondo me non suggerisce spavalderia, ma chiusura. le braccia incrociate a coprire il seno, non aiutano a comunicare - sempre secondo me -  il messaggio che volevi dare. il corpo non è esposto quindi manca quel coraggio che dovrebbe essere motivato dalla testa nascosta nel sacchetto.
ps la modella aveva ragione nel lamentarsi del sacchetto usato ;)
    mr. barrie  [31 Maggio 2013 - 11:47]
bell'idea, bella composizione :)
    LightWriter  [14 Maggio 2013 - 13:55]
l'autore rispondeScusa l'errore, Justinawind.
    LightWriter  [14 Maggio 2013 - 12:57]
l'autore rispondeCiao Jusinawind, grazie per l'opinione positiva. Il sacchetto in effetti è più grande del necessario e crea quella sproporzione di cui parli. Altri più piccoli rimanevano troppo rigidi sulle spalle e non davano quell'ombra alla base del collo e lo stacco nero dei manici sulla pelle che volevo.
    LightWriter  [14 Maggio 2013 - 12:57]
l'autore rispondeCiao kruger.
Mi sembra ci sia una certa contraddizione in quello che scrivi su modelle e stereotipi. Un modello non è sempre attraente, è di volta in volta funzionale a ciò che l'artista vuole ottenere. In questo caso non ti sembra che metterci Venere sotto il sacchetto non avrebbe avuto senso? (me lo conferma l'ironico giudizio di GiovancarloScarabozzi in questa pagina). Sul perché una persona sia attraente per un altra ovviamente non discuto, dipende da mille motivi non primo dei quali gli attributi fisici. Una donna sotto quel sacchetto dava un significato più immediato ma ci sarebbe stato forse ancora meglio un uomo (proprio per non cadere in uno stereotoipo) ma non lo avevo a disposizione.
    Justinawind  [14 Maggio 2013 - 00:18]
Mi piace l'idea e il messaggio trasmesso, la scelta di low key, la realizzazione...
Avrei preferito il sacchetto più piccolo, così grande crea una notevole sproporzione fra il soggetto - corpo e la testa coperta.
    kruger  [11 Maggio 2013 - 18:59]
Intanto direi che " le modelle sono sempre attraenti" altrimenti non capisco la scelta. Se invece si cercano gli stereotipi è un altro argomento.In conclusione  direi "viva questa modella".Tornando alla foto , non mi dispiace osservare  foto ermetiche ,anche se non si capisce sempre quello che vogliono dire, ma  devono farsi ricordare. Quì faccio fatica a capire e sicuramente cadrà nel dimenticatoio. Ho l'impressione che tu abbia avuto una certa fretta nell'imbustare la testa. Magari usando altri materiali si poteva fare meglio.  Non sufficiente.
    LightWriter  [11 Maggio 2013 - 13:15]
l'autore rispondePer @silvvv: hai ragione, la spiegazione è piuttosto contorta. Il significato voleva essere: ci vuole coraggio per accettare sé stessi come si è, se qualcosa di noi non ci piace (un aspetto fisico, emotivo, caratteriale...) tendiamo a camuffarlo e così sparisce la paura di mostrarsi. La foto sintetizza questo. Ho utilizzato (mi perdoni la modella) un corpo non proprio attraente in cui la posa mira a evidenziare un atteggiamento alquanto spavaldo reso possibile dal sacchetto che rende la persona irriconoscibile.
    lozoteva  [9 Maggio 2013 - 22:48]
Non ci trovo compositivamente parlando niente di interessante ... forse potrebbe avere un significato in una storia piu' ampia ma cosi' presa isolatamente non mi dice nulla.
    paco  [8 Maggio 2013 - 15:52]
mi piace molto la fede e il sacchetto!
    silvvv  [8 Maggio 2013 - 15:09]
forse non capisco il messaggio...



VOTA questa immagine:
(l'edizione è conclusa, questo voto non influenzerà il punteggio conquistato dall'immagine durante il concorso)

nome *:
voto *:  
testo :

Solo gli utenti registrati possono inviare commenti. Registrati subito!



I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.
Leggi con attenzione i termini di servizio.



IMPORTANTE L'immagine è proprietà intellettuale dell'autore e ogni uso improprio come la vendita non autorizzata è vietato e perseguibile legalmente. Si prega di contattare l'autore nel caso si desideri aquistare l'originale o per eventuali pubblicazioni su altri supporti.



Because the light

portale di cultura fotografica, concorsi online, mostre, reportage, portfolio articoli, libri, forum e community. Per divertirsi e imparare con la fotografia.
progetto, design e codice di Sandro Rafanelli
in redazione: Simone Scortecci, Marco Sanna, Jacopo Salvi e Alessandro Garda
l'approfondimento fotografico è su BecauseTheLight - becausethelight.blogspot.com

per info: info@photocompetition.it - [ termini di servizio ] - [ privacy ] - [ diventa socio ]