INFORMATIVA PRIVACY
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicita' in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetto
Sei un nuovo utente? Registrati!

Zona Industriale


Zona Industriale





autoreinformazioni sulla fotografia
Riccardo Merlo

 alias phRAM 
guarda tutte le mie foto!
edizione: 58. Omaggio ad Ansel Adams
galleria: Ansel Adams
macchina: Canon 500D
sorgente: digitale
flash: no
luogo dello scatto: Marghera (VE)
data:
data di upload: 15 Ottobre 2012 - 22:26

tags: gru, industrie, nuvole, porto, temporale
comunicazioni
esclusione della giuriaLa giuria ha deciso di escludere questa fotografia dal concorso per il seguente motivo.
Se anche il soggetto è lontano dalla produzione più conosciuta Di Ansel Adams sul paesaggio naturale, almeno lo stile lo deve ricordare, altrimenti, come giustamente qualcuno ha osservato, l'omaggio al grande maestro americano non c'è.
In questa galleria non si richiedono soggetti strettamente naturalistici (abbiamo usato la parola paesaggio mantenendola volutamente generica), tuttavia il paesaggio naturale o scarsamente urbanizzato è una connotazione rilevante nel lavoro del fotografo e se si desidera deviare su soggetti più distanti lo si deve fare con uno stile caratterizzante ancor più forte di quello richiesto da fotografie con soggetti naturali riconoscibili.
I dettagli nel capitolo 15. la Giuria, le Segnalazioni e le Esclusioni (e Fuori Tema) del regolamento di concorso.

segnala questa immagine ad un amico
email: testo:






El Jadida
di Antonio Ulzega


Hai già visto questo portfolio?
Ti invitiamo a scoprirlo e lasciare un commento all'autore.
commenti
    webmaster  [21 Ottobre 2012 - 14:00]
commentoEsiste una produzione di Ansel Adams dedicata alle fabbriche e al lavoro degli operai, sopratutto nei campi. Una produzione decisamente minoritaria nel suo lavoro e poco conosciuta.
Credo che se si voglia intraprendere una ricerca di soggetti dedicati a questa parte di nicchia del suo lavoro, lo si debba però fare cercando di rispettare almeno le sue prerogative di base, ovvero il paesaggio (qui industriale) che rispetta le regole delle sue composizioni (il cielo è una volta ma non è mai un soggetto centrale attorno al quale si aggiunge altro), il trattamento dei grigi rimane costantemente prioritario, non si converte mai in contrasti esasperati o in composizioni con linee forti, decise e angoli acuti di pezzi meccanici o di fattura umana.
Per Ansel Adams la ricerca fotografica era basata sul paesaggio stesso, raccontato in un certo modo, un paesaggio che dovesse raccontare, non lo sfruttava per composizioni astratte o per costruire geometrie a fini estetici.

Quindi, se anche il soggetto è lontano dalla produzione più conosciuta del paesaggio naturale, almeno lo stile deve ricordare Ansel Adams, altrimenti, come giustamente qualcuno ha osservato, l'omaggio al grande maestro non c'è.
In questa galleria non si richiedono soggetti strettamente naturalistici (abbiamo usato la parola paesaggio mantenendola volutamente generica), tuttavia il paesaggio naturale o scarsamente urbanizzato è una connotazione rilevante nel lavoro del fotografo e se si desidera deviare su soggetti più distanti lo si deve fare con uno stile caratterizzante ancor più forte di quello richiesto da fotografie con soggetti naturali riconoscibili.
    ciccone1981  [20 Ottobre 2012 - 01:32]
la foto è interessante ma non mi sembra a tema
    murcog  [19 Ottobre 2012 - 00:26]
......semplicemente non ha nulla a che vedere ne compositivamente ne a livello tonale con l'autore chi ci è stato proposto. 
    Christian  [19 Ottobre 2012 - 00:26]
commento

La tua foto mi piace molto, ma il tema non è "foto in bianco e nero", bensì "Omaggio ad Ansel Adams"

Da quel poco che ne so io... quella di Adams non fu solo una scelta di gusto, ma una scelta di principio, l'affermazione di uno stretto, intimo rapporto fra sé e la natura. Adams passava settimane in quei luoghi. Insomma, un ambientalista d'altri tempi, anzi forse uno dei più importanti di quei tempi. 

A causa di questa scelta così insistita sulle immagini dei grandi parchi americani fu anche criticato (es. da H. Cartier Bresson), eppure le sue battaglie per la difesa della natura e la salvaguardia dei parchi hanno permesso di conservarli fino a ora che l'ambientalismo è ritornato ad essere importante. 

Se ben ricordo si scagliò contro la costruzione di una strada in uno di tali parchi (non ricordo quale...). Accettò di fare stampare le sue foto in formato cartolina a prezzo accessibile ai visitatori, e non è un caso se nello Yosemite Park oggi una cima porta il suo nome, Mount Ansel Adams!

E ora noi facciamo un "Omaggio ad Ansel Adams" con un impianto industriale, un cantiere, dei tralicci, oppure con una moderna città fatta di grattacieli... 

