INFORMATIVA PRIVACY
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicita' in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetto
Sei un nuovo utente? Registrati!

Articolo


Il Ghetto racconta Roma

The ghetto reveals Rome


di Simona Ottolenghi
8 immagini - 844 kb
data di pubblicazione: 9 Marzo 2008

tags: fiorentino, ghetto, libro, ottolenghi, roma

Share

(0 commenti)
visto 3587 volte
Torna agli articoli



Fotografie di Simona Ottolenghi

articolo
Circa tre anni fa lavoravo allo studio dell’Ing. Luca Fiorentino quando decideva di ristampare un libro già uscito in prima edizione qualche anno prima sul Ghetto di Roma, chiamato IL GHETTO RACCONTA ROMA.
Questa volta aveva ben pensato di aggiungere alla parte scritta anche un’ampia parte fotografica, con fotografie nuove e d’epoca.
Io a quell’epoca iniziavo ad avvicinarmi alla macchina fotografica, avevo da poco fatto un corso che mi aveva appassionato molto, e così alla domanda: “che ne diresti di farmi tu le foto per il libro?” ho ovviamente accettato entusiasta!
E così ho passato un bel po’ di tempo tra i vicoli del Ghetto, le rovine del Teatro di Marcello e del Portico d’Ottavia con la Nikon F501 di mio fratello e una F601 che mi ero da poco comprata usata. Usavo due corpi macchina per poter scattare a colori e in bianco e nero senza dover aspettare di finire il rullino per alternarli… altri tempi, eh?
Ovviamente mi sono divertita molto e per me è stata veramente un’ottima opportunità per mettermi alla prova… e come niente mi sono ritrovata una bella pubblicazione nel curriculum!
Insieme all’autore abbiamo selezionato e le foto da dare all’editore (Gangemi) con cui sono stata poi a stretto contatto in fase di editing, ragionando insieme su come inserire le foto all’interno delle pagine e dei capitoli… e alla fine mi sono anche messa a sistemare il testo al computer!
Come ci insegnano in tutti i corsi di reportage, un buon progetto fotografico presuppone uno studio e una buona conoscenza di ciò che si andrà a fotografare, e così, prima di perdermi per i vicoli e scattare qualsiasi cosa, mi sono letta attentamente il libro, un pò per mio interesse, e un po’ per sapere come muovermi e cosa scattare.
E’ un libro a carattere prevalentemente storico, i capitoli si dividono per periodi che vanno dall’età classica ad oggi, attraversando le varie epoche di libertà e chiusura dei cancelli, di nuovo libertà e leggi razziali….
L’ultimo capitolo è un appendice sul centenario della Sinagoga dove si trovano, oltre a notizie e fotografie sulla storia e gli oggetti tradizionali ebraici, anche notizie utili per chi vuole fare una passeggiata a piedi nel Ghetto: dal Museo del Tempio, alle librerie e centri di cultura ebraica, alle gioiellerie con oggetti di culto tradizionali… senza ovviamente tralasciare la parte gastronomica!

Insomma, se vi interessa la storia, o se semplicemente vi volete fare due passi da queste parti… foto a parte, è un libro che veramente vi consiglio!

Simona


Presentazione sul retrocopertina
Beniamin scese dal Campidoglio verso il circo Flaminio per raggiungere altri ebrei sulla riva del fiume all'isola Tiberina. Loro, ebrei romani da più di un secolo, avrebbero accolto gli schiavi ebrei condotti a Roma per il trionfo di Tito. Il rabbino di Scola Catalana guardava progredire le demolizioni del Ghetto dove era nato e quella parte di città cambiare rapidamente, fino a dare spazio alla nuova Sinagoga e ai palazzi umbertini. Il suo pronipote Gabriele fissa ora i lavori in corso, lo sguardo perso sulle antiche murature riscoperte e sui monumenti tornati alla luce. Sono quelli della storia di più di tre secoli di costrizione e poggiano su strutture antiche, quelle che duemila anni fa facevano da corona al circo Flaminio. Cosa si vede, cosa si pensa, come si corre tra ragione e fantasia di fronte ad un percorso della memoria.

Luca Fiorentino, nato a Roma nel 1954, cinque figli, ingegnere, è stato consigliere e vice-presidente della Comunità Ebraica di Roma. E' promotore di progetti di cultura ebraica, sui Beni Culturali (anni '80), sul finanziamento e restauro del Museo della Comunità Ebraica di Roma e del complesso di S.Bartolomeo all'Isola Tiberina (1999-2000). E' stato consulente del Sindaco Rutelli e uno dei progettisti del piano di recupero urbano e edilizio del Ghetto per la Regione Lazio. Ha già pubblicato (come coautore) la "Guida all'Italia Ebraica" e come autore "l'Ebreo senza qualità", edizione Marietti. Sul Ghetto, con altri autori, "Il recupero del Ghetto" edizioni Multigrafica, "Il Ghetto di Roma" edizioni Kappa, "l'arte Ebraica a Roma e nel Lazio" edizioni Palombi. La prima edizione di questo libro è stata pubblicata nel 1997 da Edizioni Associate.


La scheda del libro.

Segue una selezione delle fotografie più rappresentative.



articolo



articolo



articolo



articolo



articolo



articolo



articolo




La scheda del libro.

Autore Luca Fiorentino

Fotografie di Simona Ottolenghi


Anno di edizione: 2005

Formato: 17x24cm

Pagine: 176


ISBN13: 978-88-492-0824-5  9788849208245
ISBN10: 88-492-0824-3  8849208243
Prezzo: 20.00 €

www.gangemi.com




Impaginazione grafica e HTML a cura di Jacopo Salvi.



segnala questo articolo ad un amico
email: testo:




Se vuoi aggiungere un commento riempi il modulo qui sotto:

nome *:
testo *:
codice *:
  <- inserisci il codice di sicurezza
  



I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.
Leggi con attenzione i termini di servizio.



Because the light

portale di cultura fotografica, concorsi online, mostre, reportage, portfolio articoli, libri, forum e community. Per divertirsi e imparare con la fotografia.
progetto, design e codice di Sandro Rafanelli
in redazione: Simone Scortecci, Marco Sanna, Jacopo Salvi e Alessandro Garda
l'approfondimento fotografico è su BecauseTheLight - becausethelight.blogspot.com

per info: info@photocompetition.it - [ termini di servizio ] - [ privacy ] - [ diventa socio ]