La tua foto è bella, ma davvero pensi che possa essere un omaggio ad Adams?

    willer  [18 Ottobre 2012 - 19:47]
Se guardo all'idea e alla composizione riuscita di questa foto ti meriti un voto più che positivo,ma se guardiamo all'interpretazione del tema e più in senso lato al "paesaggio naturale" che ha sempre contraddistinto lo spirito di A.A. trovo questo scatto molto molto ai limiti.
Pertanto in funzione di questo mio pensiero la foto a mio parere non è sufficente.
    frio  [18 Ottobre 2012 - 16:10]
una bella foto, leggendo il il ocntesto del tema....
    melisendo  [18 Ottobre 2012 - 14:10]
commento
Caro autore, rispetto la tua posizione, ma purtroppo a mio avviso è molto difficile che quanto mostra quella foto possa essere considerato "paesaggio naturale", anche nella estensione che tu vuoi dare alla "variazione personale" di cui parla il Regolamento.

Vedo piuttosto nella tua "variazione personale" un deciso passaggio al "paesaggio industriale" che non mi sembra essere previsto dal Regolamento.
    phRAM  [18 Ottobre 2012 - 12:59]
l'autore rispondeCapisco i vostrio commenti, però i regolamento dice anche:
Imponiamo alcuni vincoli di base: fotografie di paesaggi, molto definite in bianco e nero con pochissime dominanti, ampie sfumature di grigio e dosaggio corretto dei toni.
A me sembra che la foto rientri in queste indicazioni perchè per me anche questo è un paesaggio.
Inoltre dice:
Vogliamo che riprendiate gli stessi soggetti, ma potete anche introdurre delle personali variazioni. Non deve essere una gara a chi gli assomiglia di più.
Questa è la mia personale variazione ed interpretazione per offrire qualcosa di diverso e nello stesso tempo cercare di mantenere lo stesso "stile" di AA.
Grazie a tutti per l'attenzione.
    melisendo  [18 Ottobre 2012 - 11:38]
commento
Obtorto collo mi trovo per coerenza a dover ribadire quanto già ho espresso per le due foto di NY.

Leggo e rileggo il Regolamento e non mi sembra che ci possano essere dubbi sulla sua interpretazione.

In quest'ottica non mi sento di dare una valutazione della foto in quanto tale.
    kruger  [18 Ottobre 2012 - 09:01]
Voto la foto in quanto tale. Circa il "tema" ho delle forrti perplessità. Ma come noto non è nostro compito entrare in questa questione.
    Monyca  [17 Ottobre 2012 - 20:53]
Molto bella, ottimo b/n e originale, un po' diversa dalle tante foto a sfondo natura/paesaggio. In un primo momento mi e' sembrato un particolare di un luna park, molto ben fatta, compresa la scelta
    Alessandro  [17 Ottobre 2012 - 12:33]
Il soggetto fotografico non è dei più semplici e nemmeno il riferimento ad Adams è dei più noti. Ma anche Adams nelle sue immagini alla diga sul Fiume Colorado è di difficile comprensione (per me!). E' un bianconero ben elaborato, molto drammatica la scelta di sovrapporre le zone d'ombra e dei toni alti sulle zone dei dettagli. Forse si perdono un po' di dettagli sulle alte luci (mi sembra ci sia un passaggio da zona VII a zona X irrisolto), ma su questo aspetterei i più esperti amici del sito..
La composizione è molto strutturata, una diagonale che spezza il fotogramma, in basso a sinistra un pattern di lampioni che si perde nel nero del margine inferiore, in alto a destra un gioco di cavi e tralicci, che richiama le fotografie di Adams a Dam Boulder.
Tecnica e riferimenti interessanti. Forse mi manca un soggetto protagonista, che mi coinvolga e mi attragga dentro questa immagine da archeologia industriale (nelle immagini di Adams erano ora i tralicci, ora la diga ora il pattern intricato di cavi e tralicci).
    alterego  [17 Ottobre 2012 - 04:34]
oohhhh...finalmente in uno spazio aperto come il cielo, l'autore ha introdotto una sua  personale variazione, cercando di interpretare,  riprodurre e mantenere, lo stile compositivo ed estetico di Ansel Adams.Poi questi bracci delle gru protratti in alto, sembrano dei mostri che sfidano un cielo arrabbiato.Bravo/a bella foto ma soprattutto bellissima idea.
    gilius76  [16 Ottobre 2012 - 20:16]
Scusami ma la composizione non mi dice molto...






IMPORTANTE L'immagine è proprietà intellettuale dell'autore e ogni uso improprio come la vendita non autorizzata è vietato e perseguibile legalmente. Si prega di contattare l'autore nel caso si desideri aquistare l'originale o per eventuali pubblicazioni su altri supporti.



Because the light

portale di cultura fotografica, concorsi online, mostre, reportage, portfolio articoli, libri, forum e community. Per divertirsi e imparare con la fotografia.
progetto, design e codice di Sandro Rafanelli
in redazione: Simone Scortecci, Marco Sanna, Jacopo Salvi e Alessandro Garda
l'approfondimento fotografico è su BecauseTheLight - becausethelight.blogspot.com

per info: info@photocompetition.it - [ termini di servizio ] - [ privacy ] - [ diventa socio ]